Stai leggendo: Making Of Love, il film in crowdfunding per portare l'educazione sessuale nelle scuole

Letto: {{progress}}

Making Of Love, il film in crowdfunding per portare l'educazione sessuale nelle scuole

Il brand MySecretCase ha lanciato una campagna di crowdfunding per sostenere il progetto Making of Love, un film sulla sessualità raccontata dai giovani ai giovani per portare l’educazione al piacere nelle scuole.

Scena tratta dal film Making of Love MySecretCase

21 condivisioni 0 commenti

Il brand MySecretCase ha lanciato una campagna di crowdfunding per sostenere il progetto Making of Love, un film sulla sessualità raccontata dai giovani ai giovani per portare l’educazione al piacere nelle scuole.

L'obiettivo è la realizzazione di un film che racconti la sessualità senza tabù, ma dal punto di vista dei giovani e distribuire il film negli istituti scolastici superiori e alcuni cinema sparsi per l’Italia, dove ancora regna un enorme gap informativo e culturale rispetto agli altri paesi europei.

Il lungometraggio è ideato e guidato dai registi genovesi Lucio Basadonne e Anna Pollio e parlerà di intimità, bellezza delle imperfezioni, esplorando le fragilità che attraversano un’intera generazione con un linguaggio diretto e privo di censure.

La campagna lanciata da MySecretCase, il brand che ha cambiato l’immaginario sulla sessualità in Italia e primo shop online per il piacere delle donne e delle coppie, spiega: “Se sei un ragazzo in cerca di risposte sincere, un genitore che augura ai suoi figli una vita affettiva e sessuale felice, un docente che vuole insegnare ad amare, oltre che a studiare, un imprenditore che investe in progetti che migliorano la vita delle persone, partecipa ad una rivoluzione culturale italiana fatta dai giovani per i giovani”. MySecretCase ha predisposto sulla propria piattaforma la pagina per scoprire di più su questa iniziativa.

Making of Love dunque affronterà le tematiche del piacere, i sex toys, l’educazione sessuale, il consenso, il poliamore, la coppia, l’identità di genere, la masturbazione, l’omosessualità e non solo. È la prima volta che gli adulti si mettono al servizio dei ragazzi che vivono sulla propria pelle la bellezza e la paura delle prime esperienze, la mancanza e la voglia di essere guidati nella scoperta del corpo e delle sue emozioni, la curiosità di andare oltre i tabù, diventando loro stessi sceneggiatori, attori, scrittori. 

Il poster di Making of LoveHDMySecretCase
Making of Love

Alla guida troviamo i registi Lucio Basadonne e Anna Pollio, già noti per i docufilm “Unlearning” e “Figli della libertà”, e lo sceneggiatore Michele Vaccari che ha lavorato alla stesura del soggetto con gli 8 ragazzi (anche interpreti del film) di età compresa tra i 18 e i 24 anni - Clode, Enri, Feel, Isa, Lorenzo, Matilde, Matteo, Pip.

La Pollio dice del progetto: “Making of LOVE è un progetto che ha una gestazione simile a quella di un capodoglio: un anno e mezzo di ricerca, confronti, incontri che ci hanno chiarito un punto fondamentale: per parlare di educazione al piacere sessuale a ragazzi +15 era necessario dare loro la parola”.

Ascoltare questa generazione ci ha aperto a un linguaggio più diretto e non censorio.

E continua: “Ci ha fornito l'energia per metterci al loro servizio come adulti competenti, dei ‘tutor’ supervisori di un film che innescherà una sensibilizzazione importante su temi ad oggi relegati ai margini, troppo spesso dimenticati dagli adulti, accolti dall'industria pornografica e restituiti ai ragazzi come unico riferimento immaginale e prestazionale".

Mosaico di Immagini tratte da Making of LoveMySecretCase
Making of Love, alcune immagini del progetto

Rispetto agli altri paesi europei, l’Italia è ancora molto indietro quanto a educazione sessuale: secondo un sondaggio su sessualità e adolescenti dell’Istituto Superiore di Sanità, condotto su oltre 16mila studenti di 16-17 anni, meno di uno studente su cinque si informa a scuola sui temi legati all’educazione sessuale. Tra loro, solo il 20% si sente a proprio agio nel parlare di questo tema in famiglia e il 42% non ha mai parlato dei cambiamenti della pubertà e della maturità sessuale. Non solo, 1 ragazzo/a su 3 non ha mai confidato nulla della propria vita sentimentale ad almeno un genitore.

Al riguardo, Norma Rossetti, CEO & Founder di MySecretCase, dichiara:

Di fronte a una situazione così urgente e delicata, abbiamo sentito il dovere di sostenere questi giovani, guidati dalla missione che ci ha caratterizzati sin dalla nostra nascita: portare l’educazione al piacere nelle scuole e promuovere i sex toys come giochi che liberano la fantasia e che portano a una profonda conoscenza di sé.

L’obiettivo di raccolta della campagna, che è già online, è di 60.000 euro, e tutti possono contribuire senza limiti di investimento, partecipando a una rivoluzione culturale e sessuale, diventando produttori stessi del film e acquisendone le quote.

Volete sostenere questa importante iniziativa?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO