Stai leggendo: In Corsica è stata scoperta una nuova specie di felino: il gatto-volpe

Letto: {{progress}}

In Corsica è stata scoperta una nuova specie di felino: il gatto-volpe

Dall'aspetto regale, questa nuova specie di gatto trovata in Corsica presenta un corpo lungo 90 centimetri, canini particolarmente sviluppati e grandi orecchie.

Un tipo di gatto. Getty Images

6 condivisioni 0 commenti

Vietato guardalo di fretta e senza soffermarsi sui particolari, altimenti il primo giudizio non può che essere sbagliato. Non si tratta di un semplice gatto qualunque. Quello trovato in questi giorni nella foresta di Asco, in Corsica, è una nuova specie di felino. Simile, per alcuni tratti, al gatto selvatico africano e a quello europeo ma, come assicura Pierre Benedetti dell’Ufficio nazionale francese per la caccia e la fauna selvatica (ONCFS), con "caratteristiche proprie e un DNA differente".

Gli abitanti del posto lo hanno ribattezzato ghjattu-volpe ovvero gatto-volpe, certamente influenzati dal colore rosso del pelo. Ed è proprio per i suoi singolari connotati che sta attirando l’interesse di esperti e meno esperti. Dall’aspetto fiero e regale, presenta un corpo lungo circa 90 centimetri, denti canini particolarmente sviluppati, un manto che sembrerebbe fungere da deterrente naturale per i parassiti, grandi orecchie e una coda folta con colorazioni ad anelli.

Come riportato da Carlu-Anto Cecchini, sempre dell’ONCFS, sono circa 16 gli esemplari identificati nella zona, di cui solamente una femmina. Seppur solo negli ultimi anni sia partita la ricerca di questa speciale tipologia di felino, le leggende narrano della presenza del gatto-volpe già in tempi antichissimi. Probabilmente originario del Medio Oriente, infatti, sembrerebbe essere stato portato in Corsica ancor prima della nascita di Cristo, attraverso gli scambi commerciali. 

Ora, l’obiettivo degli esperti è quello di studiare la specie per trarne più informazioni possibile - a partire dall’alimentazione per arrivare alla riproduzione e non solo -, permetterle di essere riconosciuta ufficialmente secondo le proprie specificità ed avviare piani di protezione ad hoc.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE