Stai leggendo: A Roma a piedi, l'impresa di Martina contro la violenza sulle donne

Letto: {{progress}}

A Roma a piedi, l'impresa di Martina contro la violenza sulle donne

Martina partirà il 5 luglio in compagnia della sua cagnolina Kira: un viaggio per lanciare un messaggio e raccogliere fondi per i centri antiviolenza

Viaggio a piedi contro la violenza sulle donne free image

17 condivisioni 0 commenti

Da Alessandria a Roma: 680 chilometri percorsi lungo la via Francigena per dire no alla violenza sulle donne. È questa l'impresa che Martina Pastorino, accompagnata dalla sua cagnolina Kira, è pronta a compiere per sensibilizzare sul tema e promuovere il lavoro dei centri antiviolenza. 

Il 5 luglio, dunque, scatta l'operazione "La forza è donna". Martina - 29 anni, tecnico Fidal e personal trainer - ha scelto di lanciarsi in quest'esperienza insieme alla onlus Me.dea. Un lungo viaggio, per raccogliere fondi per la Casa Rifugio ad Alessandria - una safe zone per donne e bambini -, che farà tappa a Livorno, Siena e Viterbo. Qui, la coppia sarà accolta da altri centri antiviolenza della rete Dire.

Un modo per condividere il viaggio. E per lanciare un messaggio, sottolinea la presidente di Me.dea, Sarah Sclauzero:

Il cammino di Martina è come quello delle donne che decidono di uscire da una condizione violenta, sono forti e determinate, e non sono sole: ci sono centri come il nostro e operatrici che le accompagnano

"Conosciamo da tempo Martina grazie al torneo di calcetto che organizziamo ogni anno, sapevamo della sua intenzione di dare vita a questo progetto, un lungo viaggio che simbolicamente può evocare quello che intraprende una donna vittima di violenza dal momento in cui decide di liberarsi. Nonostante le difficoltà, inoltre, chi denuncia ha vicino le operatrici dei centri antiviolenza", ha raccontato a Radio Gold.

"Non sono mai stata a Roma e ho visto Siena solo in gita scolastica, non vedo l’ora di partire insieme a Kira. So già che sarà l’esperienza più bella della mia vita. Ringrazio chi mi ha sostenuto contribuendo all’acquisto del materiale tecnico o attraverso donazioni", ha dichiarato Martina.

Per sostenere il viaggio di Martina e raccogliere fondi per la casa rifugio, è stata aperta una raccolta di crowfunding sulla piattaforma Eppala. Dopo la partenza simbolica del 5 luglio, celebrata con un evento presso il centro antiviolenza Me.dea di Alessandria, la marcia vera e propria inizierà il 7 luglio a Piacenza, con arrivo a Roma programmato per il 3 agosto. Tutti i giorni sveglia alle 4 per sfruttare le ore più fresche, in un percorso che passerà per 28 tappe. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO