Stai leggendo: Parata, eventi e incontri del Milano Pride 2019

Letto: {{progress}}

Parata, eventi e incontri del Milano Pride 2019

A Milano stanno per esplodere i colori dell'arcobaleno per il Pride 2019. Oltre alla storica parata, sono previsti appuntamenti, eventi, cineforum, spazi e momenti per i bambini.

Una bandierina durante il Pride istock

4 condivisioni 0 commenti

La metropoli della Lombardia è pronta a colorarsi di arcobaleno per il Milano Pride 2019, previsto per il 29 giugno, dove la ricca parata celebrerà, come ogni anno, la comunità LGBT+.

La manifestazione è organizzata dalla Commissione Pride del CIG Arcigay Milano in collaborazione con le associazioni del Coordinamento Arcobaleno.

Il Pride 2019, però, è incorporato in un calendario più fitto di eventi, di appuntamenti, mostre, feste, incontri di sensibilizzazione sul tema. Le attività sono numerosissime, come gli ambiti: sport, moda, beauty, divertimento, happy hour, spettacoli, musica, associazioni pronte a dare un riferimento a chi avesse bisogno di informazioni o di aiuto.

Rivedremo anche il Pride Square, l’angolo multicolor in zona Porta Venezia, con un giardino pieno di gonfiabili in nuance vivaci in piazzale Lavater.

L’hashtag #LaPrimaVoltaFuRivolta ricorda anche le origini e rilancia la battaglia in una celebrazione inclusiva, che coinvolge tutti i cittadini di Milano, compresi i bambini, per cui sono previste attività ad hoc, tra cui uno spettacolo con i burattini.

Il coloratissimo Village, si struttura in: 

  • Lazzaretto (Largo Bellintani) con spettacoli, stand di associazioni e tanta musica live
  • Scalinata (Via Veneto) con lounge bar e dj set
  • Oberdan (Piazza Oberdan) con campo sportivo e stand di associazioni
  • Rainbow Park (Via Veneto) con food & beverage e dj set
  • Rainbow Garden (Piazzale Lavater) con giochi e attrazioni per i bambini

L’accessibilità è una delle chiavi di volta del Pride.

Milano Pride batte sull’apertura a chiunque voglia partecipare, e sulla militanza contro qualunque forma di emarginazione. Anche per questo sono previsti supporti per persone disabili, come un servizio di accompagnamento per i non vedenti.

Contestualmente, una rete di esercizi commerciali offrirà una serie di agevolazioni in supermercati, bar, ristoranti, per coinvolgere il Pride anche nel tessuto della vita quotidiana.

Non mancheranno neanche riferimenti alla Milanodabere: sempre in zona Porta Venezia, sui bastioni, la scalinata acquisterà una luce colorata, dove sorgerà un bar che preparerà cocktail per chi vuole ritagliarsi una pausa.

Quest’anno il Pride sarà connotato in modo ancora più forte per il 50esimo anniversario di Stonewel, in ricordo della rivolta dello Stonewall Inn, che il 28 giugno 1969 a New York segnò un punto di svolta nella lotta per i diritti delle comunità arcobaleno.

Ci saranno anche stand dove provare make up particolari, che da sempre connotano di colori vivaci la manifestazione.

La sfilata del 29 giugno

La parata del 29 giugno è il momento più famoso e atteso del Pride milanese. L’appuntamento è alle 16 in piazza d’Aosta, su cui si affaccia la Stazione Centrale. Il corteo, tramite via Vitruvio e via Settembrini, arriverà in corso Buenos Aires, per fermarsi in piazza Oberdan, dove si svolgerà lo spettacolo finale.

Alla sfilata è previsto un afflusso di 250mila persone, con le vie centrali chiuse per dare modo e spazio ai carri e ai colori della manifestazione.

Infine, in Piazza Oberdan, lo spettacolo finale e i discorsi delle associazioni, che culmineranno un un flash mob finale.

Un momento di StonewallHDGetty Images
La parata di Stonewall

Gli appuntamenti del 28 e 30 giugno

Milano si colora di arcobaleno anche nei giorni precedenti e successivi al Pride.

Il 28 giugno è prevista una fiaccolata in onore dei Moti di Stonewall, in linea con New York, che farà inaugurare il primo monumento LGBT+ di Milano, una panchina arcobaleno realizzata dalla Social Street di via Morgagni, patrocinata dal Comune di Milano.

L’appuntamento è fissato alle 21.30 a Piazzale Lavater, dove, dopo la fiaccolata, saranno lette pubblicamente le testimonianze di alcuni dei protagonisti dell’occasione.

Manifestanti del Gay PrideHDistock
Manifestanti del Gay Pride

La domenica si svolgerà sotto il segno dello sport, con varie attività e manifestazioni in programma. Sono previsti tornei di calcetto, di tennis e beach volley al Quanta Club, zona Affori.

Che ne pensate? Siete pronti a risplendere di luci arcobaleno?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO