Stai leggendo: Intervista a Valeria Solarino, giurata dell'Ortigia Film Festival

Letto: {{progress}}

Intervista a Valeria Solarino, giurata dell'Ortigia Film Festival

Incontriamo l'attrice di origini siciliane, che presto vedremo come protagonista del film Dolcissime, per parlare del mestiere dell'attore, del compagno regista e delle donne al cinema dopo il Metoo.

Valerio solarino, giurato dell'XI edizone dell'Oritigia Film Festival Getty Images

7 condivisioni 0 commenti

Dal 1 agosto al cinema come una delle protagoniste di Dolcissime di Francesco Ghiaccio, una storia di adolescenti, cyberbullismo e voglia di riscatto. Raffinata ed elegante l’attrice di origini siciliane, classe 1979, interpreta una madre, ex campionessa sportiva, che non accetta che la figlia sia diversa da come l'aveva sognata. Abbiamo incontrato Valeria Solarino (da poco nominata Cavaliere della Repubblica) all'XI edizione dell’Ortigia Film Festival della città di Siracusa dove è in giuria nella sezione dei lungometraggi. Sul film che presenterà in anteprima al Festival di Giffoni non si sbilancia ma nonostante la riservatezza che la contraddistingue si lascia andare sul legame con il compagno, il regista Giovanni Veronesi, il movimento Dissenso Comune (“serve un cambiamento culturale che liberi le donne dalla figura di vittime”) e la passione sfrenata degli ultimi anni per il tennis (“è una forma d’arte come la danza).

L'attrice Valeria Solarino in una scena del film Dolcissime di Francesco Ghiaccio dal 1 agosto al cinemaHDUfficio Stampa

Come ti sei avvicinata alla carriera di attrice?
Ho iniziato a fare teatro fin da piccola. Il cinema è arrivato più tardi. Un giorno per caso ho fatto un provino alla scuola del Teatro Stabile di Torino, città dove vivevo. Quando mi hanno detto che ero stata selezionata, ho subito realizzato che stava accadendo qualcosa di importante. Durante quei tre anni di corso ho capito che la recitazione sarebbe stata la mia vita, grazie anche agli insegnanti che mi hanno insegnato ad amare questo mestiere.

Oltre alla recitazione tra le sue passioni c'è anche il tennis.
È una passione nata un’estate leggendo l’autobiografia Open di Andrè Agassi. Oltre ad essere una storia che indaga il rapporto tra padre e figlio, racconta l’amore per uno sport che è soprattutto disciplina e determinazione, dentro e fuori dal campo. Il tennis è una forma d’arte come la danza.

Valeria Solarino

Come è Genovesi tra le mura di casa?
È una persona eclettica. E’ capace di fare mille cose tutte insieme e lo ammiro molto per questo. Non smette mai di pensare e di scrivere, tra testi per la radio e sceneggiature per il cinema. I monologhi radiofonici di “Non è un paese per giovani” li scrive la mattina prestissimo e mi sveglia puntualmente per leggermeli. Io, anche se mezza addormentata, sono comunque felice di ascoltarli.

Quale è l’aspetto meno piacevole del lavoro di attrice?
L’ultimo giorno sul set o l’ultima replica a teatro penso che non ci saranno altre proposte. È un momento molto difficile da gestire. E poi arriva un nuovo copione e tutto torna meraviglioso. E anche il tuo fidanzato diventa bellissimo.

L'attrice Valeria Solarino

Sei tra le firmatarie del Manifesto Dissenso Comune. Sono stati fatti passi avanti negli obiettivi?
Sicuramente c’è più consapevolezza sui diritti che spettano a noi donne. Fortunatamente non ho subito nessuna molestia come quelli raccontati dalle donne del #Metoo. Ma quello che oggi davvero serve è un cambiamento culturale che liberi le donne dalla figura di vittime. Quando otteniamo una parte, non dobbiamo sentirci come se ci avessero fatto un favore ma contente che sono state riconosciute il nostro talento, l’esperienza e la professionalità. In questo senso il movimento è servito perché ha dato sostegno a chi non ha avuto la forza di reagire alla prepotenza di quegli uomini che hanno abusato della loro posizione.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO