Stai leggendo: Milano in agosto: la guida per sopravvivere all'estate in città

Letto: {{progress}}

Milano in agosto: la guida per sopravvivere all'estate in città

Come combattere l’afa milanese regalandovi delle indimenticabili esperienze che arricchiranno la vostra estate di nuove emozioni.

Il Duomo di Milano iStockphoto

5 condivisioni 0 commenti

Cosa fare a Milano d’estate? Se avete rimandato le vostre ferie a settembre, non disperate, la metropoli lombarda offre diverse interessanti alternative per trascorrere delle piacevoli giornate estive lontano dalla temibile afa che spesso la soffoca. 

Tra le attività consigliate a Milano in agosto vi è un bel tuffo rinfrescante ai Bagni Misteriosi, un’elegante piscina pubblica costruita negli anni ‘30 che regala l’impressione di tornare indietro nel tempo oppure una giornata all’insegna dell’abbronzatura all’Idroscalo. Qui immersi nel polmone verde della città e circondati dall’acqua del lago e delle piscine è decisamente più facile sopportare le temperature estive e regalarsi una tintarella invidiabile!

Altre interessanti opzioni sono una visita alla Pinacoteca di Brera, dove ammirare i capolavori dei più grandi pittori italiani ed europei degli ultimi secoli godendo del refrigerio dato dall’aria condizionata oppure un momento di relax ai Giardini della Guastalla. Questa piccola area verde incastonata nel cuore di Milano, per le sue ridotte dimensioni e la bellezza dei suoi scorci naturali, è un luogo ideale dove trascorrere qualche d’ora di ozio estivo.

Le Terrazze del Duomo e lo stupendo panorama che offrono sullo skyline della città e sul territorio circostante rappresentano, invece, una location d'eccezione da cui godere di un indimenticabile tramonto su una lunga giornata estiva.

Scoprite, allora, cosa fare e dove andare a Milano d’estate incluse tutte le informazioni utili per organizzare la vostra giornata: 

  1. Bagni Misteriosi
  2. Idroscalo
  3. Pinacoteca di Brera
  4. Giardini della Guastalla
  5. Terrazze del Duomo

1 - Un tuffo ai Bagni Misteriosi

Tra le attività consigliate a Milano in estate vi è un tuffo ai Bagni Misteriosi, ovvero nell’ex Centro Balneare Caimi riaperto nel 2016 dopo diversi anni di chiusura che ne hanno consentito una totale ristrutturazione e valorizzazione.

La costruzione dei Bagni Misteriosi di Milano collegati e comunicanti con il Teatro Franco Parenti risale agli anni '30 e oggi dopo un’imponente opera di riqualificazione e restauro rappresentano un luogo unico e affascinante dove regalarsi una giornata tra nuotate, tuffi e tantissimo sole.

I Bagni Misteriosi offrono due piscine, il cui aspetto originale è stato totalmente preservato per via del vincolo monumentale a cui sono sottoposte. La più grande è dotata di una pedana in legno utilizzata di giorno come solarium e la sera come palcoscenico, mentre la più piccola è interamente dedicata al divertimento dei bambini. All’interno dell’area è, inoltre, presente un punto di ristoro dove si possono consumare bevande, sandwich e piatti pronti.

Durante l'estate, i Bagni Misteriosi propongono un fitto calendario di eventi e intrattenimenti volti a rendere la torrida estate milanese più sopportabile come corsi di nuoto per bambini, ragazzi e adulti, concerti e rappresentazioni sul palco flottante, aperitivi con musica o dj set a bordo piscina.

  • Informazioni utili: i Bagni Misteriosi sono aperti lunedì, venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00 mentre il mercoledì e il giovedì dalle 10.00 alle 22.00.
    Il biglietto d’ingresso giornaliero intero costa 25 euro, i bambini al di sotto dei 3 anni entrano gratis e sono previsti sconti famiglia. Per fare il bagno è necessario l’uso della cuffia.
  • Dove si trovano i Bagni Misteriosi: Via Botta 18, nella zona di Porta Romana. 

Bambino si diverte in piscina iStockphoto
Un bambino si diverte in piscina.

2 - Abbronzarsi all'idroscalo

Un grande classico dell’estate milanese è trascorrere una giornata all’idroscalo, il cuore verde di Milano situato nella zona est dell’area metropolitana, vicino all’aeroporto di Linate.

Nato negli anni ‘30 come scalo per gli idrovolanti, questa vasta area di circa 1,6 Km² si è trasformata in un luogo deputato alla pratica del nuoto e del canottaggio diventando nel corso dei decenni un punto di riferimento per tutti i milanesi alla ricerca di un po’ di tregua dall’afa della città.

Oggi all’idroscalo è possibile praticare sport come il tradizionale canottaggio o il più adrenalinico wakeboard ma anche nuotare nelle acque del lago o delle sue belle piscine, far divertire i bambini nel più grande parco galleggiante d’Italia, sorseggiare un cocktail o pranzare o cenare in vari punti di ristoro. 

Il mare di Milano è, infatti, un luogo perfetto dove trascorrere una giornata diversa all’insegna del verde e del relax scoprendo una dimensione della metropoli milanese unica e inaspettata!

  • Informazioni utili: per accedere alle piscine e ai gonfiabili è necessario pagare un ticket d’ingresso che varia in base ai giorni festivi o feriali e all’orario d’ingresso.
    I bambini di età inferiore ai 2 anni possono accedere alle piscine sempre gratuitamente.
  • Dove si trova l’idroscalo: via della Circonvallazione 2, zona sud-est della città.
Una canoa naviga sulle acque dell'idroscalo di Milano iStockphoto
Una bella canoa solca le acque dell'idroscalo di Milano.

3 - Visitare la Pinacoteca di Brera

Un’altra interessante e strategica attività da programmare a Milano in agosto è una visita alla Pinacoteca di Brera.

Se la rigenerante aria condizionata dei locali della Pinacoteca rappresenta da sola un validissimo motivo per trascorrere una giornata in questo tempio dell’arte, i pochi visitatori di agosto sono un’altra ragione che invita a godersi al meglio e in tutta calma le sue meraviglie.

La Pinacoteca di Brera, istituita ufficialmente nel 1809, custodisce alcuni capolavori realizzati dai più grandi artisti italiani ed europei come Raffaello, Piero della Francesca, Bramante, Caravaggio, Tintoretto, Rubens, Van Dyck, Picasso, Modigliani, Morandi e Carrà e offre un suggestivo e indimenticabile viaggio attraverso l’arte e la storia.

  • Informazioni utili: la Pinacoteca di Brera è aperta da martedì a domenica dalle 8.30 alle 19.15. Il costo del biglietto intero è pari a 12 euro mentre ogni prima domenica del mese è possibile accedere gratuitamente a tutto il percorso espositivo eccetto che alle mostre a bigliettazione separata.
  • Dove si trova la Pinacoteca di Brera: Via Brera 28 ma le persone con disabilitàmotorie devono accedere da Via Fiori Oscuri 2.
Il cortile della Pinacoteca di Brera iStockphoto
Il cortile d'onore della Pinacoteca di Brera.

4 - Relax ai Giardini della Guastalla

Nella lista delle cose da fare a Milano d’estate, inserite una mattina o un pomeriggio di relax ai Giardini della Guastalla, uno dei più antichi spazi verdi della metropoli.

Questi bei giardini realizzati in stile italiano e dalle dimensioni ridotte rispetto ad altri parchi cittadini, si affacciano su Via Francesco Sforza a fianco dell’Ospedale Maggiore e offrono una location intima e rilassata dove trascorrere qualche ora leggendo un libro, facendo meditazione, praticando yoga o semplicemente godendosi un po’ di ozio.

I Giardini della Guastalla ospitano al loro interno una vasca di origine seicentesca dove nuotano decine di pesci, un’edicola contenente un gruppo di statue in terracotta, un bel tempietto in stile neoclassico e diversi alberi secolari

All’interno del parco vi è, inoltre, un’area giochi per i bimbi e due spazi dedicati al divertimento dei quattrozampe!

  • Informazioni utili: nel periodo estivo il Parco della Guastalla è aperto dalle 19.00 alle 22.00.
  • Dove si trovano i Giardini della Guastalla: è possibile accedere al parco da via Francesco Sforza, da via San Barnaba e da via Guastalla.

La vasca con i pesci dei Giardini della Guastalla iStockphoto
Un suggestivo scorcio dei Giardini della Gustalla.

5 - Ammirare il tramonto dalle Terrazze del Duomo

Un’idea per concludere in bellezza un’assolata giornata d’estate a Milano è godersi il tramonto dal tetto del Duomo e avere così l’impressione di abbracciare metaforicamente tutta la città.

Una visita sulle Terrazze del Duomo rappresenta un’esperienza unica e indimenticabile per chi ama i panorami mozzafiato e desidera fondere un’esperienza adrenalinica con un momento di cultura e riflessione.

Passeggiando sul tetto del Duomo di Milano è possibile ammirare da vicinissimo le complesse decorazioni delle sue guglie, scoprire lo skyline in continuo mutamento di questa effervescente città e una volta che ci si ritrova ai piedi della Madonnina, l’eccitazione di trovarsi in un luogo unico lascia spazio a una profonda commozione. 

  • Informazioni utili: fino a metà settembre è possibile visitare le Terrazze del Duomo dalle 10.00 alle 20.30. Il costo d’ingresso del biglietto varia in base alla scelta di salire a piedi o in ascensore.
Il tetto del Duomo di Milano con le sue guglie iStockphoto
La passeggiata che si snoda tra le guglie del tetto del Duomo di Milano.

Vota anche tu!

Quale esperienza vorresti regalarti a Milano in estate?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO