Stai leggendo: Spaghetti al limone: la ricetta profumata e leggera senza panna

Letto: {{progress}}

Spaghetti al limone: la ricetta profumata e leggera senza panna

Gli spaghetti al limone sono freschi, profumati e facili da preparare: il condimento prevede solo succo e scorza di limone, burro, aglio e basilico fresco.

Spaghetti al limone iStock Photo

5 condivisioni 0 commenti Il voto di 5 utenti

Gli spaghetti al limone profumano d’estate e di costiera amalfitana. Si tratta, infatti, di un piatto della tradizione partenopea che deve il suo sapore alla bontà dei limoni baciati dal sole della costa campana.

A rendere speciale questo primo, davvero molto semplice, sono gli ingredienti. La pasta, per esempio, dovrebbe essere trafilata al bronzo perché ha una superficie rugosa che trattiene meglio il condimento. La salsa al limone è abbastanza liquida e la pasta trafilata al bronzo diventa fondamentale per raccoglierla, senza lasciarla sul fondo del piatto.

Spaghetti al limone: la ricetta

Basilico e limone sono l’accoppiata vincente della ricetta, che non necessita di altri ingredienti. Molti utilizzano la panna per rendere più cremoso il condimento. In realtà, in questo modo si aggiunge una componente grassa che non esalta la freschezza degli spaghetti.

La nostra ricetta prevede il burro. Ma se sei una convinta sostenitrice della leggerezza, sostituisci il burro con l’olio d’oliva. Per dare una nota più forte al piatto, spolverizza con il pepe nero. Ti consigliamo di non usare il formaggio grattugiato o comunque di non esagerare, perché in questo modo rischi di coprire la nota agrumata del limone. Invita a pranzo amici e parenti e proponi loro gli spaghetti al limone.

Informazioni

Ingredienti

  • Spaghetti 400 gr
  • Limone 1
  • Basilico fresco 1 mazzetto
  • Burro 50 gr
  • Sale q.b.
  • Aglio 1 spicchio

Preparazione

  1. Lava i limoni, spremi il succo e filtralo con un colino. Grattugia un po’ di scorza di limone, facendo attenzione a non asportare la parte bianca amarognola.

  2. Fai fondere il burro in una padella con lo spicchio d’aglio e aggiungi la scorza di limone.

  3. Quando l’aglio è imbiondito, toglilo dalla padella e versa il succo di limone. Fai andare a fuoco lento, mescolando con un cucchiaio di legno.

  4. Porta a bollore l’acqua, regola di sale e cuoci gli spaghetti al dente.

  5. Scola la pasta e falla saltare in padella con la salsa al limone.

  6. Lava il basilico e sminuzzalo con un coltello.

  7. Porta in tavola i tuoi spaghetti al limone con il basilico fresco e qualche fettina di limone come decorazione.

Spaghetti al limone: la ricetta con lo zafferano

Se vuoi cimentarti nella preparazione della ricetta stellata di Marchesi, ti servirà 1 grammo di zafferano in stigmi da mettere in infusione in un po’ di acqua calda per circa 20 minuti. Nel frattempo, sciogli 80 grammi di burro in una padella capiente. Non aspettare che il burro sfrigoli e, quando si è sciolto completamente, versa un piccolo quantitativo di succo di limone (qualche goccia).

Regola di sale e versa in padella l’acqua e lo zafferano. Lascia cuocere qualche minuto e spegni, tenendo in caldo il condimento nella padella chiusa con il suo coperchio. Porta a bollore l’acqua salata e cuochi i tuoi spaghetti. Scola al dente e salta nella padella con la salsa al limone e zafferano. In realtà, Gualtiero Marchesi non preparava proprio gli spaghetti al limone, ma aveva scelto un antico formato di pasta: i trucioli.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE