Stai leggendo: Margot Robbie compie 29 anni: tutte le curiosità, i film e gli amori dell'attrice australiana

Letto: {{progress}}

Margot Robbie compie 29 anni: tutte le curiosità, i film e gli amori dell'attrice australiana

Margot Robbie, la bionda per eccellenza della Big Hollywood, compie 29 anni il 2 luglio, ed è una delle attrici sulla cresta dell’onda nel cinema a stelle e a strisce.

Margot Robbie in primo piano Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

Ha l’allure di una Barbie e il carattere da bad boy, come scopriremo nella "emancipazione" della sua Harley Quinn in Birds of Prey. Margot Robbie ha bucato lo schermo e preso a schiaffi DiCaprio durante un provino a Hollywood per il ruolo (poi a lei assegnato) di Naomi LaPaglia. Dall’Australia con furore, nel set di Scorsese ha trovato un punto di partenza, per maturare espressivamente e cimentarsi con prove attoriali sempre più complesse e diversificate, dal mondo fumettoso di Suicide Squad agli intrighi di Mary Queen of Scots fino alle atmosfere pulp e tarantiniane di C’era una volta a Hollywood.

Il 2 luglio compie 29 anni e dal lontano 1990, nell’estate che l’ha vista nascere, Margot ha sempre mostrato di essere determinata. Non c’è alternativa, ha spiegato in diverse interviste, per una donna dell’epoca del #MeToo, se vuole andare oltre la macchina da presa e provare a mettere del proprio in una produzione cinematografica.

Nel momento più glorioso della sua carriera, Margot Robbie ha dimostrato di volersi “sporcare le mani”, di orientarsi con entusiasmo sulle produzioni indipendenti, con un budget inferiore a quello mainstream (per avere più possibilità di sperimentare) e di farsi rispettare non solo come attrice della A-list delle colline di Hollywood ma anche come stimata produttrice.

Ecco tutto quello che c'è da sapere su Margot Robbie.

Margot Robbie: biografia ed età

Margot Elise Robbie ha 29 anni, è nata il 2 luglio 1990 a Dalby, nel Queensland, in Australia. Dalby si trova a 210 chilometri da Brisbane, in una zona ricca di piantagioni di cotone e di vegetazione. La Robbie e i suoi tre fratelli sono cresciuti, infatti, in una fattoria, amministrata e portata avanti dal loro padre. Sua madre, fisioterapista, aveva lasciato il marito quando Margot era ancora piccola. Appassionata da sempre della cultura popolare americana, ha studiato Drammaturgia alle superiori, in una scuola esclusiva, per poi iscriversi a Giurisprudenza, ma senza portare a termine la carriera universitaria.

A quindici anni la Robbie aveva maturato il sogno di diventare attrice e a diciassette si trasferiva a Melbourne per provare a seguire la propria strada. Provino dopo provino, conquistò il proprio posto al sole con il ruolo di Donna Freedman, nella soap Neighbours, leggendaria telenovela australiana. Ma Margot non si accontentava dell’Australia: sognava Hollywood, e così partì per gli Stati Uniti. Lì avrebbe trovato il set che le avrebbe cambiato la vita: The Wolf of Wall Street.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie all'epoca dei suoi esordi in Australia

L'attrice è sempre stata più legata alla madre che al padre.

Margot Robbie con la madreGetty Images
Margot Robbie e sua madre Sarie Kessler

Agli esordi, in Australia, catturava già le luci dei riflettori.

Margot Robbie sul red carpetGetty Images
Margot Robbie nel 2009 a Melbourne

Determinata e ambiziosa, Margot ha sempre voluto sfondare nel mondo dello spettacolo.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie neanche ventenne

Margot Robbie: altezza, peso, fisico

Margot Robbie è paragonata spesso a una Barbie, per i suoi lunghi capelli biondi, i grandi e magnetici occhi azzurri e il fisico minuto e longilineo. L’attrice australiana è alta 1 metro e 68 e pesa 57 chili. Ha un fisico assolutamente nella norma, slanciato ma anche muscoloso e tornito. Non a caso sul grande schermo interpreta un’(anti)eroina come Harley Quinn!

Magnetica e trasformista, adora giocare con i codici semiotici per manipolare la propria identità davanti alla macchina da presa. L’abbiamo vista sboccata e sanguigna in I, Tonya, e dolce e malinconica in Tarzan o Vi presento Christopher Robin. In C’era una volta a Hollywood interpreta una delle attrici più belle della Old Hollywood, Sharon Tate, assassinata dai seguaci della setta di Charlie Manson.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Capelli biondi, occhi azzurri, Margot Robbie è una delle attrici più affascinanti

Musa di Chanel, Margot Robbie unisce bellezza a classe e stile.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie e il suo stile etereo

L'attrice brilla sempre di luce propria.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie ha un modo di fare da ragazza semplice e da diva allo stesso tempo

Le relazioni e gli amori di Margot Robbie

Precisa e chirurgica nell’amore come nel lavoro, Margot risulta fidanzata dal 2014 e sposata dalla fine del 2016. L’attrice è convolata a nozze in Australia con Tom Ackerley, aiuto regista britannico che ha incontrato sul set di Suite francese. Per amore, la Robbie si è trasferita da New York a Londra. Ha avuto anche una breve frequentazione, fatta di qualche appuntamento, con l’art director Henry Aitken, sempre all’inizio del 2014. 

Alcuni rumor hanno parlato anche di un flirt della Robbie con la sua co-star in The Legend of Tarzan, Alexander Skarsgård. L’indiscrezione non è mai stata confermata o smentita dai diretti interessati. Stessa natura ha il rumor dell’ipotetico legame con Will Smith nel 2013. L’attore risulta sposato dal 1997 con Jada Pinkett Smith e ha conosciuto Margot Robbie sul set di Focus.

Margot Robbie e Tom Ackerley

Tom Ackerley è coetaneo di Margot Robbie, è nato il 1 gennaio 1990 nel Sussex, in UK. La coppia si è conosciuta durante le riprese di Suite francese, ma non è scoccata subito la scintilla. Margot Robbie condivideva la casa con lui e altre persone nel periodo della trasferta europea (le riprese sono avvenute tra Inghilterra, Francia e Canada). I due sono diventati amici e uscivano spesso in compagnia degli altri colleghi.

Dopo quasi un anno di amicizia, i loro sentimenti si sono trasformati ma, all’inizio, la coppia ha preferito non svelare la propria relazione e viverla in gran segreto. Prima di conoscere Margot, Ackerley ha lavorato su Macbeth, Pride e I due volti di gennaio. In seguito, è stato coinvolto in tanti progetti della moglie, come I,Tonya.

Margot Robbie e Tom Ackerley all'afterparty degli OscarHDGetty Images
Margot Robbie e Tom Ackerley sono molto complici

Ackerley è un aiuto regista e ha frequentato il Godalming College.

Tom Ackerley in primo pianoGetty Images
Tom Ackerley è nato il 1 gennaio 1990

La coppia condivide la sfera intima ma anche i riflettori del red carpet.

Tom Ackerley sul red carpetHDGetty Images
Tom Ackerley, Margot Robbie e il cast di Dreamland

... e i party!

Tom Ackerley con Margot Robbie sul red carpetHDGetty Images
Tom Ackerley con Margot Robbie all'afterparty degli Oscar

Margot Robbie e Leonardo DiCaprio

Con Leonardo DiCaprio, Margot Robbie ha vissuto il suo battesimo di fuoco. Il set di Scorsese e di The Wolf of Wall Street è stato tutt’altro che uno scherzo. La giovane attrice ha superato brillantemente il provino improvvisando, manifestando la sua rabbia (per finzione scenica, s’intende) davanti ai produttori e andando fuori copione con uno schiaffo improvviso assestato sul viso di Leonardo. Il suo fuoco ha impressionato registi e direttori dei casting e Margot ha avuto la parte.

Successivamente, sul set, ha dovuto girare scene imbarazzanti, come quella di fare sesso in una nursery e su una montagna di soldi, ma nelle varie interviste, come in quella a Grazia, ha sempre parlato della professionalità impeccabile del collega.

Per me è stato un mentore prima che un amico. Quello con lui è stato il mio primo vero film americano ed ero nervosissima, ma Leo mi ha insegnato a concentrarmi sulla storia e sul personaggio. Mi ha dato sicurezza.

Margot Robbie e Leonardo DiCaprio con Brad Pitt a CannesHDGetty Images
Margot Robbie e Leonardo DiCaprio appariranno ancora insieme in C'era una volta a Hollywood

Con Leonardo, sul set di Scorsese, è scattato subito un grande feeling.

Margot Robbie e Leonardo DiCaprio sul red carpet di The Wolf of Wall StreetGetty Images
Amici dai tempi di The Wolf of Wall Street

La Robbie ha sempre lodato la professionalità del collega.

Margot Robbie e Leonardo DiCaprio a CannesGetty Images
Margot Robbie e il collega Leonardo DiCaprio

Sul set si è stabilita subito una grande alchimia tra loro.

Margot e Leonardo DiCaprio nella presentazione di The Wolf of Wall StreetHDGetty Images
Margot e Leo con il cast e il regista di The Wolf of Wall Street

Non vediamo l'ora di rivederli nei ruoli di Sharon Tate e Rick Dalton in C'era una volta a Hollywood.

Margot Robbie e Leonardo DiCaprio sul red carpetHDGetty Images
Margot Robbie e Leonardo DiCaprio, coppia d'oro del cinema hollywoodiano

Il look

Margot Robbie è sempre stata una blondie. L’attrice australiana ha provato ad apparire mora per esigenze di copione, ma la sua anima è e rimane quella di una ragazza dai capelli chiari e la pettinatura semplice, con la riga in mezzo. In The Wolf of Wall Street eravamo abituati a vedere una Naomi Lapaglia grintosa e sensuale con i lunghi capelli biondi leggermente ondulati, da diva. Negli anni successivi la star ha deciso di dare un taglio alla propria chioma e si presenta spesso sul red carpet con un long bob con i colpi di sole chiari.

L’ultimo tappeto rosso, quello di Cannes per C’era una volta a Hollywood, l’ha vista con uno shatush, radici scure e punte degradé color miele. Musa e testimonial di Chanel, la Robbie ama valorizzare gli abiti con hairlook raccolti, chignon strettissimi e ponytail sbarazzine. Negli ultimi anni i portali beauty l’hanno eletta regina delle middle length, perché con questi very long bob riesce a sperimentare tante forme di arricciatura e ondulatura. Inoltre la Robbie ha provato ogni gradazione di biondo, dalle nuance chiarissime e fredde ai colori più warm e pastosi, tendenti al miele.  

Le migliori acconciature

Dai lob alle chiome lunghe, dai riccioli agli chignon passando per la sua proverbiale e immancabile riga in mezzo: Margot Robbie ha sperimentato tante diverse pettinature, dimostrando un amore particolare per i lob mossi e ondulati, per i biondi splendenti e per i tagli lisci e regolari. L’attrice ha un ovale perfetto e anche per questo mostra di amare particolarmente le pettinature semplici, minimal, essenziali. Ecco alcuni dei suoi hairstyle.

La star ha dimostrato di stare bene sia con biondi caldi e scuri che ossigenati e sfavillanti.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Color miele e scalati, agli esordi

Anche i raccolti le donano, le mettono in risalto il viso.

Margot Robbie in primo pianoHDGetty Images
Margot Robbie e i raccolti

L'hairstyle lungo e leggermente ondulato ricorda Naomi Lapaglia.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie con i capelli lunghi

Ma il lob mosso sembra la pettinatura con cui si sente più a suo agio...

Margot Robbie in primo pianoHDGetty Images
Il caschetto ondulato di Margot

Anche se il ciuffetto all'indietro è delicato e sbarazzino.

Margot Robbie con capelli all'indietroHDGetty Images
La pettinatura all'indietro

La star svela di amare anche i raccolti.

I codini laterali di Margot RobbieHDGetty Images
Il raccolto simmetrico di Margot Robbie

Anche quelli più leggeri e spioventi le donano particolarmente.

Margot Robbie in primo pianoGetty Images
Margot Robbie e lo chignon morbido

Per Cannes 2019 ha abbracciato lo stile shatush, con qualche treccina.

Margot Robbie a CannesGetty Images
Margot Robbie, treccine e degradé

Margot Robbie e HarleyQuinn

Uno dei ruoli più iconici di Margot Robbie è stato quello di Harley Quinn, la criminale folle d’amore di Suicide Squad. Il cinecomic di David Ayer, uscito nelle sale nell’estate del 2016, non ha riscosso un consenso unanime nella critica, ma il pubblico è rimasto letteralmente folgorato dal fascino perverso e stralunato di Harley Quinn, grazie anche al sapiente lavoro del truccatore e dei costumisti.

In Suicide Squad la Harley di Margot portava due codini biondo platino colorati di rosa e blu e aveva un trucco indimenticabile, con l’ombretto rosa, il rossetto sbavato e un minuscolo cuoricino disegnato sullo zigomo. 

Il ruolo proviene dal mondo dei fumetti DC. Harley era una psichiatra che, trovandosi a curare il Joker, supercriminale acerrimo nemico di Batman, ha deciso di intraprendere la strada del male insieme a lui. Pazza d’amore, è rimasta soggiogata dal suo fascino psicopatico e ha seguito l’amante sotto la sua cattiva stella.

In Birds of Prey, spin-off di Suicide Squad, una dark comedy al femminile vietata ai minori, vedremo Margot di nuovo nei panni di Harley Quinn, ma con un diverso costume e diversi comportamenti. La protagonista si emanciperà dal Joker, unendosi alle alleate Black Canary e Huntress.

Eccola in Suicide Squad.

Harley Quinn in Suicide SquadHDWarner Bros.
Sporty-weird in Suicide Squad

Ed ecco un antipasto di Birds of Prey.

Harley Quinn in Birds of PreyWarner Bros.
Harley Quinn cambierà costume

I film di Margot Robbie

In pochi anni Margot Robbie ha portato a termine la sua scalata nella Big Hollywood, aprendo una casa di produzione, LuckyChap Entertainment, insieme al marito Tom Ackerley e a un gruppo di amici, e imbroccando una serie di pellicole che l’hanno portata a premi, lodi e riconoscimenti.

Dopo il ruolo di Naomi Lapaglia e quello di Harley Quinn, Margot Robbie ha interpretato e prodotto la storia di Tonya Harding, è stata Elisabetta I in Mary Queen of Scots e un’attrice che va incontro a un destino tragico in C’era una volta a Hollywood. Prossimamente, oltre che nel ruolo di Harley Quinn, la vedremo in quello di Barbie.

The Wolf of Wall Street

The Wolf of Wall Street ha rappresentato il debutto hollywoodiano di Margot Robbie, diretta da un grande come Martin Scorsese e affiancata da Leonardo DiCaprio. Il biopic sulla storia di Jordan Belfort si è tradotto in un affresco onirico, cupo e affascinante della Wall Street anni ’80. Margot Robbie, dopo il suo eccezionale provino, è stata scelta per la parte di Naomi Lapaglia, moglie di Belfort.

La realtà parla di un’unione turbolenta e travagliata, soprattutto per l’abuso di sostanze stupefacenti da parte di Belfort. Il film ha regalato alcune sequenze memorabili, come la scena di seduzione nella nursery, che la Robbie ha descritto più volte, nelle interviste, come imbarazzante: "Per diciassette ore ho dovuto fingere di toccarmi nelle parti intime. È una cosa molto strana e bisognava sotterrare l’imbarazzo e l’assurdità, davvero enorme, di quella scena e impegnarsi al meglio."

Naomi Lapaglia in una scena del filmHDParamount Pictures
Naomi Lapaglia, affascinante moglie di Jordan Belfort

Per fortuna aveva un partner professionale come Leonardo DiCaprio che l’ha messa a proprio agio!

I, Tonya e l'Oscar

Con I, Tonya Margot Robbie ha voluto portare sul grande schermo la storia di Tonya Harding, pattinatrice americana con un’infanzia difficile e una madre molto dura. La Harding si è resa protagonista di un fatto di cronaca quando, nel 1991, fu collegata a un assalto alla rivale Nancy Kerrigan (a cui fu rotto il ginocchio con una spranga, proprio prima delle Olimpiadi invernali). Il fatto, probabilmente collegato al marito della Harding, le ha distrutto la reputazione, tolto l’amore del pubblico e rovinato per sempre la carriera.

Margot Robbie dà vita alle spigolosità della protagonista, incorporata in un film ricco di humor sardonico, che vira spesso sul grottesco e punta a ritrarre una donna politicamente (e non solo) scorretta, ma altrettanto vittima delle circostanze, come le sue origini, la madre LaVona, gli incontri sbagliati, la povertà subita durante l’infanzia. 

La Robbie è stata candidata all’Oscar come Miglior attrice, ma l’unica statuetta del film è andata ad Allison Janney, che interpretava la madre della pattinatrice. Al film Margot Robbie ha collaborato anche come produttrice. 

Una scena di I, TonyaHDNeon
Margot nel ruolo di Tonya Harding

C’era una volta a Hollywood

L’ultimo capolavoro pulp e crepuscolare di Quentin Tarantino ripercorre, 50 anni dopo, i tragici fatti avvenuti la notte del 9 agosto 1969 a Beverly Hills. Il punto di vista è quello dell’attore Rick Dalton, sul viale del tramonto, e della sua controfigura Cliff Booth. Ai due verrà stravolta la vita dalla nuova vicina di casa, la sexy e bellissima moglie di Roman Polanski, l’attrice Sharon Tate.

Margot Robbie interpreta proprio Sharon Tate, che al nono mese di gravidanza fu brutalmente uccisa dai seguaci della setta di Charles Manson, insieme ai suoi amici, nella villa dove viveva con Polanski (in Europa per lavoro all’epoca dei fatti). È stato molto difficile interpretarla, ma per la Robbie quel ruolo è un omaggio speciale, come riporta People

Mi hanno tutti detto quanto fosse gentile, amabile e buona di cuore. Sono stata fortunata a poter entrare sul set con la benedizione di Debra, la sorella di Sharon. Era immensamente importante per me onorare al meglio l’anima gentile di Sharon. Ho sentito un enorme senso di responsabilità. È stato un bellissimo ruolo da recitare. 

Ecco il trailer del film, in uscita il 19 settembre 2019 nelle sale italiane.

Barbie

Il nuovo progetto è in fase di sviluppo, e sarà una co-produzione tra Mattel Films e Warner Bros. Margot Robbie sarà l’attrice protagonista e la produttrice, sempre con la sua LuckyChap Entertainment. Non sappiamo ancora il taglio del nuovo film, ma Margot si è detta felice ed entusiasta di interpretare la bambola più iconica del mondo, nata nel 1959.

Giocare con Barbie promuove la fiducia, la curiosità e la comunicazione durante il percorso di un bambino nella scoperta di sé. Nel corso dei quasi 60 anni del marchio, Barbie ha permesso ai bambini di immaginare se stessi in ruoli ambiziosi e vari, dalla principessa al presidente.

Sicuramente sarà un film girl power, con la Robbie schierata in prima linea per promuovere gli ideali postfemministi della donna bella e di potere.

Margot Robbie ha Instagram?

Margot Robbie, come le grandi dive e le più seguite, ha un profilo Instagram certificato (con la spunta blu) ma lo utilizza poco e per lo più per promuovere i suoi progetti al cinema. Sono rari gli scatti della star nella vita quotidiana e generalmente ritraggono momenti semplici e poco mondani, come il suo ultimo viaggio “verso casa”, in Australia. Copertine (da Vogue ad Harper’s Bazaar), qualche selfie e teaser popolano il suo feed e di rado Margot posta Instagram Stories. 

La sua poca assiduità su Instagram non le ha impedito di avere 15,7 milioni di follower, probabilmente destinati a salire dopo l’uscita di C’era una volta a Hollywood. A differenza di tante colleghe, non si è mai dichiarata antisocial e non ha mai parlato della pericolosità eventuale di questi sistemi di condivisione. Eppure Margot Robbie sembra qualunque cosa tranne una donna ossessionata dal proprio feed (e per fortuna!).

In primo piano ci sono i suoi film...

I suoi wall (fisici e non virtuali)...

View this post on Instagram

What a holiday 😎🍹

A post shared by @ margotrobbie on

I suoi miti...

E qualche momento di vita quotidiana.

View this post on Instagram

⛄️Lapland⛄️

A post shared by @ margotrobbie on

Jaime Pressly o Margot Robbie?

Una diceria sostiene che tutti hanno un sosia in giro per il mondo. Quella di Margot Robbie si chiama Jaime Pressly, è nata nel 1977, è una modella e attrice ha trovato il successo con la serie My Name is Earl. La forma del viso, i profondi occhi azzurri e il taglio e colore di capelli ricordano molto la fisionomia dell’attrice americana.

Nel 2005 Jaime Pressly ha dichiarato di avere il biglietto dell’aereo dirottato sul World Trade Center l’11 settembre 2001, ma di non essere partita perché avrebbe dovuto prendere l’aereo troppo presto. I fan si sono divertiti a fare mash-up e collage delle due star, accostando i loro lineamenti e i loro colori.

Jaime Pressly  in primo pianoGetty Images
Jaime Pressly assomiglia a Margot Robbie

Che ne pensate? Qual è il film in cui avete preferito Margot Robbie?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO