Stai leggendo: In Arabia Saudita le donne potranno viaggiare senza tutore maschile

Letto: {{progress}}

In Arabia Saudita le donne potranno viaggiare senza tutore maschile

Un decreto reale permetterà finalmente alle donne di età superiore ai 21 anni di viaggiare senza il permesso del tutore maschile

Donna saudita allo stadio Getty Images

7 condivisioni 0 commenti

Le donne, in Arabia Saudita, potranno finalmente viaggiare all'estero senza il permesso di un tutore maschile. La novità è stata annunciato dalla gazzetta ufficiale, anticipando una serie di decreti che aggiorneranno la legislazione saudita in tema di stato civile, diritto al lavoro e alla mobilità.

Secondo quanto viene riportato dagli organi d'informazione locali, in un decreto reale firmato da re Salman bin Abdulaziz in persona viene affermato il diritto di ciascun cittadino a ottenere il passaporto. Un atto scritto senza distinguo di genere, ammettendo, dunque, anche le donne a godere di questo diritto. Il permesso di viaggiare sarà vincolante fino al raggiungimento della maggiore età: sopra i 21 anni, dunque, le donne non avranno più bisogno di un tutore che le accompagni all'estero.

Saudite e il permesso di viaggiareHDGetty Images

Un passo in avanti sul tema dei diritti che si inserisce nella linea tracciata dal Saudi Vision 2030 e che negli ultimi anni ha eliminato alcune norme restrittive per le donne, come il divieto di guidare o quello di accedere negli stadi. Come si legge su Arab News, l'ambasciatrice saudita negli Stati Uniti, Reema bint Bandar Al Sa'ud, si è detta entusiasta di questo passo epocale, "progettato per elevare lo status delle donne saudite all'interno della nostra società, anche garantendo loro il diritto di richiedere passaporti e viaggiare in modo indipendente".

Arabia Saudita, donne in viaggio

Un passaggio decisivo per le donne verso l'emancipazione, senza dubbio. Ma che non cancella le tante ombre, su un Paese dalla stretta autoritaria sempre più decisa. Come ricorda il Middle East Eye, infatti, molte delle donne che hanno spinto affinché necessari cambiamenti verso una società più equa venissero introdotti, sono state arrestate. 

Donne come Samar Badawi, attivista che si è battuta proprio contro il sistema di tutela maschile vigente nel Paese, che vincola la donna alle decisioni del loro tutore. È tutt'ora in carcere.

Saudite e il permesso di viaggiareHDGetty Images

E se il permesso di guidare e viaggiare possono sì erodere il sistema di tutela maschile, non bisogna dimenticare come la necessità di richiedere il permesso resti in piedi per tantissime altre questioni. Iscriversi a scuola, per esempio. Sposarsi, o ricevere trattamenti medici. Un passo in avanti, dunque. Ma senza dimenticare quanti ancora ne restano da fare.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE