Stai leggendo: Harry Styles si racconta: sesso, droga e la possibilità di una reunion dei One Direction

Letto: {{progress}}

Harry Styles si racconta: sesso, droga e la possibilità di una reunion dei One Direction

Harry Styles ha raccontato del suo nuovo album in un'intervista, rivelando che per registrarlo ha fatto uso di funghi allucinogeni

Harry Styles Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Per Harry Styles gli anni come membro della boyband One Direction sono ormai cosa del passato… O forse no. Pronto a tornare con un secondo album da solista, il cantante inglese è in pieno controllo del suo futuro, e in un’intervista per Rolling Stones ha rivelato di non escludere l’idea di una reunion con i suoi ex colleghi.

La lunga chiacchierata, accompagnata da bellissime foto scattate da Ryan McGinley, ha anche portato Styles a divulgare particolari piccanti del processo creativo seguito per l’ultimo album, tra funghi allucinogeni e riflessioni sul sesso.

Il suo nuovo album, infatti, “è tutto sul fare sesso e sentirsi tristi”, dice Styles. E per realizzare questo disco, ancora senza titolo, l’artista 25enne si è lasciato andare, come ha raccontato a Rob Sheffield mentre percorrevano i corridoi degli studi di registrazione Shangri-La a Malibu, in California: “Ah sì, mi sono fatto un sacco di funghi qui”.

Ci facevamo di funghi, ci stendevamo nell’erba e ascoltavamo Ram di Paul McCartney sotto la luce del sole.

E continua: “Giravamo gli altoparlanti verso il giardino. Stavo proprio in questo punto quando ci stavamo facendo di funghi e mi sono staccato con un morso la punta della lingua. Quindi cercavo di cantare con tutto quel sangue che mi usciva dalla bocca. Quanti bei ricordi, in questo posto”.

Quanto al futuro dei One Direction, Harry Styles non è del tutto sicuro, ma non vuole escludere la possibilità di una reunion.

Non so. Non credo che direi mai ‘Non lo farò mai più’, perché non è così che mi sento. 

E spiega: “Se ci sarà mai un momento in cui tutti davvero vogliamo farlo, sarà l’unico momento giusto, perché secondo me non dovrebbe trattarsi di altro che di noi che diciamo: ‘Ehi, era un sacco divertente. Dovremmo rifarlo’. Ma fino a quel momento, sento che mi sto godendo il processo del far musica, la sperimentazione”. 

Insomma, adesso è troppo concentrato sulla sua carriera da solista da pensare di mollare tutto e tornare alla vita di prima, soprattutto se significasse ricopiare la formula che ha reso lui, Zayn Malik, Louis Tomlinson, Niall Horan e Liam Payne famosi.

Penso anche che se tornassimo a fare le stesse cose di prima, non sarebbe comunque lo stesso.

Parlando del passato con i “1D”, Styles confessa: 

Quando ero nella band avevo il terrore costante di stonare.

E continua: “Ricordo che quando ho firmato il contratto e ho chiesto al mio manager: ‘Che succede se vengo arrestato? Significa che il contratto sarà nullo?’”.

Adesso sento che i miei fan hanno creato un ambiente in cui io posso essere me stesso e crescere e costruire uno spazio sicuro in cui imparare e fare errori.

Nell’articolo, poi, l’amico di Styles Tom Hull commenta la relazione che il cantante ha avuto con la modella Camille Rowe, rivelando che la rottura ha avuto un impatto importante: “Ha vissuto questa separazione che ha avuto un forte impatto. Sono arrivato nello studio il primo giorno, e avevo queste pantofole davvero belle. Me le aveva regalate la sua ex, quella per cui lui stava malissimo … Aveva comprato pantofole per tutta la mia famiglia. Siamo ancora amici, con lei”.

Hull confessa di essersi chiesto se fosse bene mostrarsi con quelle scarpe, e poi quando è arrivato agli Shangri-La, “nel giro di mezz’ora mi guarda e dice: ‘Dove hai preso quelle pantofole? Sono belle’. Ho dovuto dirgli: ‘Ehm, me le ha regalate la tua ex-ragazza’. Lui ha esclamato: ‘Coooosa? Come hai potuto indossarle?’. Lui aveva seguito tutto un suo percorso emotivo riguardo lei e la loro relazione. Ma io ho continuato a dirgli: ‘Il modo migliore per affrontare la questione è parlarne nelle canzoni che stai scrivendo’”.

Chissà se nelle canzoni si parlerà anche di quelle pantofole… Non ci resta che aspettare!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO