Stai leggendo: Noomi Rapace in Rapina a Stoccolma: 'La sindrome può colpire davvero'

Letto: {{progress}}

Noomi Rapace in Rapina a Stoccolma: 'La sindrome può colpire davvero'

Cos'è la sindrome di Stoccolma, un particolare stato di dipendenza esplorato nel film Rapina a Stoccolma con Ethan Hawke e Noomi Rapace. Rapina a Stoccolma esce il 20 giugno nei cinema.

5 condivisioni 0 commenti

Vi siete mai chiesti cos'è realmente la Sindrome di Stoccolma?

Il film Rapina a Stoccolma prova a dare una risposta concreta a questo particolare stato psicologico. La pellicola si basa sull'articolo del New Yorker del '75 in cui appare per la prima volta l'espressione oggi nota come 'sindrome di Stoccolma'. Il pezzo giornalistico narrava le bizzarre e traumatiche vicende della rapina alla Sveriges Kredit Bank di Stoccolma avvenuta due anni prima.

Diretto da Robert Budreau, il film tenta di ripercorrere in maniera romanzata quell'esperienza che ha segnato la vita delle persone coinvolte. 

Noomi Rapace interpreta Bianca, una dipendente della banca che viene presa in ostaggio insieme ad altre tre persone dal rapinatore Lars Nystrom, che ha il volto dell'istrionico Ethan Hawke, che vedremo nel biopic Tesla.

Per l'attrice svedese si è trattato di un ruolo a cui teneva particolarmente dato che fin da piccola si è informata sulla vicenda accaduta nel '73. Nell'intervista video, che potete guardare in alto, Noomi ha confidato di esserne rimasta affascinata e ha cercato di prender parte a qualunque progetto che narrasse gli eventi di quella rapina.

Ethan Hawke e Noomi Rapace nel film Rapina a StoccolmaM2 Pictures

Noomi era ossessionata dall'alone di mistero intorno alla storia:

Sono rimasti chiusi per giorni e nessuno lo sa davvero. Ci sono un sacco di storie diverse. Ci sono i ladri e gli ostaggi.

Dopo aver girato il film, l'attrice ha spiegato di aver cambiato opinione sulla Sindrome di Stoccolma. Inizialmente credeva che vittima e aguzzino stabilissero un rapporto contorto e distruttivo, poi:

Trovandomi in quella situazione ho capito che può succedere davvero.

Questo particolare stato di dipendenza si manifesta nei casi in cui la vittima di violenza psichica o fisica inizia a provare dei sentimenti positivi, talvolta sfociando nell'amore, verso il suo aggressore. Ed è proprio quello che accade tra i protagonisti del film.

Locandina ufficiale italiana di Rapina a StoccolmaHDM2 Pictures

La star 39enne è entrata così tanto nei panni del personaggio da non riuscire più a distinguere i suoi pensieri da quelli di Bianca, suo alter ego nel film. In sostanza ha finito per immedesimarsi.

Lei è me, solo in situazioni diverse.

Il suo personaggio è una donna forte e non una vittima di Lars: nel corso del film, Bianca compie delle scelte di sua iniziativa che inevitabilmente finiscono con l'appoggiare il rapinatore. E tra i due scoppia la scintilla.

I protagonisti di Rapina a Stoccolma, Ethan Hawke e Noomi RapaceHDGetty Images

Rapina a Stoccolma narra in modo romanzato gli eventi di quel fantomatico evento, ma sullo sfondo c'è anche una storia d'amore.

Il film esce nelle sale italiane il 20 giugno.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE