Stai leggendo: Ischia Film Festival 2019: ospiti e film tra anteprime mondiali, europee e italiane

Letto: {{progress}}

Ischia Film Festival 2019: ospiti e film tra anteprime mondiali, europee e italiane

Storie di inclusione, donne e identità all’Ischia Film Festival 2019, in programma dal 29 giugno al 6 luglio. La kermesse premia Alessandro Borghi.

Il premio speciale dell'Ischia Film Festival va quest'anno all'attore romano Ufficio Stampa

22 condivisioni 0 commenti

La diciassettesima edizione dell’Ischia Film Festival 2019, in partenza dal 29 giugno al 6 luglio 2019 nella splendida isola campana, accoglierà tanti film, tra anteprime mondiali, europee e italiane. Importanti finestre sul mondo per raccontare storie di inclusione, identità, bellezza e scoperta. Tra i tanti ospiti del cinema, i premiati come Alessandro Borghi, Valerio Mastandrea e Michele Placido anche un omaggio al raffinato autore parmense: Bernardo Bertolucci.

Dal film Angela di Agamenon QuinteroHDUfficio Stampa

La manifestazione fondata da Michelangelo Messina, sotto la direzione artistica dello stesso Messina con il critico e giornalista Boris Sollazzo ha selezionato (tra gli oltre 700 film arrivati quest'anno) racconti che parlano di donne, di luoghi, culture diverse ed emozioni da esplorare. Vicende dal profondo messaggio, fondamentali in questo momento storico in cui l'empatia e umanità sembrano essere dei valori ormai lontani.

In concorso

Celeste con Radha MitchellHDufficio stampa

In anteprima italiana nel concorso lungometraggi tante storie di donne coraggiose, come quella di della madre e vedova Celeste, segnata da una vita faticosa, con Radha Mitchell, o di Angela del cineasta colombiano Agamenon Quintero, sul significato di nascere donna e come possa essere considerato una tremenda condanna in alcuni Paesi. E poi Fiore Gemello di Laura Luchetti, con protagonista una giovane adolescente che lotta e sfida gli stereotipi.

Tanto cinema italiano in concorso rappresentato dal road movie In viaggio con Adele con Sara Serraiocco e Alessandro Haber, in cerca di loro stessi. Ma anche thriller come Cronofobia, noir svizzero con protagonista Vinicio Marchioni e Coureur con Fortunato Cerlino o Rudy Valentino diretto da Nico Cirasola che indaga l’origini del mito fino al gioellino Il bene mio di Pippo Mezzapesa con il difensore della memoria, ancorato al suo borgo distrutto, Sergio Rubini.

Mentre tra i documentari e cortometraggi in concorso anche la toccante analisi sulla guerra in Kobarid, Life is but a Dream di Christian Carmosino o lo sguardo di Margherita Pescetti su una famiglia di coloni israeliani in uno lontano avamposto in Palestina, fino al corto di Vito Palmieri Il mondiale in piazza.

Location Negata

Il film Selfie di Agostino FerrenteHDUfficio Stampa

Una sezione che racconta di luoghi perduti, che negano la dignità dell’essere umano, nel corpo e nell’anima. Si va dal Rwanda del genocidio dei Tutsi del 1994, ad Aleppo devastata dalla guerra, dalla California sulle coste del Portogallo, alla Napoli raccontata nei Selfie #nofilter da due ragazzi.

Alla patria negata per chi è costretto a lasciare le proprie radici, come accade alla giovane protagonista di Mama. Location Negata ferma una realtà dura e di dolore ne Con gli strani pesci di Giulia Bertoluzzi, di un mondo che non si cura dell’altro ne Il sorriso del gatto di Mario Brenta e Karine de Villers.

Artisti 7607

Ischia Film Festival ha deciso di dedicare una sezione speciale di cortometraggi diretti e interpretati da artisti che hanno deciso di essere tutelati dalla collecting 7607. Fondata tra gli altri da Elio Germano e Claudio Santamaria, intermedia e tutela i diritti degli attori, noti o meno noti e promuove diverse attività di formazione e sostegno per gli interpreti. In questa variopinta selezione, che va dalla storia di una ragazza italiana appena trasferitasi a Berlino di In the Bear di Lilian Sassanelli, alle contemporanee ossessioni in Non è una bufala con Pier Giorgio Bellocchio, diretto dalla coppia Gentili-Paurici.

Sguardo al femminile e alla cronaca in 11 di Piergiorgio Martena, storia di una calciatrice alle prese con un importante calcio di rigore. Mentre Alberto Basalluzzo affronta la trasformazione del corpo di una donna nel momento del parto in Si è sempre fatto così.

Scenari Campani

Il toro del Pallonetto del regista Luigi BarlettaHDufficio stampa

Altra sezione è quella dei Scenari Campani, una terra portata a dare il benvenuto a chi viene da lontano. La Campania alla conquista del mondo, come fa Joe Esposito, protagonista del divertente documentario Il toro del Pallonetto di Luigi Barletta. Megalie studia e si impegna sodo, ma neanche questo basterà per guadagnarsi La gita raccontata da Salvatore Allocca nel suo cortometraggio. Distopia al femminile firmata da Maria Iovine, invece, è il mondo immaginario e alla rovescia di In Her Shoes.

Omaggio a Bertolucci

Il festival ricorda Bernardo Bertolucci, uno dei maestri del cinema italiano scomparso lo scorso 26 novembre 2018. Nella cornice del cinquecentesco Carcere Borbonico del Castello Aragonese di Ischia verrà proiettando Ultimo tango a Parigi, e raccontata attraverso le testimonianze di chi ha diviso il set con lui, ripercorsi i momenti decisivi e le sue opere più significative della straordinaria carriera del regista premio Oscar per L'ultimo imperatore.

Premiati: Borghi, Placido e Mastandrea

HDufficio stampa

L'Ischia Film Award 2019 è stato assegnato ad Alessandro Borghi. Al campione d’incassi, l’attore più richiesto del momento va il riconoscimento per la passione e il talento che mette in ogni film. L'artista romano ha saputo emozionare con la sua interpretazione in Stefano Cucchi nel film di Alessio Cremonini Sulla mia pelle. Tra pioggia, fango e sudore il trasformista Borghi si è calato nei primitivi panni di Remo ne Il primo re di Matteo Rovere, recitando in latino arcaico. Mentre dopo John Turturro, Peter Greenaway, Giuliano Montaldo e Gabriele Salvatores, i Premi alla Carriera vanno quest’anno a due attori, oggi anche registi, Michele Placido e Valerio Mastandrea che abbracciano insieme quasi cinquant'anni di storia del cinema italiano.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE