Chanel sfila sui tetti di Parigi, citando se stesso e il proprio composto splendore

Un momento della sfilata di Chanel

Stampe check, righe, glitter e volant splendono sui tetti di Parigi, con una sfilata che conferma la fedeltà di Chanel a se stesso. Tra ispirazioni del passato e compostezze contemporanee.

La primavera parigina sotto il segno di Chanel sarà on the roof, tra la magia dei tetti e le suggestioni bon-ton onnipresenti nella collezione del brand Haute Couture.

L’autoreferenzialità sartoriale nella collezione di Virginie Viard è ovunque, a partire dall’omaggio disseminato e trascendente a Karl Lagerfeld, scomparso lo scorso 19 febbraio, poco prima della sfilata on the snow, sorprendente e commossa.

È dall’alto che Chanel lancia il proprio sguardo sul mondo, uno sguardo incantato, un punto fermo sartoriale in una nuvola di eleganza.

Un momento della sfilata Chanel

Il cuore della collezione Primavera/Estate è profondamente parigino, tra stampe check, una fioritura di tweed, righe, balze, giacche, cinture, pattern classy. C’è stato anche un fuoriprogramma inatteso durante la sfilata: una comica del teatro teatro Comédie des Champs Elysées. È la youtuber Marie Benoliel, che ha messo in atto uno dei suoi momenti “Marie S'Infiltre”, sfilando insieme alle altre modelle, come se fosse una di loro. L’irruzione ha catapultato la ragazza in un face to face con Gigi Hadid, che stava sfilando con il suo portamento regale. Quando le guardie sono intervenute per fermarla, ormai aveva compiuto la propria passerella.

La suggestione è magnifica, fa pensare a quelle serate di Holly, Audrey Hepburn, in Colazione da Tiffany, quando suonava la sua Moon River di fronte al panorama della città. La collezione della prossima primavera si gioca sulle sfumature e la sintesi suprema dell'equilibrio, le calibrature e l'armonia, una compostezza distribuita e assortita, che rivive negli stili classy che hanno reso la maison la più sognata del mondo.

Ma Parigi è Parigi, e Chanel è Chanel.

Ecco i trend più belli della sfilata.

Quadri e righe

Le geometrie di Chanel sono fondamentalmente apollinee e presentano un ordine armonioso su quei tetti-passerella, con una vista spettacolare e una struttura definita. Bluse, gonne, capispalla, accessori si ripartiscono in quadri e quadretti, stampe check e righe marinare, che vanno a contestualizzarsi tra i trend più popolari di questa girandola di fashion week: l'ispirazione navy.

Chanel gioca con le tautologie e dissemina di lettere (che compongono il nome della maison) i propri outfit più ricercati.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
II bianco e il nero
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Uno sciame di lettere fluttua sui quadri del look
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Jumpsuit a quadretti

In pole position, le righe.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Le righe dominano
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Righe Seventies, nere e arancio
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Blusa navy e look tra inverno e primavera

Tweed

La copertina di Linus di Chanel è fatta di tweed. Questo tessuto, il più amato dalla maison (come dimenticare la mitica giacca Chanel, corta e con i bottoni in vista?), torna anche nella prossima primavera, fondando sulla propria natura chic l'intero ventaglio di look. Dalle giacche alle gonne, dalle jumpsuit ai capispalla, tutto concorre alla palette di colori tenui e bon-ton.

Il tweed sfila, domina, regna.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Dai capispalla agli outfi sleepwear

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Giacche asimmetriche
 

Shorts

La donna primaverile sarà in shorts, pantaloncini corti ma sempre assolutamente eleganti, da portare con blazer corti, camicie bianche piene di ruche e balze o cinture leziose, ma soprattutto con collant scuri. Le calze color carne sono bandite dalle passerelle di Chanel, anche nei mesi più tiepidi. Se proprio occorrono i collant, sempre meglio optare per il nero quaranta denari. In alternativa, c'è la pelle scoperta, con o senza abbronzatura.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Shorts grigi metallizzati
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Shorts neri, giacca multicolor
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Shorts rosa lucidi, collant scure

Jumpsuit

Le tute sono l'outfit lezioso e imperdibile della prossima primavera sotto il segno di Chanel: corte, lunghe, sono quasi tutte in tweed e danno, come sempre, un'allure parigina e principesca.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Tuta corta a scacchi
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Quadri e tutina

Balze, ruche, volant

Balze e volant, trasparenze e riccoli. La sfilata di Chanel ha un moto ondulatorio che popola bluse, shorts, vestiti. Anche questo aspetto sottolinea il mood parigino di tutta la collezione, che gioca non sull'essenziale, ma sull'(irresistibile superfluo).

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Cappottino con volant
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Le balze regnano
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Ruche e trasparenze

Il bianco e il nero, il rosso e il nero

Queste combinazioni di colori, i più semplici, i più essenziali, i più d'impatto, compongono una gran parte di collezione e ricordano le nuance del Pierrot.

ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Cromie sovrapposte
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Black & white, lo stile è cool
ImaxTreeUn look della Sfilata Chanel
Un rimescolamento di bianco, rosso e nero

Chanel non passa mai di moda. E, allo stesso tempo, lascia sempre senza parole.

Leggi anche

      Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

      SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO