Stai leggendo: Pane fatto in casa: la pagnotta alla curcuma con semi di girasole

Letto: {{progress}}

Pane fatto in casa: la pagnotta alla curcuma con semi di girasole

Una ricetta semplice per sfornare in casa un coloratissimo pane giallo alla curcuma.

Pane alla curcuma con semi di girasole e lievito madre Elena Saletta

0 condivisioni 0 commenti Il voto di 2 utenti

Non sarà solo lo splendido colore di questa pagnotta a stupirti. Il pane alla curcuma con semi di girasole e lievito madre ti sorprenderà per il suo gusto davvero inusuale.

Attenzione però, non pensare che l'aroma della famosa spezia gialla sia così pronunciato: il profumo della curcuma è molto più accentuato del sapore e questo lo puoi testare in prima persona assaggiandone un pizzico direttamente con la bocca. L'intensità del sapore la stabilisci tu decidendo quanta curcuma aggiungere nell'impasto.

La ricetta che ti propongo oggi ti permette di realizzare una bella pagnotta dal colore intenso e gusto non troppo pronunciato. Io la trovo perfetta da accompagnare a un bel tagliere di formaggi o ad una vellutata tiepida di verdure primaverili, ma sarai tu a scegliere come la preferisci.

Ti basterà munirti di buone farine, il tuo lievito madre attivo e sano - se lo possiedi, altrimenti puoi facilmente sostituirlo con il lievito che utilizzi per panificare - e pochi altri ingredienti.

Se utilizzi il lievito madre, ricordati sempre di rinfrescarlo prima di impastare il tuo pane. 

Informazioni

Ingredienti

  • Farina 0 200gr
  • farina tipo 2 200gr
  • Acqua 260gr
  • Lievito madre 100gr
  • Sale fino 7gr
  • Curcuma 10gr
  • Semi di girasole 25gr

Preparazione

  1. Miscelo le farine, la curcuma e i semi, poi inizio con l'autolisi aggiungendo quasi tutta l'acqua (ne tengo da parte 50gr circa). Impasto rapidamente senza bisogno di ottenere una palla omogenea e poi lascio riposare nella ciotola coperta - a temperatura ambiente - per minimo 45 minuti.

     

  2. Passato il tempo di autolisi, nella stessa ciotola aggiungo il mio lievito madre liquido, raddoppiato di volume dopo il rinfresco. Aggiungo anche una parte dell'acqua avanzata. Impasto a mano fino a che tutto il lievito è perfettamente assorbito. Ci vorranno solo pochi minuti, poi lascio riposare nella ciotola coperta per altri 15 minuti.

  3. Riprendo il mio impasto e ci aggiungo il sale, con un paio di cucchiai di acqua. Impasto con più vigore per altri 5 minuti fin quando non sento più i granelli di sale sotto le dita. Poi copro la ciotola e lascio riposare per altri 15 minuti.

  4. Inizio a fare il primo giro di pieghe di rinforzo, per dare struttura all'impasto. Le pieghe le faccio direttamente nella citola, con le mani umide, prendendo l'impasto dai lati, tirandolo leggermente verso il centro. Faccio un giro di pieghe ogni mezzora, per le prime 2 ore di lievitazione. Tra un giro e l'altro copro la ciotola del mio impasto, facendo attenzione che non si secchi.

  5. Terminato l'ultimo giro di pieghe, lascio il mio impasto a lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio del volume. Il mio ha lievitato circa 8 ore ad una temperatura di circa 20°C.

     

  6. Quando l'impasto è raddoppiato, formo la mia pagnotta e la trasferisco nel cestino di lievitazione, in frigorifero. Copro il cestino con un panno di cotone e la lascio maturare in frigo per una notte intera.

    La mattina, quando il forno è a temperatura (250°C statico) tolgo la pagnotta dal frigo, la ribalto sulla teglia con carta forno e incido con una lametta da barba.

    Pane alla curcuma con semi di girasole e lievito madreHDElena Saletta
    L'incisione prima di andare in forno
  7. Inforno a forno bollente per 20 minuti, poi controllo che la pagnotta si sia sviluppata (i tagli si devono aprire e la dimensione della pagnotta aumentare) e abbasso la temperatura a 200°C. Faccio cuocere così altri 15 minuti, poi apro leggermente il forno per fare uscire il vapore e abbasso nuovamente a 180°C terminando la cottura per altri 15 minuti.

    Sforno e lascio raffreddare completamente prima di tagliare la pagnotta!

La curcuma in cucina

La curcuma si utilizza in cucina per moltissime ricette. Gialla e aromatica, è definita "zafferano delle Indie" proprio perché è molto legata alla cultura orientale. Rispetto alle altre spezie orientali, però, la curcuma ha un sapore molto più delicato e per questo è molto versatile.

Il pane alla curcuma può essere realizzato sia salato che dolce. Nella versione salata si accompagna bene con formaggi o carni, nella versione dolce è ideale aggiungere dell'uva sultanina all'impasto. 

Il colore giallo della farina mischiata alla curcuma ti conquisterà e potrai dare libero sfogo creando non solo pagnotte di medie dimensioni ma anche piccoli panini soffici per arricchire il tuo cestino del pane.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO