Stai leggendo: Jennifer Aniston: 'The Morning Show non è Friends, parla di #MeToo'

Letto: {{progress}}

Jennifer Aniston: 'The Morning Show non è Friends, parla di #MeToo'

Jennifer Aniston torna sul piccolo schermo 15 anni dopo la fine di Friends, ma The Morning Show non è una comedy

L'attrice Jennifer Aniston Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Venticinque anni fa, Jennifer Aniston ha conquistato il cuore del pubblico nel ruolo di Rachel Green, ex ragazza viziata che si è fatta strada da sola nel mondo del lavoro, diventando madre e donna in carriera nella sitcom Friends.

Jennifer Aniston nei panni di Rachel GreenHDNBC

Dopo la fine della serie cult nel 2004, l'attrice si è concentrata sul cinema, diventando protagonista di innumerevoli film, spaziando dalla commedia al thriller. Ancora oggi, però, Jennifer Aniston è - e resterà - il volto di Rachel Green. La star sta per tornare sul piccolo schermo promettendo di farci dimenticare l'eterea ragazza di New York con un nuovo ruolo, stavolta molto diverso dal suo storico alter ego televisivo.

La Aniston è sia protagonista che produttrice esecutiva di The Morning Show, una serie originale che arriverà su Apple TV+ a novembre. La storia ci porta all'interno di uno studio televisivo e spiega cosa accade quando uno dei suoi giornalisti viene accusato di molestie sessuali. Per il ruolo, l'attrice ha lavorato soprattutto a tarda notte, mentre durante il giorno si incontrava con la produzione per preparare gli episodi.

Nella serie ritroviamo una vecchia conoscenza di Jennifer, Reese Witherspoon, che in Friends ha interpretato la sorella minore di Rachel, Jill. Per le due attrici è stata una bella reunion, come spiega una fonte a People:

Lei e Reese hanno la stessa passione e vanno molto d'accordo. A Jen piace lavorare con donne che ammira.

Due anni fa Jennifer iniziò a sviluppare The Morning Show, ma quando scoppiarono gli scandali sessuali e iniziò il movimento femminista #MeToo, la serie prese una strada completamente diversa. Da una comedy si trasformò in un dramma molto reale. La star spiega a Entertainment Weekly che certe cose non potevano essere ignorate, perciò decise di fondere la realtà con la fantasia.

Jennifer Aniston sul carpetHDGetty Images

Nella serie, il suo personaggio, Alex Levy, è costretta a parlare al Paese di quanto accaduto all'interno del suo programma. Un suo collega, Mitch Kessler (interpretato da Steve Carell) è stato licenziato in seguito ad alcune accuse di molestie sessuali. Alex deve compiere quindi il passo successivo: far sì che il pubblico cambi visione su di lei, un ruolo che la Aniston conosce bene poiché riflette la sua sfera privata. Per gli altri, Jennifer sa che resterà sempre l'iconica Rachel Green di Friends:

Lo capisco, il pubblico mi lega a Friends. Capisco il senso di isolamento, non voler essere vista e non andare sul red carpet. Non è facile uscire allo scoperto ed essere la persona che devi essere.

Una serie certamente non facile per Jennifer Aniston e, a giudicare dal trailer, il ruolo sembra proprio destinato a lei. Il #MeToo ha cambiato modo di fare televisione, ponendo attenzione sulla condizione delle donne nel mondo e sul lavoro. Con due dive di ferro come Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, le premesse per The Morning Show sono alte.

Dimenticate la solare Rachel Green, stavolta Jennifer Aniston fa sul serio.

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO