Stai leggendo: Gli oli essenziali più diffusi: tutti i benefici e i modi per farne uso

Letto: {{progress}}

Gli oli essenziali più diffusi: tutti i benefici e i modi per farne uso

Gli oli essenziali sono portatori di numerosi benefici per stimolare la salute e il benessere psicofisico. Tra le tante varietà presenti ecco le più comuni.

Oli essenziali: quali sono le loro proprietà, quando e come usarli istockphoto.com

21 condivisioni 0 commenti

Gli oli essenziali sono delle sostanze naturali che, fin dai tempi antichi, vengono utilizzate per contrastare dei disturbi corporei oppure come trattamenti di bellezza, ad esempio per la preparazione di cosmetici, e che nel corso degli ultimi anni sono diventate dei veri e propri alleati per la salute e il benessere psicofisico di molte persone. Si tratta di essenze estratte da piante aromatizzate per mezzo di tecniche specifiche quali la distillazione o la spremitura a freddo, e vengono chiamate oli proprio perché hanno la medesima consistenza dell'olio.

I principali metodi di somministrazione degli oli essenziali sono tre: per inalazione, di solito attraverso un diffusore per ambiente o tramite suffumigi, per ingestione, in aggiunta a cibi o bevande, o per contatto con la pelle, ad esempio mescolati all'acqua per un pediluvio o un bagno aromatizzato oppure attraverso un massaggio cutaneo. In questo caso, l'olio non deve mai essere utilizzato puro sull'epidermide, poiché potrebbe causare irritazione; è opportuno quindi diluirlo con una crema o una lozione cosmetica prima dell'applicazione. Anche gli oli essenziali, infatti, possono avere delle controindicazioni, e vanno quindi usati con moderazione e senza superare le dosi consigliate.

Esistono in commercio molte varietà di oli essenziali, ognuna con caratteristiche specifiche e con modalità d'uso differenti; tra le più diffuse troviamo le seguenti essenze: 

  1. Olio essenziale di avanda
  2. Olio di geranio
  3. Usi della Menta
  4. Proprietà dell'arancio
  5. Come usare l'Ylang ylang
  6. Olio di Tea tree
  7. Benefici della camomilla
  8. Olio essenziale di bergamotto
  9. Pro e contro del gelsomino

1 - Lavanda

Olio essenziale di lavandaHDistockphoto.com

La lavanda, pianta dall'inconfondibile colore lilla, ha origini antichissime, ed era conosciuta per le sue proprietà rilassanti e antisettiche fin dai tempi degli antichi Romani, che la utilizzavano per la preparazione di bagni profumati, unguenti e medicinali. L'olio essenziale alla lavanda è portatore di numerosi benefici: ad esempio calma l'ansia, riduce lo stato di insonnia, allevia il mal di testa ed è un prezioso alleato della pelle in presenza di punture d'insetto.

Come usare l'olio essenziale di lavanda 

  • Per alleviare la tensione nervosa e conciliare il sonno è sufficiente aggiungere un paio di gocce da diluire all'acqua degli umidificatori per caloriferi oppure attraverso un diffusore per ambiente; questo rimedio è utile anche in caso di dolore alla testa.
  • Un altro rimedio per calmare gli stati d'ansia è un bagno rilassante, incorporando una decina di gocce di olio essenziale alla lavanda all'acqua del bagno e rimanendo immersi per almeno 10 minuti.
  • Per le punture d'insetto è possibile utilizzarlo puro, versando una goccia direttamente sulla zona colpita; in alternativa, per rinfrescare la pelle, è possibile aggiungere un paio di gocce ad un cucchiaino di gel di aloe vera.

2 - Geranio

Olio essenziale di geranioHDistockphoto.com

Il geranio è una delle piante ornamentali più diffuse, notoriamente utilizzata per allontanare insetti fastidiosi come le zanzare. Non solo: il geranio è un portentoso equilibratore ormonale, e possiede proprietà astringenti; per questo l'olio essenziale di geranio è particolarmente indicato per contrastare l'acne, per purificare la pelle grassa e per attenuare i sintomi della menopausa.

Come usare l'olio essenziale di geranio

  • Per tenere lontane le zanzare, il metodo più efficace è l'aromaterapia, aggiungendo all'interno di un diffusore per ambiente una goccia di essenza da diluire in acqua.
  • Per ridurre l'eccesso di sebo, l'olio essenziale al geranio può essere utilizzato per fare degli impacchi, diluendo 8 gocce in un bicchiere d'acqua fredda: successivamente intingete delle garze sterili e tamponate delicatamente sulla pelle.
  • Per contrastare le vampate di calore tipiche del periodo della menopausa, è utile immergersi in acqua calda aggiungendo una decina di gocce di essenza di geranio.

3 - Menta

Olio essenziale di mentaHDistockphoto.com

La menta è un potentissimo antinfiammatorio naturale, conosciuto addirittura dagli antichi Egizi che ne adoperavano le foglie per preparare medicinali e unguenti. Tra le sue numerose proprietà le più note sono senza dubbio quelle balsamiche: non a caso la menta è particolarmente indicata in caso di raffreddore o problemi respiratori. L'olio essenziale alla menta è molto utilizzato anche per combattere l'alitosi e per contrastare la nausea e il mal d'auto.

Come usare l'olio essenziale di menta 

  • Per liberare le vie respiratorie, il metodo più efficace è sicuramente quello di inalare l'essenza; è opportuno quindi diluire una o due gocce di olio nell'acqua degli umidificatori per caloriferi oppure in un bruciaessenze. È bene non eccedere con la quantità, in quanto potrebbe causare bruciore agli occhi.
  • Per alleviare nausea e mal d'auto, è possibile bagnare un batuffolo di cotone con qualche goccia di olio essenziale alla menta, per poi annusarlo ogni tanto.
  • Per contrastare l'alito cattivo, è utile fare dei gargarismi diluendo 6 o 7 gocce di essenza in un bicchiere d'acqua; in alternativa, è possibile aggiungere una goccia al dentifricio prima di lavare i denti.
  • L'olio essenziale alla menta è un rimedio portentoso anche in caso di mal di testa: è sufficiente preparare degli impacchi imbevendo con un paio di gocce una garza sterile.

4 - Arancio

Olio essenziale di aranciaHDistockphoto.com

Non tutti forse sanno che esistono due tipi di arance diverse, entrambe con caratteristiche e proprietà differenti: l'arancia dolce e l'arancia amara; per questa ragione ne vengono ricavati due oli essenziali totalmente differenti, ognuno dei quali è specifico per determinati trattamenti. Il primo è infatti un valido rimedio contro lo stress e l'insonnia, oltre ad essere un perfetto ingrediente per la preparazione di dolci e bevande. Il secondo, invece, ha proprietà antidepressive, migliora l'umore ed è un ottimo coadiuvante contro la cellulite.

Come usare l'olio essenziale di arancia

  • Per conciliare il sonno, l'olio essenziale di arancio dolce offre un valido aiuto, in modo particolare se diffuso nell'aria per mezzo di un bruciaessenze o degli umidificatori per caloriferi, per essere poi respirato.
  • Per combattere la cellulite, l'olio essenziale di arancio amaro è un ottimo alleato se utilizzato per un massaggio, in abbinamento all'olio di mandorle dolci: amalgamate 10 gocce di essenza con 2 cucchiaini di olio di mandorla, quindi frizionate sulla zona interessata a pelle asciutta.
  • Entrambe le essenze sono molto efficaci se utilizzate durante un bagno caldo, diluendo l'acqua con una decina di gocce; tuttavia i benefici sono differenti: l'olio all'arancia dolce serve a rilassare e combattere lo stress, mentre l'olio all'arancia amara è utile a risollevare l'umore in caso di depressione o malinconia

5 - Ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylangHDistockphoto.com

La cananga odorata, meglio conosciuta come ylang ylang, è un fiore originario del Madagascar, molto apprezzato per il suo profumo dolce e sinuoso, che è stato utilizzato per realizzare moltissime fragranze, tra cui la famosissima Chanel N°5. Anche da questa pianta esotica viene estratto un olio essenziale dalle numerose proprietà, tra cui quelle rilassanti e afrodisiache; inoltre ripara i capelli in caso di esposizione a sole, salsedine e agenti atmosferici.

Come usare l'olio essenziale di ylang ylang

  • Al fine di facilitare il rilassamento, è utile fare un bagno caldo aggiungendo 10 gocce di essenza all'acqua e restando in immersione per almeno 10 minuti.
  • L'olio essenziale di ylang ylang può essere utilizzato anche per risvegliare il piacere e favorire l'intimità di coppia attraverso un massaggio sensuale, miscelando 10 gocce di essenza con 100 ml di olio di patchouli.
  • Per proteggere i capelli, un rimedio efficace è creare una maschera: diluite 5 ml di olio essenziale di ylang ylang in 100 ml di olio di cocco, applicatela sui capelli asciutti prima di fare lo shampoo e lasciatela in posa per almeno 20 minuti.

6 - Tea tree

Olio essenziale di tea treeHDistockphoto.com

Il tea tree (o albero del tè in italiano), grazie alle sue proprietà antibatteriche, antisettiche ed antimicotiche, è a tutti gli effetti un disinfettante naturale, in grado di rinforzare le difese immunitarie. Per questo l'essenza di tea tree è una componente molto utilizzata in numerosi prodotti per la cosmesi e la detersione. L'olio essenziale al tea tree è un ottimo purificante ed è particolarmente utile in caso di pelle a tendenza acneica e di capelli grassi, oltre ad essere un toccasana per la cura dell'igiene orale.

Come usare l'olio essenziale di tea tree 

  • Per contrastare l'acne, l'olio essenziale al tea tree deve essere utilizzato puro, versandone una goccia direttamente su ogni foruncolo.
  • L'essenza di tea tree è un ottimo rimedio in caso di infiammazioni delle gengive e della bocca e per curare l'igiene orale: può infatti essere impiegata sia come collutorio, diluendone due gocce in un bicchiere di acqua da utilizzare per fare risciacqui o gargarismi, sia come coadiuvante del dentifricio aggiungendo una goccia sullo spazzolino prima del lavaggio, al fine di contrastare la formazione della placca.
  • Per detergere il cuoio capelluto e ridurre quindi la presenza di forfora, pidocchi ed eccesso di sebo, causa primaria dei capelli grassi, è utile incorporare 15 gocce di olio essenziale di tea tree a 100 ml shampoo.  

7 - Camomilla

Olio essenziale di camomillaHDistockphoto.com

La camomilla è un fiore antichissimo, conosciuto addirittura dal popolo assiro e utilizzato come rimedio per fare abbassare la febbre. Ai giorni nostri è sicuramente una delle piante più comuni e impiegate per conciliare il sonno e alleviare lo stress e la tensione nervosa, soprattutto come tisana. L'olio essenziale alla camomilla è particolarmente indicato anche contro il meteorismo e la colite o come calmante per la pelle.

Come usare l'olio essenziale di camomilla

  • Per favorire il rilassamento, l'olio essenziale di camomilla è efficace se diffuso nell'ambiente, diluendo non più di due gocce nell'acqua degli umidificatori per caloriferi oppure attraverso un bruciatore di essenze.
  • Per contrastare la formazione di gas intestinali e i dolori al colon, è utile integrare 4/5 gocce di essenza di camomilla all'acqua calda durante il bagno; un altro rimedio efficace è ingerire 2 gocce di olio essenziale, accompagnandole con una zolletta di zucchero o un cucchiaino di miele.
  • Per dare sollievo alla pelle in presenza di scottature, allergie o eczemi, l'olio essenziale di camomilla può essere usato per un massaggio in aggiunta alla crema idratante, incorporando una goccia di essenza per ogni 10 ml di crema.

8 - Bergamotto

Olio essenziale di bergamottoHDistockphoto.com

Il bergamotto è un agrume originario della Calabria, molto apprezzato in erboristeria per via delle sue proprietà antisettiche ed antinfiammatorie e nella cosmesi, dove viene utilizzato nella creazione di molti profumi da uomo per via del suo aroma intenso. L'olio essenziale al bergamotto è particolarmente utile per combattere l'alito cattivo e le infiammazioni della bocca; è inoltre indicato in caso di cistite ed è un ottimo antistress ed antidepressivo.

Come usare l'olio essenziale di bergamotto

  • Per contrastare l'alitosi e le infiammazioni del cavo orale, un rimedio efficace è fare dei gargarismi diluendo 5 gocce di essenza in un bicchiere di acqua tiepida e risciacquando a lungo, almeno un paio di volte al dì.
  • Per ridurre lo stress e conciliare il sonno, l'olio essenziale al bergamotto può essere utilizzato sia attraverso diffusione nell'ambiente, aggiungendo un paio di gocce nel bruciaessenze o negli umidificatori di caloriferi, sia con un massaggio ai piedi, incorporando 2 gocce di essenza ad un pugno di olio di cocco.
  • Per curare la cistite, un bagno caldo costituisce un ottimo toccasana se si mescolano 8 gocce di olio essenziale al bergamotto nell'acqua della vasca e restando in immersione per circa 15 minuti. 

9 - Gelsomino

Olio essenziale di gelsominoHDistockphoto.com

Il gelsomino, fiore dall'inconfondibile profumo, ha origini molto antiche ed è sempre stato simbolo di grazia ed eleganza. Spesso viene impiegato in erboristeria per via delle sue proprietà calmanti e cicatrizzanti. L'olio essenziale al gelsomino è particolarmente indicato in caso di dolori dovuti al ciclo ed è un ottimo rimedio antistress, oltre che un prezioso alleato della pelle in presenza di cicatrici e per contrastare i segni dell'età.

Come usare l'olio essenziale di gelsomino

  • Per alleviare i dolori mestruali, è utile eseguire dei massaggi circolari e delicati sul ventre aggiungendo una goccia di essenza al gelsomino ad una noce di crema idratante.
  • Per ridurre stress ed ansia, l'olio essenziale al gelsomino può essere utilizzato sia con l'aromaterapia, diluendo 2 gocce nell'acqua dei termosifoni o di un diffusore d'ambiente, sia in aggiunta all'acqua della vasca per un bagno caldo (non più di 5 gocce).
  • Per rughe e cicatrici, l'essenza al gelsomino è un toccasana se usato come idratante incorporando 2 gocce ad un cucchiaino di olio di mandorle.

Vota anche tu!

Qual è il tuo olio essenziale preferito?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO