Stai leggendo: Belén Rodriguez posta una foto troppo sensuale, subito aggredita con forti critiche

Letto: {{progress}}

Belén Rodriguez posta una foto troppo sensuale, subito aggredita con forti critiche

Belén Rodriguez ama postare foto sensuali ma l’ultima, sul letto con un mazzo di fiori tra le braccia, ha scatenato una tempesta di commenti inviperiti e aggressivi.

3 condivisioni 0 commenti

Belén Rodriguez ha postato su Instagram una foto molto sexy. Lo scatto fiocca sul feed della soubrette argentina proprio nei giorni in cui circolano i rumor su una sua possibile seconda gravidanza, dopo il ritorno di fiamma con Stefano De Martino. Nell’immagine scopriamo Belu a Ibiza, distesa sul letto senza slip, in mood “Blurred Lines”, sfuocata, con un mazzo di fiori tra le braccia, regalo romantico e galante di Stefano.

Geolocalizzata a Ibiza, sensuale e conturbante, Belén ha documentato un momento intimo e dolce, dove però i follower si sono concentrati sull'audacia della soubrette. Occhi chiusi, espressione sognante, parzialmente coperta dal lenzuolo bianco, la Rodriguez ha fatto ancora una volta scalpore, perché si è fatta fotografare senza veli ed è una mamma.

Alcuni hanno notato che le critiche sono cominciate a piovere insinstentemente sulla sua prorompente sensualità solo dopo che è diventata mamma. Adesso che è madre, per molti deve rinunciare al proprio fascino e alla pura espressione del sé come ha sempre fatto prima. Oltre ai quasi 310mila cuori che hanno inondato lo scatto sexy, e le lodi al je ne sais quoi di Belu, che riesce sempre a risultare perfetta e magnetica, sono arrivati anche i commenti di disapprovazione, che invitano la showgirl a dare il buon esempio al figlio.

“Ti abbiamo vista in ogni tua prospettiva. Penso che sia il momento di andare avanti. Pensa a tuo figlio, sta crescendo e sicuramente i commenti su di te non gli fanno piacere”, ha scritto qualcuuno.

View this post on Instagram

𝘚𝘪 𝘵𝘶 𝘮𝘦 𝘮𝘪𝘳𝘢𝘴

A post shared by 𝑩𝒆𝒍𝒆𝒏 (@belenrodriguezreal) on

C’è un mondo, una mentalità, che devono assolutamente cambiare. O le battaglie di #MeToo e Time’s Up non saranno servite a niente. La libertà di pensiero, di espressione, deve essere tutelata e salvaguardata sempre.

Siete d'accordo?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO