Stai leggendo: Il toccante video del cast di The Handmaid’s Tale in difesa dei diritti della donna

Letto: {{progress}}

Il toccante video del cast di The Handmaid’s Tale in difesa dei diritti della donna

In collaborazione con Harper’s Bazaar e l’associazione Planned Parenthood, i protagonisti della serie TV targata Hulu si sono scagliati contro le leggi antiabortiste che stanno dilagando in USA: “Questa è l’America non è Gilead”.

Il cast di Handmaid's Tale Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

Maggio è stato un mese abbastanza burrascoso per l’America, un mese in cui i diritti delle donne sono stati messi seriamente a repentaglio da un’ondata di leggi antiabortiste tra le quali spicca quella approvata in Alabama, la più restrittiva di tutte, dove l’interruzione di gravidanza è stata completamente vietata (tranne in caso di reale rischio di vita della madre), dal concepimento in poi, e - cosa decisamente gravissima - anche in caso di incesto e di stupro.

Durante le scorse settimane diversi movimenti social (e non solo) hanno cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e molte star si sono scagliate contro queste leggi. In particolare le donne che hanno manifestato in diverse città degli Stati Uniti si sono vestite da ancelle di The Handmaid's Tale, la serie TV distopica targata Hulu tratta dall’omonimo romanzo di Margaret Atwood, che in questo momento storico sembra essere, più che un racconto di fantasia, un monito su quello che potrebbe accadere qualora i diritti fondamentali delle donne venissero ancora minati. Nello show, come nel libro, ambientato in uno Stato oligarchico nato sulle generi dell'America e chiamato Gilead, le donne fertili diventano infatti ancelle delle famiglie dei potenti costrette ad essere stuprate dagli uomini all'unico scopo di dare alla luce bambini che verranno immediatamente dati in affidamento alle famiglie stesse.

Lo stesso cast di The Handmaid's Tale, la cui terza stagione è iniziata lo scorso 6 giugno in Italia, è il protagonista di un toccante video, realizzato in collaborazione con Harper’s Bazaar e l’associazione Planned Parenthood (da sempre in prima linea per quanto riguarda il tema dell’aborto).

Elisabeth MossHDGetty Images

Tutti i protagonisti dello show - Elisabeth Moss (June), Samira Wiley (Moira), Ann Dowd (Zia Lydia), Madeline Brewer (Janine), Amanda Brugel (Rita), Max Minghella (Nick) e Bradley Whitford (Comandante Lawrence) - si sono riuniti per sottolineare quanto sia grave ciò che sta succedendo in America. “Il diritto all'aborto è un diritto costituzionale” ricorda infatti la Moss nella toccante clip in cui viene esplicitato con forza che l’America è nel bel mezzo di “una palese crisi della sanità”:

Questa non è Gilead, questa non è The Handmaid’s Tale, questo non è un libro, questa non è una serie televisiva: questa è l’America. Questa è la realtà.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE