Stai leggendo: La dieta Scarsdale, ideale per perdere i chili in eccesso in estate

Letto: {{progress}}

La dieta Scarsdale, ideale per perdere i chili in eccesso in estate

Nato negli Stati Uniti, con questo regime alimentare si arrivano a perdere circa 7 chili in due settimane.

Cibo e attrezzi per allenarsi. iStock.

2 condivisioni 0 commenti

I miracoli non esistono, diete molto efficaci, però, sì. Capita a molte, con l’arrivo dell’estate, di volersi rimettere in forma e buttare giù quanto durante l’inverno era coperto dai maglioni e dal cappotto. Tra i regimi alimentari più famosi per perdere i chili in eccesso in un tempo davvero breve, posto d’eccezione è occupato dalla dieta Scarsdale.

Tra alimenti consigliati, tempi di durata, consigli utili e non solo, ecco un breve vademecum per tutte coloro che vogliono provare la dieta Scarsdale.

Che cos’è e come funziona la Dieta Scarsdale

Cibi variHDiStock.

È una dieta giovane, eppure non per questo poco efficace: parliamo della dieta Scarsdale, creata negli anni ’70 da un cardiologo statunitense, il dottor Tarnowee, e diffusasi in poco tempo nel territorio a stelle e strisce e non solo. Ben presto, infatti, è arrivata anche da noi, trovando diversi adepti. Il dettame di base è il seguente: riduzione drastica dei carboidrati a favore di una maggior quantità di proteine.

È proprio questo il motivo per cui è consigliata per un periodo massimo di due settimane, a cui fanno seguito altre due di mantenimento. In particolare, la suddivisione dei nutrienti è così organizzata: 43% proteine, 35% carboidrati, 23% grassi.

Ogni giorno, seguendo la dieta Scarsdale si arrivano a introdurre circa mille calorie, divise tra colazione, pranzo e cena. Non esistono spuntini, si riempie la bocca solamente nei tre pasti principali.

Qualsiasi condimento grasso è eliminato, per dare quel tocco in più al proprio piatto sono ammessi esclusivamente limone, pepe, aceto e salsa di soia. Messi al bando i dolcificanti: il fruttosio è l’eccezione, mentre bere almeno due litri d’acqua al giorno è la regola fondamentale.

Quanto si perde e quanto dura

Una donna che controlla il proprio girovita.HDiStock.

È una dieta che sembra funzionare bene, per questo in poco tempo ha superato i confini americani per distribuirsi in diverse parti del mondo. Italia compresa. Seguendo i dettami alla lettera, si arrivano a perdere fino a 500 grammi al giorno, che in due settimane significa arrivare a dire addio a ben 7 kg in eccesso. 

Quanto dura? Trattandosi di una dieta molto proteica e con un basso dosaggio di carboidrati, può essere attuata per un massimo di 14 giorni. Dopo di essi, però, è consigliato continuare a seguire il menù studiato dal dottor Tarnowee, andando man mano a reinserire gli alimenti esclusi in precedenza. Questa seconda fase, anch'essa da mettere in pratica per due settimane, assicura il mantenimento del peso raggiunto.

Tabella degli alimenti consentiti

Una donna che tiene in mano una mela e un dolce.HDiStock.

Ecco gli alimenti ammessi dalla dieta Scarsdale:

  • Carne: tutti i tagli magri (dal vitello al maiale, dall’agnello al tacchino e non solo)
  • Pesce: tutti i tipi, fatta eccezione per i pesci in scatola
  • Crostacei, molluschi e frutti di mare: tutti i tipi
  • Uova: non più di tre a settimana
  • Formaggi: solo quelli freschi e a ridotto contenuto di grassi
  • Verdure: tutti i tipi, preferibilmente cotti abbondantemente
  • Frutta: da evitare i tipi eccessivamente zuccherini come i fichi, le banane, i datteri…
  • Erbe, aromi e spezie: tutti i tipi

Alimenti vietati:

  • Pane bianco e farine raffinate
  • Formaggi molto grassi
  • Condimenti grassi come burro ed olio
  • Carni e salumi ricchi di grassi
  • Dolci e zucchero
  • Bevande zuccherate e alcoliche
  • Legumi
  • Cibi fritti

Modello dieta - 14 giorni

Crostacei.HDiStock.

Ecco un prototipo di menù settimanale per la prima fase della dieta, ovvero quella del dimagrimento. Il menù va seguito senza sgarri e adottato per non più di 14 giorni.

  • Lunedì - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: carne magra alla griglia e verdura al vapore. Cena: pesce magro e un frutto.
  • Martedì - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: due uova, formaggio magro e verdura al vapore. Cena: carne magra, una fetta di pane integrale e un frutto di stagione.
  • Mercoledì - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: frutta a volontà. Cena: crostacei o frutti di mare, verdura di stagione al vapore e un frutto. 
  • Giovedì - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: carne magra e verdure al vapore. Cena: pesce magro e un frutto.
  • Venerdì - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: frutta a volontà, caffè o tè. Cena: carne magra, una fetta di pane integrale, verdure al vapore.
  • Sabato - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: crostacei o frutti di mare, verdura di stagione al vapore e un frutto. Cena: pesce magro e un frutto.
  • Domenica - Colazione: un frutto di stagione, una fetta di pane integrale, caffè o tè. Pranzo: formaggio magro, una fetta di pane integrale, verdure al vapore e tè o caffè. Cena: pesce magro, verdure al vapore, un frutto.

Fase di mantenimento

Un cappuccino.HDGettyImages.

Dopo i primi 14 giorni, la dieta Scarsdale prevede altre due settimane per mantenere il peso corporeo raggiunto e non vanificare gli sforzi fatti. Durante la fase, si possono reintrodurre nel menù visto sopra i cibi non contemplati nella precedente.

Come:

  • Pasta e riso integrale, 60g massimo una volta ogni due giorni
  • Latte scremato
  • Yogurt magro
  • Marmellate e confetture, ma con moderazione
  • Verdure sottaceto, ma con moderazione
  • Succhi di frutta ma senza zucchero
  • Vino o birra: massimo un bicchiere al giorno

A chi è consigliata?

Una persona mentre si allaccia le scarpe.HDiStock.

Poiché permette di perdere fino a 7 kg in 14 giorni, la dieta Scarsdale è consigliata a tutti coloro i quali hanno bisogno di dimagrire in maniera facile e veloce. Uno dei vantaggi, infatti, è proprio nella durata: impegnando poche settimane, può essere realizzata anche da chi non riesce ad essere costante per un periodo troppo prolungato.

Tuttavia, visto il basso consumo di carboidrati, è sconsigliata a tutte le persone che conducono una vita con un elevato dispendio di energie, come gli atleti o chiunque pratichi sport a livello agonistico o semi, e alle donne in stato di gravidanza. È da evitare se si soffre di problemi ai reni, di patologie tiroidee o metaboliche.

Perché farla in estate...

Due persone mentre mangiano l'anguria.HDiStock.

Non ci sono controindicazioni qualora si volesse scegliere di seguire la dieta Scarsdale in estate. Anzi: facendo leva su cibi ricchi di acqua, come la frutta e le verdure, e abolendo i condimenti grassi, questo regime alimentare favorisce la corretta assunzione di acqua, fondamentale con le alte temperature estive.

Quando il termometro segna troppi gradi, il pericolo maggiore è finire per disidratare il corpo: con la dieta Scarsdale il rischio si può considerare nullo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO