Stai leggendo: Mostra del Cinema di Venezia: il diario di martedì 3 settembre

Letto: {{progress}}

Mostra del Cinema di Venezia: il diario di martedì 3 settembre

Dall'arrivo di Chiara Ferragni con Fedez alle canzoni di Achille Lauro per Happy Birthday: quello che è successo il 3 settembre alla Mostra del Cinema.

Chiara Ferragni saluta a Venezia Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

È stata una giornata votata alla musica quella di mercoledì 4 settembre. Con l'arrivo in Laguna di Achille Lauro ma, soprattutto, con quello di Fedez, marito di Chiara Ferragni, che proprio alla Mostra del Cinema di Venezia 2019 presenterà un documentario sulla sua storia: Chiara Ferragni Unposted. La coppia ha catalizzato su di sé buona parte dell'attenzione di giornalisti, fotografi e semplici curiosi, arrivati a Venezia con la speranza di tornare a casa con un selfie sul cellulare o un autografo. E i due non hanno mancato l'appuntamento con i fan, arrivando puntuali alla darsena dell'Hotel Excelsior a bordo di un taxi acqueo.

Achille Lauro, in piedi, con un abito nero e una camicia biancaGetty Images
Achille Lauro: sue le musiche di Happy Birthday

Chiara Ferragni e Fedez alla Mostra del Cinema di Venezia

L'approdo di Chiara Ferragni e Fedez all'Hotel Excelsior del Lido per la Mostra del Cinema di Venezia 2019 è stato anticipato dall'arrivo di Elisa Amoruso, regista del docu-film Chiara Ferragni - Unposted. Indossando una maglia firmata Christian Dior e con la scritta "J'Adior Venezia", l'influencer lombarda è arrivata a Venezia insieme al marito Fedez, rigorosamente biondissimo. È rimasto a Milano, invece, il figlio della coppia, il piccolo Leone. Ma i genitori si sono premurati di mostrare ai loro fan la chiamata su Skype a casa, per vedere il bambino.

Alla Mostra del Cinema di Venezia 2019, Chiara Ferragni presenta Chiara Ferragni - Unposted, film - documentario firmato dalla regista italiana Elisa Amoruso e dedicato alla carriera della fashion blogger e influencer lombarda: dall'inizio, quando Chiara non era che una ragazza come tante, piena di sogni nel cassetto, a oggi, con la costruzione di un vero e proprio impero. Autentica star della giornata, mercoledì mattina Chiara si è presentata di fronte ai fotografi, per farsi ritrarre nel photocall di rito. Questa volta, però, accompagnata dalla sola Elisa Amoruso, mentre Fedez è rimasto in albergo ad attenderla.

Achille Lauro alla Mostra del Cinema di Venezia

Non solo Fedez, ma anche Achille Lauro ha portato in alto la musica in questa giornata della Mostra del Cinema di Venezia. L'artista romano è arrivato al Lido per accompagnare la delegazione di Happy Birthday, film firmato da Lorenzo Giovenga, dedicato al tema dell'isolamento dei giovani causato dall'eccessivo bombardamento social. La colonna sonora del film è composta da brani di Achille Lauro - su tutti, C'est la vie: autentica trasposizione in musica del tema della pellicola -, che difatti nel corso della giornata ha presenziato all'incontro con i giornalisti, prima, e al red carpet, poi. Al termine della proiezione di Happy Birthday, inoltre, l'artista ha regalato al pubblico accorso in sala una breve esibizione dal vivo dei brani già parte della colonna sonora del film.

Ma Achille Lauro non era il solo grande ospite di Happy Birthday, film il cui art work è stato firmato da Terry Gilliam, autentico mito del cinema internazionale, di tutti i tempi. "Il mio ruolo in questa pellicola è il minore di tutti" ha ironizzato il cineasta statunitense nel corso di un incontro con la stampa. "Sono felice di essere stato chiamato a prendere parte a questo lavoro, poiché tratta un tema assolutamente importante ma di cui non ero proprio a conoscenza". Terry Gilliam ha poi dato spettacolo sul red carpet, lasciandosi andare a balli sfrenati, sulle canzoni di Achille Lauro: il tutto, naturalmente, a favor di telecamere e per la gioia dei fotografi, che hanno apprezzato e ringraziato.

Il film The Painted Bird

Il bambino protagonista del film, in piedi, di fronte a un cancello aperto. Scena in bianco e neroHDUfficio stampa
Un'immagine tratta da The Painted Bird, film in concorso a Venezia 2019

La giornata di martedì 3 settembre ha visto poi la proiezione di un film in concorso. Si tratta di The Painted Bird, pellicola firmata da Václav Marhoul. A oggi, la meno apprezzata da pubblico e critica tra tutti i lavori proposti nel corso della Mostra del Cinema. Superba la regia, assai poco digeribili le scene. Film ceco, ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale. Storia di un ragazzo ebreo costretto a subire le peggiori vessazioni, passando di famiglia in famiglia. Crudo, violento, spesso insopportabile, con la sala cinematografica attraversata da un viavai continuo: in molti se ne sono andati, non trovando ulteriormente sopportabile la visione del film.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO