Stai leggendo: Alessandra Mastronardi nominata Goodwill Ambassador UNICEF Italia

Letto: {{progress}}

Alessandra Mastronardi nominata Goodwill Ambassador UNICEF Italia

Alessandra Mastronardi, madrina della 76esima Mostra del Cinema di Venezia, è stata nominata Goodwill Ambassador UNICEF Italia per il suo impegno umanitario.

Alessandra Mastroardi sul red carpet di Venezia 76 Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Questo è davvero un momento straordinario per Alessandra Mastronardi. Non solo si sta dimostrando una perfetta madrina per la 76esima Mostra del Cinema di Venezia (sempre presente, non fa per nulla la star anche se potrebbe dato il successo che sta avendo), ma ha anche ricevuto un riconoscimento importante: è stata infatti nominata nuova Goodwill Ambassador UNICEF Italia per il suo impegno umanitario. A sostenerla, con amore e tanta discrezione, il fidanzato Ross McCall (attore scozzese diventato famoso grazie alla serie tv White Collar).

La cerimonia si è svolta al Lido di Venezia, alla presenza del Presidente di UNICEF Italia ovvero Francesco Samengo. La motivazione dietro a questa nomina? "Nell'anno in cui si celebrano i 30 anni dell'approvazione della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza da parte dell'Assemblea delle Nazioni Unite, perché attraverso la sua sensibilità e il suo impegno possa dare voce alle bambine e ai bambini più vulnerabili e luce a tanti piccoli invisibili. Alessandra, in particolare, si mobiliterà per i diritti di milioni di bambine, le più esposte a rischio di discriminazione, povertà e sfruttamento".

Alessandra Mastronardi nominata nuova Goodwill Ambassador UNICEF ItaliaHDGetty Images

Forse alcuni non lo sanno, ma è da diversi anni che Alessandra Mastronardi è vicina all'UNICEF e ha sostenuto iniziative e campagne di sensibilizzazione sull'HIV-AIDS, come contro la mortalità infantile. Inoltre nel 2012 ha partecipato, con il portavoce dell'UNICEF Italia Andrea Iacomini, ad una missione in Sierra Leone durante la quale ha visitato progetti di prevenzione della mortalità materna e infantile, di lotta alla violenza e agli abusi contro i minori

Ora che è diventata Goodwill Ambassador, Alessandra ha deciso di impegnarsi soprattutto nella difesa dei diritti delle bambine e delle adolescenti. "Questo riconoscimento significa tantissimo per me" - ha dichiarato l'attrice - "Quando ho iniziato il mio percorso con UNICEF mi ci sono buttata a capofitto e sono partita senza nemmeno sapere che vaccini andavano fatti. Stando lì dieci giorni ho toccato con mano una realtà che fino a quel momento avevo solo letto in parte sui giornali. Parlando con quelle anime che chiedevano aiuto sentivo dentro di me l'urgenza di dedicare a loro una parte della mia vita".

"Quando siamo arrivati ci hanno accolti con canti, balli e tre preghiere, una per religione. In quel momento ci siamo trovati davanti a quello che viene definito terzo mondo che dava a noi occidentali una lezione di civiltà" - racconta Alessandra - "Tornare a casa, alla vita di tutti i giorni, non è stato poi facile. E aggiunge: "Ho deciso di schierarmi dalla parte delle bambine, affinché possano avere una giusta educazione e riescano un giorno a capire cosa è giusto e cosa sbagliato".

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO