Stai leggendo: Google Maps smaschera i taxi 'furbetti'. E presto arriveranno i droni trasporta persone

Letto: {{progress}}

Google Maps smaschera i taxi 'furbetti'. E presto arriveranno i droni trasporta persone

Mentre Google Maps ha rilasciato in India il servizio per monitorare il tragitto dei taxi, onde evitare spiacevoli deviazioni, Uber ha avviato la sperimentazione per i primi droni trasporta-persone...

Una persona che prende il taxi. Getty Images

6 condivisioni 1 commento

Niente più bugie ai turisti, presto in India i tassisti 'furbetti' avranno i… chilometri contati. A chi non è mai capitato di prendere un taxi e interrogarsi (invano) sul motivo di quella deviazione del percorso costata qualche euro in più? Ora, però, la soluzione al problema dovrebbe essere offerta gentilmente da Google Maps.

Anche i meno accorti avranno, quindi, la possibilità di accorgersi di eventuali allungamenti, per evitare di finire in balia del solito tassista non proprio sincero. Grazie a Google Maps sarà consentito monitorare il viaggio, venendo informati su ogni deviazione ambigua. Bastano 500 mt fuori dal tragitto considerato 'giusto' per vedersi comparire sul proprio smartphone una notifica di avviso.

Per il momento, l’aggiornamento riguarda esclusivamente la zona dell’India e non è dato sapere se e quando il servizio verrà rilasciato anche nel resto del mondo. Chissà, magari un giorno raggiungerà anche il nostro Paese.

Taxi che volano: Uber inizia le sperimentazioni 

E se l’opzione studiata da Google Maps ha ottenuto già consensi unanimi, ancor più entusiasti potrebbero essere i pareri circa i taxi del futuro. Quello che sembra pura fantascienza, infatti, dovrebbe diventare presto realtà: Uber, nota azienda privata di trasporti, ha annunciato in questi giorni l’inizio delle sperimentazioni per il rilascio entro il 2023 di droni adatti al trasporto di persone.

Si viaggerà in aria insomma, con l’obiettivo primario che è proprio quello di decongestionare le strade e velocizzare i tempi di partenza-arrivo. La novità riguarderà in primo luogo Dallas e Los Angeles, per poi essere diffusa in tutto il mondo. Più che agli elicotteri, i veicoli targati Uber-AIR saranno simili a dei droni con la capacità di volare ad un’altezza compresa tra i 300 e i 600 metri da terra.

Cosa pensate di queste novità? Siete pronte ad entrare nel futuro?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO