Stai leggendo: Ligabue: il racconto delle prove generali dello Start Tour 2019

Letto: {{progress}}

Ligabue: il racconto delle prove generali dello Start Tour 2019

Le prove generali del tour di Ligabue negli stadi italiani, nell'area della Fiera di Reggio Emilia, di fronte a un pubblico ristretto di giornalisti e amici.

Ligabue, in piedi, in nero, sopra il palco, sorride Jarno Iotti

0 condivisioni 0 commenti

Nove concerti in altrettanti stadi italiani: è lo Start Tour 2019 di Ligabue, al via il 14 giugno dal San Nicola di Bari, prima di attraversare l'intera penisola, per terminare il suo giro il 12 luglio all'Olimpico di Roma. Concerti che, da sabato, con le prove generali di fronte a 2-300 persone -  tra giornalisti e amici dello stesso Luciano - ora non hanno (quasi) più segreti. La serata si è consumata all'interno degli spazi della Fiera di Reggio Emilia: l'area che negli ultimi giorni ha visto lo svolgersi delle prove della tournée. Il palco, enorme: lungo 58 metri, profondo 20 e alto 22. Numeri a cui aggiungere i 365 mq. di video led in utilizzo, più l'impianto audio di ultima generazione, per un'installazione di una potenza complessiva di un megawatt rms.

Ligabue sul palco insieme ai suoi musicisti, di fronte al pubblicoHDJarno Iotti
Il finale delle prove generali dello Start Tour 2019 di Ligabue

Ad affiancare il musicista di Correggio sul palco, i due chitarristi Federico Poggipollini e Max Cottafavi, il tastierista Luciano Luisi, il bassista Davide Pezzin e, la new entry di questo tour, il batterista Ivano Zanotti. Per una band che torna dunque a essere completamente "made in Italy", parafrasando il titolo del penultimo album del Liga.
La prima parte dello show è dedicata all'ultima fatica discografica di Luciano: Start. Il concerto si apre con Polvere di stelle, per proseguire sulle note di Ancora noi. "Ormai posso contare su un repertorio di 182 canzoni" ha spiegato Ligabue, in un incontro a margine del concerto. "Ho inserito due medley, perché questo mi consente sia di differenziare i concerti, sia di inserire più canzoni nella scaletta: mi piace dare degli assaggi di certi brani. Alla fine, sono riuscito a creare una scaletta di una trentina di brani, ma ne rimangono fuori sempre 152".

Ligabue, in piedi, canta il microfono e suona la chitarra elettricaHDJarno Iotti
Il nuovo tour di Ligabue dedicato al suo ultimo disco, Start

"La prima parte del concerto è esplosiva" continua Luciano. "Ancora noi è la presentazione di questo nuovo album. Quindi arriva il momento di A modo tuo: un brano che dal vivo è in grado di far toccare corde emotive molto profonde, spero sia così anche in questo tour. Poi ci sono tre "botte rock": Si viene e si va, Quella che non sei e Balliamo sul mondo. Quindi, il passaggio al medley chitarra e voce, che si compone di cinque canzoni e che è destinato a variare ogni sera nel corso del tour". Sarà questa la modifica più tangibile, ma non se ne escludono delle altre. "Sto pensando se eliminare La cattiva compagnia, per inserire qualcos'altro. Fare la scaletta è sempre un problema. Sono dell'idea che il publbico degli stadi sia composto soprattutto da gente occasionale, che magari viene a sentirmi per la prima e unica volta. Quindi, oltre ai brani dell'ultimo disco, che voglio suonare perché altrimenti, visti i tempi molto veloci in cui viviamo, sono destinati a non essere più eseguiti dal vivo, voglio presentare una carrellata dei miei brani più famosi".

Oltre al già citato medley acustico, un altro quello previsto nella scaletta: il medley rock club, con la band pronta a suonare sulla pedana a sinistra del palco, in un'atmosfera più da club che da stadio. "Se mi mancano i club? Qualche mese fa ho fatto un concerto all'Italghisa di fronte a 700 persone, quindi non mi faccio mancare niente" spiega Ligabue. "Il mio problema è che per me non esiste niente come stare sopra un palco. Ora, con diversi anni di carriera alle spalle, ho imparato a gestire meglio le mie giornate, tra concerti e vita privata, ma comunque per me è ancora piuttosto difficile pensare di fare una manciata di concerti e poi stare fermo dei mesi interi. Nelle ultime settimane ho provato sempre, quattro - cinque ore al giorno. Ora il palco su cui abbiamo fatto le prove sarà smontato, per essere ricostruito a Bari, dove terrò il concerto il 14 giugno. Ma ora sono sicuro che per me non passerà più il tempo: non vedo l'ora che sia il 14 giugno. Io sono molto fortunato, perché mi diverto anche fuori dal palco. Però non c'è niente di più bello di un concerto. È da un anno e mezzo che aspetto di tornare in tour e non vedo l'ora, ma ora tutti si consumerà nel giro di nove concerti. Io suonerei tutte le sere, tanto è vero che nel 2017 ho fatto 52 concerti. Poi per fortuna c'è Claudio Maioli che mi tiene a bada e mi dice quando è il caso di fermarsi".

Sicuramente la pausa non sarà questa estate. Ma non sarà neanche l'anno prossimo, quando Luciano festeggerà i 30 anni di carriera. "Ci sarà sicuramente un concerto" dice il Liga, senza sbilanciarsi troppo. "Se sarà Campovolo? Ni. Sicuramente, conoscendo la mia storia, è più sì che no, però non vorrei che fosse dato per scontato, perché potrei avere in serbo delle sorprese".

Ligabue, in piedi, canta al microfono, con il braccio destro alzato e la chitarra al colloHDJarno Iotti
Il tour di Ligabue al via dallo stadio San Nicola di Bari

La scaletta dello Start Tour 2019 di Ligabue:

  1. Polvere di stelle
  2. Ancora noi
  3. A modo tuo
  4. Si viene e si va
  5. Quella che non sei
  6. Balliamo sul mondo
  7. Medley chitarra e voce (L'amore conta / Sogni di rock'n'roll / Il giorno di dolore che uno ha / Tu sei lei / Un colpo all'anima
  8. Bambolina e barracuda
  9. La cattiva compagnia
  10. Non è tempo per noi
  11. Marlon Brando è sempre lui
  12. Luci d'America
  13. Mai dire mai
  14. Medley rock club (Vivo morto o x / Eri bellissima / Il giorno dei giorni / L'odore del sesso / I ragazzi sono in giro / Libera nos a malo / Il meglio deve ancora venire)
  15. Vita morte e miracoli
  16. Niente paura
  17. Certe notti
  18. A che ora è la fine del mondo
  19. Tra palco e realtà
  20. Certe donne brillano
  21. Piccola stella senza cielo
  22. Urlando contro il cielo

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO