Stai leggendo: Chagall: sogno e magia arriva a Bologna, dal 20 settembre

Letto: {{progress}}

Chagall: sogno e magia arriva a Bologna, dal 20 settembre

Una mostra per raccontare le tante sfumature presenti nel mondo onirico di Chagall.

Banner della mostra Ufficio stampa | Chagall

1 condivisione 0 commenti

I colori ricchi di Chagall arrivano a Bologna. La mostra Sogno e magia aprirà il 20 settembre a Palazzo Albergati e promette di trasportare il pubblico nel mondo dell'artista russo, attraverso opere provenienti da tutto il mondo.

Chagall: sogno e magia. La mostra

Marc Chagall, Il carretto sulla città, 1981, Tempera su masonite, 40,6x33 cm, Private Collection, SwissHDChagall®, by SIAE 2019
Marc Chagall, Il carretto sulla città, 1981, Tempera su masonite, 40,6x33 cm, Private Collection, Swiss

Saranno centosessanta le opere in mostra a Palazzo Albergati a Bologna, tutte legate dal fil rouge del tema dell’onirico e del poetico, tanto caro all’artista russo.

Dipinti, disegni e acquerelli racconteranno come Chagall interpretava la cultura ebraica, quella russa e quella occidentale, ma anche i riferimenti letterari e la religione attraverso un linguaggio artistico unico e originale. Un inebriante mix di ricordi di infanzia, racconti, poesie e sogni, che dà vita a paesaggi pervasi dall’immaginazione e dalla fantasia.

Opere provenienti dalle grandi collezioni private in giro per il mondo, quindi ancora più di interesse per il pubblico, che difficilmente potrebbe avervi accesso.

Marc Chagall Il gallo viola, 1966-72, Olio, gouache e inchiostro su tela, 89,3x78,3 cm, Private Collection, Swiss HDChagall®, by SIAE 2019
Marc Chagall Il gallo viola, 1966-72, Olio, gouache e inchiostro su tela, 89,3x78,3 cm, Private Collection, Swiss

Cinque le sezioni che ritmano il percorso espositivo:

  • Infanzia e tradizione russa: i primi anni di Chagall, immerso in un universo di simboli e significati tipico della Russia di fine Ottocento.
  • Sogni e fiabe: cifra stilistica dell’artista è la capacità di sfumare il confine tra reale e sogno, aprendo le porte di un mondo immaginario, ma al contempo pervaso di realtà. 
  • Il mondo sacro, la Bibbia: un forte sentimento religioso inonda la sua opera, dando vita a una serie di opere ispirate alla Bibbia.
  • Un pittore con le ali da poeta: non manca una sezione che esplora le influenze della letteratura nella pittura di Chagall.
  • L’amore sfida la forza di gravità: ampio spazio è dedicato alla forza dell’amore, sentimento protagonista dell’opera e della vita dell’artista.

La mostra di Bologna è organizzata dal Gruppo Arthemisia, patrociniata dal Comune di Bologna e curata da Dolores Duràn Ucar. C’è tempo per visitarla fino al 1 marzo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO