Stai leggendo: Shawn Mendes ricorda di quando veniva bullizzato e incoraggia i fan a seguire i loro sogni

Letto: {{progress}}

Shawn Mendes ricorda di quando veniva bullizzato e incoraggia i fan a seguire i loro sogni

Shawn Mendes ha voluto condividere con i suoi fan il ricordo dei tempi di scuola in cui veniva bullizzato per voler cantare: nel toccante post l'artista esorta i suoi ammiratore a inseguire i loro sogni.

10 condivisioni 0 commenti

Shawn Mendes ha condiviso con i fan un post molto toccante su Instagram, in cui ha raccontato la sua esperienza come vittima di bullismo.

Il cantante canadese ha infatti rivelato di essere stato preso di mira non appena aveva cominciato a cantare, e con la sua testimonianza vuole esortare i follower a non mollare mai, e inseguire i loro sogni.

La foto che accompagna il post lo ritrae durante un concerto gremito di spettatori, l’immagine del successo, e nella didascalia leggiamo: “In questo momento sto pensando a quando ero al primo anno di liceo, al giorno dopo aver caricato su YouTube le mie prime cover, nel 2014”. Il giovane racconta che un gruppo di bulli più grandi di lui, a scuola, “Mi gridavano ‘Canta per me Shawn, canta per me!’ in un modo che mi ha fatto sentire malissimo…”.

Mi hanno fatto sentire come se fossi uno scherzo, come se quello che stavo facendo fosse stupido e sbagliato.

View this post on Instagram

I’m thinking about being in 9th grade right now. The day after I posted one of my first covers onto YouTube back in 2014.. at school walking down the hall straight into a group of older guys yelling out “sing for me Shawn sing for me!” In a way that made me feel absolutely horrible... made me feel like a joke, like what I was doing was just stupid & wrong. I was lucky though, I had the best friends & the best parents anyone could ask for... no matter what they would never let me stop doing what I LOVED to do just because someone ELSE thought it was stupid. It’s not joke to me. To make someone feel bad about doing what they love... every single person deserves to do what makes them feel alive. I’m writing this not only to the 15 year old kid who’s scared to follow their heart because of what people might say but also to the 50 year old who may be doing the exact same thing. I know it’s not just that easy & I’m not asking you to change your world over night, BUT I want you to know that no matter how old you are, no matter who you are, no matter where you’re from... you deserve to follow your heart Im here & i’m rooting for you

A post shared by Shawn Mendes (@shawnmendes) on

La superstar, che ora ha all’attivo due tour mondiali, album in testa alle classifiche globali e collaborazioni con i più grandi artisti internazionali, ha aggiunto:

Ogni singola persona merita di fare ciò che la fa sentire viva.

E ha proseguito: “Scrivo queste parole non solo al 15enne che ha paura di dare ascolto al proprio cuore per via di ciò che la gente potrebbe dire, ma anche al 50enne che forse sta facendo la stessa cosa”.

Sono qui e faccio il tifo per voi.

Alle commoventi parole di Mendes ha fatto eco in un commento Niall Horan, ex membro della boyband One Direction e ora affermato solista: “Non potrei essere più d’accordo con ciò che dici. Siamo noi a ridere per ultimi”.

Che le parole di Shawn Mendes possano essere d’ispirazione per tutti!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE