Stai leggendo: Brad Pitt parla dell'alcolismo: 'Ho frequentato gli Alcolisti Anonimi, dopo la rottura con Angelina Jolie'

Letto: {{progress}}

Brad Pitt parla dell'alcolismo: 'Ho frequentato gli Alcolisti Anonimi, dopo la rottura con Angelina Jolie'

In una recente intervista molto personale Brad Pitt ha svelato di aver lottato a lungo contro l'alcolismo, il problema che ha contribuito anche alla fine del matrimonio con Angelina Jolie e dal quale è uscito con l'aiuto degli Alcolisti Anonimi.

Brad Pitt a Venezia Getty Images

8 condivisioni 0 commenti

Brad Pitt ha rivelato in una recente intervista per il New York Times che dopo la fine del matrimonio con Angelina Jolie ha cercato l’aiuto degli Alcolisti Anonimi.


La star 55enne, che ha da poco presentato il suo ultimo film Ad Astra presso la 76ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, ha infatti raccontato di avere problemi di alcolismo da qualche tempo, e anche questi hanno contribuito alla fine della storia con Angelina Jolie, sfociata poi in un divorzio seguito avidamente da tutto il mondo.

Partecipare alle sedute degli Alcolisti Anonimi, rivela, lo ha aiutato davvero molto: “C’erano tutti questi uomini seduti in circolo, che erano assolutamente aperti e onesti in un modo che non avevo mai sentito”.

Era uno spazio sicuro, in cui non c’erano giudizi, e quindi nessun giudizio per te stesso.

L’attore ha proseguito: “Era in realtà davvero liberatorio esporre tutti i lati brutti di te stesso. È qualcosa che ha un valore enorme”. Brad Pitt ha partecipato agli incontri per un anno e mezzo, e la scelta di frequentare questi circoli di sostegno è arrivata quando ormai il problema con l’alcolismo si era fatto preoccupante.

Avevo portato la situazione all’estremo, fin dove reggevo, quindi ho deciso di rimuovere il mio privilegio di poter bere.

L’intervista ha portato Brad Pitt a commentare anche il fatto di essere considerato un’istituzione a Hollywood, con l’immensa fama raggiunta dagli anni ‘90 e amplificata oltre ogni dire coi matrimoni (Jennifer Aniston dal 2000 al 2005 e Angelina Jolie dal 2014 al 2016) e ha rivelato di non aver mai tollerato bene quel livello di attenzione: 

Mi ha sempre creato disagio, la cacofonia di aspettative e giudizi. Sono diventato un eremita e ho fumato fino a raggiungere l’oblio.

Anche il film Ad Astra è arrivato subito dopo la rottura con Angelina Jolie, e lo sceneggiatore e regista James Gray ha detto che l’attore ha sfruttato molto la sua situazione personale per interpretare il ruolo del maggiore Roy McBride mentre si avventura nello spazio profondo sulle orme del padre, in un’avventura che mette in discussione la natura stessa dell’esistenza umana: “Senza dubbio ha usato gli stimoli della sua vita privata. Non che io sia sceso nel personale con lui - non è compito mio né il mio lavoro - ma ha indagato l’essenza del personaggio attraverso se stesso”.

Ad Astra uscirà al cinema il 26 settembre 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO