Dalla carriera all'amore: tutto quello che non sapevi su Cara Delevingne

Cara Delevingne in primo piano

Top model dalle sopracciglia folte, attrice versatile, trendsetter ribelle e spregiudicata, tanto da aver fatto innamorare Karl Lagerfeld. Cara Delevingne può definirsi una nuova icona.

Moderna, indipendente, intraprendente, Cara Delevingne è una fuoriclasse, una modella fuori dagli schemi che proprio con i suoi tratti particolari e differenti è uscita dalla schiera dell’anonimato ed è rimasta impressa al pubblico. Mannequin e attrice, ha origini nobili. Ha cominciato a sfilare a 17 anni ed è stata la musa di Chanel. Il suo mood ribelle e controcorrente, il suo stile fuori dagli schemi e i suoi look grintosi e anticonvenzionali l’hanno resa una new icon agli occhi del pubblico.

Nata a Londra il 12 agosto 1992, Cara Delevingne è riuscita a farsi conoscere per il proprio attivismo (crede nell'empowerment femminile e combatte per il body positivism) e per la propria natura determinata, riuscendo addirittura a mettere in secondo piano la sua bellezza ricercata, fuori dai soliti canoni. A causa dell’eccessivo stress, a soli 23 anni ha annunciato il proprio ritiro (tranne qualche apparizione sporadica) dal mondo delle passerelle fashion. Da allora Cara Delevingne ha coltivato a pieno regime la propria carriera di attrice.

Un altro dei suoi tratti distintivi è il suo carattere giocherellone e dissacrante. Cara Delevingne non si prende troppo sul serio, non nasconde la propria indole di maschiaccio e può fare una boccaccia quando meno te lo aspetti. Questa propria autoironia ha contribuito al suo astro, di modella contemporanea, grintosa, divertente e vivace. Anche per questo le sue colleghe sono grandi amiche e non sembra soffrire le rivalità femminili tipiche del mondo fashion.

Cara Delevingne

Biografia

Cara Delevingne è nata a Londra, ad Hammersmith, ed è cresciuta nel quartiere di Belgravia, con i genitori e le due sorelle Chloe e Poppy. Dalla parte materna vanta discendenze nobili: per il ramo di uno dei suoi trisnonni materni, Sir Lionel Lawson Faudel-Phillips, la modella discende dai baronetti anglo-ebraici di Faudel-Phillips. Il suo padrino è l’editor Condé Nast Nicholas Coleridge e la sua matrigna è l’attrice Joan Collins.

Cara è cresciuta nella capitale britannica, ed è affetta da diprassia, una patologia che interessa la coordinazione dei movimenti. La sorella Poppy è, come lei, modella, mentre Chloe ha scelto un percorso diverso, per diventare ricercatrice scientifica. La mamma Pandora invece è una personal shopper di Selfridges.

Getty ImagesCara e Poppy Delevingne in front row
Cara e la sorella Poppy

Come ha raccontato in varie interviste, Cara Delevingne non ha avuto un’adolescenza facile. A 16 anni, quando frequentava un’esclusiva scuola femminile al centro di Londra, ha sofferto di depressione, dovuta all’ansia e ai sentimenti di odio per se stessa, il proprio corpo, tutto ciò che faceva. A soli 17 anni abbandonò gli studi per seguire le orme della sorella maggiore Poppy, che aveva già iniziato a lavorare come modella. Nel 2009 ha firmato il suo primo contratto con l’agenzia Storm Model Management, che l’avrebbe portata a sfilare per i più importanti marchi internazionali.

Altezza e peso

Cara Delevingne è alta 1 metro e 73, e pesa 51 chili. Proprio per la sua statura non elevatissima, che non le ha impedito di diventare una regina delle passerelle, è stata definita “la nuova Kate Moss”, che come lei era tra le più basse (e, allo stesso tempo, tra le più iconiche). Le due hanno partecipato insieme a una campagna per Burberry, mostrando i diversi punti in comune che le legano. Le misure dell’ex top model sono 80-59-87.

Getty ImagesKate Moss e Cara Delevingne in primo piano
Kate Moss e Cara Delevingne sono state spesso accomunate

Cara ha capelli biondo cenere e grandi occhi azzurri e vanta un fisico longilineo.

La carriera di modella

A soli 10 anni aveva posato per Vogue, ritratta da Bruce Weber. Nel 2009 ha lasciato gli studi per dedicarsi al mondo della moda, ma il salto di qualità lo ha fatto nel 2012, quando è stata scoperta da Christopher Bailey, stilista di Burberry, mentre lavorava part-time per un ufficio di moda. Cara Delevingne è sempre stata legata al brand britannico, tanto da aver sfilato anche anni dopo la conclusione della propria carriera di top. Bailey aveva scelto proprio la Delevingne per la campagna primavera/estate 2011 dell'azienda, che l’avrebbe lanciata come celebrity internazionale.

In seguito Cara ha sfilato e ha posato anche per altri luxury brand, come Chanel, Blumarine, Fendi, Trussardi, Dolce & Gabbana, Versace, ma anche per marchi fast-fashion come Zara e H&M. Nel 2012 e nel 2013, consecutivamente, ha aperto le proprie ali per il prestigioso Victoria’s Secret Fashion Show, dove ha sfilato in lingerie insieme alle altre modelle-Angeli.

Nel 2012 Cara Delevingne era apparsa alle quattro settimane della moda: New York, Londra, Milano e Parigi, catturando l’attenzione di molti, ma soprattutto del genio Karl Lagerfeld, che era rimasto colpito dal temperamento fuori dagli schemi della modella inglese.

Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne e il suo portamento

Negli anni successivi ha scalato le classifiche delle modelle più amate e ricercate, arrivando quinta nella lista del sito models.com. Nel 2014 è testimonial de La Perla e in seguito testimonial del profumo My Burberry con Kate Moss (con cui condividerà anche la campagna di Mango nel 2015), e poi del profumo Black Orchid, dove appare nuda e immersa nelle orchidee. Nel 2012 e 2014 ha conquistato il titolo di modella dell’anno, ma nel 2015 ha annunciato il ritiro dal mondo fashion.

I look più belli in passerella

Cara Delevingne ha sfilato per i più grandi nomi della moda. Caratterizzata da un tratto distintivo, le sopracciglia folte e scurissime, ha impresso personalità in ogni look portato in passerella. Da Burberry, di cui ha interpretato l’eleganza e le estrosità, a Chanel, che ne ha cavalcato il lato più militante e ribelle, Cara Delevingne sfilando ha mostrato a tutti la sua grande personalità, in grado di eclissare il vestito, anche il più bello, e far emergere la modella.

Sul red carpet ha sempre dimostrato di essere perfetta, capace di adattarsi ai mood, agli stili, alle situazioni, tanto da interpretare con la stessa professionalità uno stile fiocchi e pizzi e un look rock o punk. Chanel e Burberry sono i marchi che l'hanno vista più spesso calcare le proprie passerelle, ma Cara è stata in grado anche di sfoderare autoironia e presenza scenica con la lingerie di Victoria's Secret.

Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne al Victoria's Secret Fashion Show
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Julien Fournie Haute Couture
Getty ImagesCara Delevingne sulla passerella
Cara Delevingne per Balmain
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Chanel
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Burberry
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Biondo platino e con abito multicolor
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Givenchy
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Burberry
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Victoria's Secret
Getty ImagesCara Delevingne in passerella
Cara Delevingne per Burberry

Cara e Karl Lagerfeld

Tra Cara Delevingne e Karl Lagerfeld è stato un colpo di fulmine. Lui artista geniale, contestato e raffinato, lei modella diversa dalle altre, fuori dagli schemi, vicina al gusto esasperato ed estetizzato dello stilista e direttore creativo. La scintilla è scoccata al fashion show di Chanel Autunno/Inverno 2012, che aveva coinvolto personaggi come Kanye West, Alicia Keys, Katy Perry. Da allora, il rapporto tra Cara e Karl, che erano probabilmente solo conoscenti, cambiò: lui rimase folgorato da lei, tanto che Vogue descrisse Cara come “la sua cotta di stagione”.

Nel 2013, nel corso di un’intervista rilasciata a Elle durante il lancio della sua nuova collezione per Melissa, brand brasiliano di scarpe, Karl Lagerfeld aveva descritto la Delevingne come “l’it girl moderna”.

Alcuni dicono che è la nuova Kate Moss, che penso che dirlo sia ridicolo. Non è la nuova Kate Moss. Kate è su un altro livello. Cara è diversa. È piena di vita, piena di vigore. Mi piacciono le ragazze che sono selvagge ma allo stesso tempo magnificamente educate e molto divertenti.

Alla morte del designer, avvenuta il 20 febbraio 2019, Cara ha scritto su Instagram una dichiarazione d’amore per il suo amico.

Ogni volta che provo a scrivere di quest’uomo, tutto ciò che faccio è piangere. Ha cambiato la mia vita, ha creduto in me quando tanti altri non mi coinvolgevano. Mi ha anche presentato alcune delle persone più importanti e speciali della mia vita.

View this post on Instagram

Every time I try and write about this man, all i do is cry. He changed my life, he believed in me when so many others didn’t including myself. He also introduced me to some of the most important and special people in my life. He is a visionary, a genius but more than that.... a dear friend. Outside of fashion, he was one of the most interesting and caring men I have ever met. I am so lucky and grateful to have had him in my life, worked with him and been able to spend time with him.... Although now, I wish it had been more. His legacy will live on forever. I miss you more than I could ever try and describe. I wish I had been able to tell you how much you meant to me. I love you @karllagerfeld all I can say is thank for the bottom of my heart 💔💔💔

A post shared by Cara Delevingne (@caradelevingne) on

Per lui, Cara Delevingne ha sfilato sull'ultima passerella di Lagerfeld, Chanel on the snow, nel marzo 2019.

Getty ImagesCara Delevingne e Karl Lagerfled a una sfilata
Cara Delevingne e Karl Lagerfled alla sfilata di Chanel
Getty ImagesCara Delevingne e Karl Lagerfled in passerella con un bambino
Cara Delevingne e Karl Lagerfled a fine sfilata
Getty ImagesCara Delevingne e Karl Lagerfled  con due modelle
Cara e Karl Lagerfled a una sfilata
Getty ImagesCara Delevingne all'ultima sfilata di Karl Lagerfeld
Cara Delevingne all'ultima sfilata di Chanel

I migliori look da red carpet

Iconica, unica, inimitabile, Cara Delevingne risplende tanto in passerella quanto sul red carpet, con i suoi grandi occhi azzurri, il suo fisico da mannequin e i suoi look glam-goth, da aliena futurista o da trendsetter d’avant garde.

Tra le varie mise ricordiamo la total-leather di Suicide Squad, un ensemble firmato Alexander McQueen, con gonnellina di tulle, cuissard e giacca in pelle. Glaciale, rock e magnetica, con quel tocco british rock-punk.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet di Suicide Squad
Cara Delevingne in Alexander McQueen

Tra i brand più cari alla modella e attrice spicca Burberry, che l’ha vestita di pizzo nero a Cannes nel 2013 per la première de Il Grande Gatsby. Con un sinuoso taglio a sirena, le maniche lunghe e i gioielli luccicanti, Cara ha svelato un’altra sfaccettatura di sé, quello da femme fatale con rossetto rosso e lunga chioma bionda.

Getty ImagesCara Delevingne a Cannes
Cara Delevingne in Burberry

Sempre nel 2013 ha incantato il MET Gala in Burberry con il suo solito stile glam-rock, con un lungo abito dalla scollatura abissale, costellato di borchie.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet del MET Gala 2013
Cara Delevingne in Alexander McQueen

Rieccola a Cannes in Chanel, nel 2014, con minidress luccicante e sparkling, abbinato a sandali neri dal tacco alto.

Getty ImagesCara Delevingne a Cannes 2014
Cara Delevingne in Chanel

Stupendo anche l'abito cyborg di Iris van Herpen alla prima di Valerian e la città dei mille pianeti.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet di Valerian
Cara Delevingne in Iris van Herpen

Ed eccola al MET Gala, in look silver da sexy aliena-androgina.

Getty ImagesCara Delevingne al MET 2013
Cara Delevingne in Chanel

Sempre al MET, la tuta con cut-out è di Stella McCartney.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet
Cara Delevingne in Stella McCartney

E all’ultimo MET, nel 2019, dal tema Camp: Notes of fashion, si è mostrata multicolor, caramellosa e geniale.

Getty ImagesCara Delevingne  al MET 2019
Cara Delevingne in Chanel

Il debutto nel cinema

Lo stress da passerella a Cara Delevingne ha causato la psoriasi. Per questo a 23 anni ha annunciato il suo addio al mondo della moda per dedicarsi a un’altra passione, quella per il cinema. Il debutto di Cara davanti alla macchina da presa è avvenuto nel 2012, con il film Anna Karenina di Joe Wright, mentre nel 2013 ha preso parte al biopic The Face of an Angel, sulla storia di Amanda Knox. Sempre nel 2013 ha partecipato a Kids in Love, mentre nel 2015 a Tulip Fever, una storia sentimentale ambientata nella bolla dei tulipani ad Amsterdam. Successivamente Cara ha interpretato la protagonista in Città di carta.

La svolta è arrivata nel 2016, con il ruolo de L’Incantatrice in Suicide Squad, che le ha spalancato la strada per altri due grandi progetti: Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson e la serie TV Carnival Row, in lavorazione. Con l'ingresso nel mondo del cinema, Cara ha iniziato a collezionare red carpet.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet degli MTV Movie Awards 2015
Cara Delevingne agli MTV Movie Awards 2015
Getty ImagesCara Delevingne su un red carpet di Suicide Squad
Cara Delevingne alla prima di Suicide Squad
Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet di Suicide Squad
Cara Delevingne e il cast di Suicide Squad

Anna Karenina

Anna Karenina è un film di Joe Wright del 2012. La storia riprende il famoso romanzo di Lev Tolstoj, sulla drammatica storia dell’aristocratica Anna, sposata e innamorata perdutamente di Aleksej, contro le convenzioni, contro la legge, contro la sua stessa famiglia. Il ruolo principale era interpretato da Keira Knightley mentre Cara Delevingne interpretava la Contessina Sorokina.

Cara ha interpretato una piccola parte, e ha rappresentato la sua prima volta davanti alla macchina da presa, un’esperienza che ha vissuto con ansia e nervosismo ma anche entusiasmo, come aveva rivelato a Grazia Daily.

Recitare è sempre stato il mio sogno, ancor più che sfilare. Ho cercato di sfruttare la mia esperienza di modella, ma in realtà è davvero diverso.

Focus FeaturesCara Delevingne in Anna Karenina
Eccola nei panni della contessin

La Delevingne era nervosa per le scene di sesso, ma ad aiutarla è intervenuta Keira Knightley.

Mi ha detto di dimenticarmi chi ero e calarmi completamente nel personaggio.

Valerian e la città dei mille pianeti

Il blockbuster di Luc Besson ha battuto il record dei film più costosi realizzati in Francia. Valerian e la città dei mille pianeti è un fantasy con una trama ecologista e complessa, che schiera la Delevingne nel ruolo di co-protagonista, quello di Laureline, al fianco di Dane DeHaan, che interpreta Valerian.

Lo sci-fi, ambientato nel 28esimo secolo, vede la coppia nei panni di due agenti incaricati di mantenere un clima di pace a livello intergalattico.

01 DistributionCara Delevingne in Valerian e la città dei mille pianeti
Cara protagonista del film sci-fi di Luc Besson

Valerian è un playboy da sempre innamorato della collega Laureline, che lo respinge ripetutamente. Sarà un viaggio complesso e pericoloso ad avvicinare i due, a liberare Laureline dalle sue paure e spingere Valerian a compiere il grande passo: la proposta di matrimonio.

Carnival Row, nuova serie fantasy

La nuova serie Amazon è in lavorazione da oltre due anni. Carnival Row è una serie fumettosa e noir, che affianca all’ex top model l’attore Orlando Bloom. La storia parlerà di una serie di crimini irrisolti e Cara Delevingne interpreterà Vignette, una rifugiata coinvolta nei disordini di una città particolare, che ricorda quelle vittoriane ed è popolata da creature mitologiche fuggite dalle loro terre e ritrovatesi tutte in questo nuovo centro nervralgico.

Orlando Bloom vestirà invece il ruolo di Rycroft Philostrate, agente incaricato di indagare sui crimini della città. L'uomo conoscerà Vignette, una ragazza in fuga, come tanti altri, dal proprio paese.

Amazon StudiosCara Delevingne in Carnival Row
In arrivo Carnival Row

La serie arriverà il 30 agosto su Amazon Prime, ed è distribuita in oltre 200 paesi, in lingua originale. La storia, di genere sci-fi, si concentrerà sui temi dell’intolleranza e del razzismo.

Cara: una carriera anche nella musica?

Nuova icona rock e ribelle, Cara Delevingne starebbe – secondo alcune fonti – meditando anche una nuova carriera nel mondo della musica. Dopo aver partecipato al singolo Rudeboy Lovesong di Shy FX, l’attrice vorrebbe cimentarsi anche con note e pentagrammi, un progetto che fa parte della velleità della modella di sperimentare. Lo ha confermato una fonte a The Sun.

È parecchio tempo che Cara vuole debuttare nel mondo della musica e lanciare la sua carriera come cantante e ora sta provando a far diventare questo progetto una realtà. Qualche anno fa aveva lavorato a diverse canzoni, ma poi aveva deciso che non era il momento giusto e aveva messo tutte le sue energie nella carriera cinematografica.

Getty ImagesCara Delevingne in primo piano
Cara Delevingne è pronta a diventare musicista?

Non sappiamo quando la vedremo, e se la vedremo cantare, suonare uno strumento e addirittura ballare, ma di certo Cara Delevingne è un’artista poliedrica, e sul palcoscenico avrebbe lo stesso effetto che in passerella o davanti alla macchina da presa: il suo carisma è leggenda, e non ha colpito solo Karl Lagerfeld.

I premi

Cara, oltre che essere bellissima e iconica, è anche una supermodella molto apprezzata e riconosciuta. Il suo stile, le sue passerelle e le sue interpretazioni le hanno fatto conquistare diversi premi. I British Awards l’hanno eletta Modella dell’anno nel 2012 e nel 2014, agli Elle Style Awards ha vinto un premio come Miglior attrice, e ai CinemaCon Awards quello di Miglior astro nascente.

I Teen Choice Awards nel 2015 l’hanno proclamata Miglior stella emergente e Miglior attrice d’estate, sempre per la sua interpretazione in Città di carta, senza contare le sue numerose candidature a tanti premi sia nel mondo fashion che del cinema.

Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet dei British Awards
Cara Delevingne ai British Awards 2012
Getty ImagesCara Delevingne sul red carpet
Cara Delevingne ai British Awards 2014
Getty ImagesCara sul red carpet degli Elle Style Awards
Cara Delevingne agli Elle Style Awards

Gli amori

La vita sentimentale di Cara Delevingne è sempre stata molto chiacchierata. La modella e attrice è stata coinvolta in tanti gossip e rumor, di storie, liason passeggere e frequentazioni. Da Miley Cyrus a Harry Style, passando per Michelle Rodriguez, Cara Delevingne ha avuto diversi amore, stando ai rotocalchi, e ha sempre vissuto con serenità la propria bisessualità, da sempre dichiarata. Cara si definisce “fluida” e contraria agli incasellamenti.

Cara Delevingne e Ashley Benson

Dal 2018 l'attrice frequenta Ashley Benson. Non c’è nulla di ufficiale o eccessivamente sbandierato, non si sono ancora presentate insieme su un red carpet, ma a quanto pare la storia procede. Le due, tuttavia, hanno subito ondate di odio online per – sembra assurdo, ma esiste ancora questa piaga – l’omofobia dei commenti di alcuni hater. La risposta di Cara a un commentatore che le consigliava di trovarsi un uomo è stata davvero secca.

Se hai un problema con il vero amore, dillo in faccia alle persone invece di odiarle pateticamente attraverso Instagram. Non sei contento della tua vita e hai troppo tempo a disposizione. Forse potresti trovarti un hobby che non implichi essere omofobo e odiare gli altri per sentirti meglio.

Getty ImagesCara Delevingne e Ashley Benson  a un evento
Cara Delevingne e Ashley Benson sono una coppia da tempo

La battaglia contro la depressione

Cara Delevingne ha sofferto anche di depressione, cosa che ha svelato in diverse interviste. Cara non ha mai nascosto la propria insicurezza e negli anni dell’adolescenza essere stata presa di mira, aver subito emarginazioni, bodyshaming e bullismo l’ha portata a entrare in un tunnel buio e spaventoso. A Net-a-Porter l’attrice aveva confidato di aver sofferto moltissimo, per essersi sviluppata tardi.

Mi chiamavano frigida, mi chiamavano piatta. Ero alienata e sempre da sola.

La Delevingne non aveva seno, non aveva forme femminili, e questo le aveva causato una pesante emarginazione da parte dei coetanei. Sembra incredibile ma persino una delle modelle più famose del mondo ha trascorso un periodo del genere durante l’adolescenza. Col tempo, la star ha imparato a gestire l’emozioni, a distaccarsi emotivamente da quello che la ferisce, ma i retaggi di quello che ha subito sono rimasti tra i suoi fantasmi.

Dentro di me c’è un lato oscuro.

Getty ImagesCara Delevingne  in primo piano
Cara Delevingne ha combattuto contro una depressione giovanile

Cara Delevingne è un'it girl, un'icona del nuovo millennio, anche grazie alla sua sensibilità, alla ricerca di strade alternative, alla sua fedeltà a se stessa.

A volte, anche un grande dolore può far sbocciare un fiore diverso, speciale e ricercato. 

Leggi anche

      Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

      SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO