Grece Ghanem, chi è l'influencer che detta le ultime tendenze di Zara

Insegna di Zara

Tutto su Grece Ghanem, la nuova queen del profilo creativo e modaiolo Living Zara, che spinge le influencer e le persone comuni a creare il proprio stile seguendo la propria indole.

Se c’è un brand smart, glam, che mette d’accordo Generazione X, Millennials e Z, è proprio Zara, che è riuscita da tempo a conquistare l’equilibrio perfetto tra qualità e prezzi contenuti. Da tempo il colosso spagnolo di fast-fashion non sbaglia una collezione, fluttuando tra i rimandi Eighties e tuffandosi nei Nineties, senza dimenticare i trend boho, hippie e futuristici.

È proprio questa adattabilità a diverse età e diverse fasce sociali la chiave di volta di Zara, e lo sa bene Grece Ghanem, influencer 54enne, microbiologa, personal trainer e cool hunter.

Estrosa ed eclettica, è stata scelta da Zara proprio per la sua personalità vibrante e postmoderna per diventare un volto del progetto Living Zara, supercool, un’idea di social shopping.

Zara ha stupito ancora tutti e ha puntato su una donna diversa dalle canoniche it girl, un'esperta nel mondo della moda.

Living Zara

Living Zara è un progetto digital lanciato dal brand fashion che accorpa su Instagram le personalità femminili più autorevoli in campo fashion, gli stili più ricercati, i modi di vestire più cool. È una sorta di staffetta in cui, ogni settimana, il feed di questo profilo Instagram certificato viene affidato a una di queste fashion queen, che avrà il compito di gestire la pubblicazione e la scelta degli indumenti da promuovere in vetrina.

Il progetto coinvolge personalità di spicco non solo del mondo fashion, ma anche dell’arte, della musica, del cinema, e le chiama a comporre da sole il proprio stile, lontane da ogni omologazione, utilizzando la vasta scelta dei capi Zara.

I capi possono essere acquistati direttamente con un tap dal profilo Instagram, e le influencer coinvolte dal brand sono chiamate a essere il più possibile creative e rivoluzionarie.

Le mode non si seguono, si creano.

Tra questi, uno dei volti scelti è quello di Grece Ghanem.

Chi è Grece Ghanem

Grece non è una modella, ma ha sempre coltivato una passione sfrenata per il mondo degli outfit, “da quando ero a casa con mia nonna. Indossavo i suoi vestiti e provavo i suoi gioielli. Oggi rimane un’ispirazione per me”. Nel suo armadio regnano pezzi di ogni genere, ha outfit che provengono dagli anni '80, ama i trench e i blazer ed è affezionatissima a un paio di vecchi Levi’s, ma ha anche un consiglio d’oro, rivelato nell'intervista a Well e co., per chi deve fare acquisti.

Se devi comprare uno smoking o un maglione di cashmere, scegli la miglior qualità possibile. Entrambi vivranno nel tuo guardaroba per molto tempo. 

Moda e fitness, a suo avviso, sono due facce della stessa medaglia, e cooperano alla costruzione dell’identità femminile: secondo Grece, ogni donna deve puntare a diventare l’immagine di sé che ha nella propria testa. È l’unico modo per essere se stesse e se gli allenamenti e lo shopping aiutano ad arrivare a questo obiettivo, ben venga.

Caschetto silver, abbigliamento rifinito e curatissimo, Grece è nata a Zorzor, in Liberia, ha vissuto e studiato molti anni in Libano e da 13 anni si è trasferita in Canada.

Molti portali e siti fashion hanno sottolineato la sua eleganza e il suo successo nel mondo dei social all’età di 54 anni. Ma… perché l’ageism deve per forza essere un tratto, un hashtag, una declinazione? Non ci si può classificare semplicemente in fashion lover e antifashion, ammesso che i compartimenti stagni sono impossibili e spesso l'antifashion è più mainstream del fashion stesso?

Grece Ghanem è una vera fashion influencer, con una sfrenata passione per gli abbinamenti di outfit, che è stata scelta da Zara per indossare quei capi che si possono comprare con un clic, grazie al progetto Living Zara.

Balenciaga, Acne Studios, Céline sono i suoi preferiti, ma non resiste soprattutto di fronte ad accessori classy, come i marsupi di Gucci con monogramma a vista o mules rosa. Ha un’altra regola da suggerire alle aspiranti fashion icon.

Non compro una cosa perché è di tendenza. Guardo ciò che è.

Grece lavora a contatto con Cheyenne, la figlia ventenne, e racconta di divertirsi molto con lei. Al contrario, le dispiace che il proprio segmento di età non sia rappresentato nel mondo fashion.

Sono delusa per il fatto che [le donne della mia età] non sono rappresentate sulle passerelle e sulle riviste. Ma alla fine sei tu che conti, non i vestiti. Quando riconoscerai te stesso, tutti ti vedranno.

L’apporto di Grece, complice la scelta forte e precisa di Zara, veicola verso un nuovo modello di bellezza, meno standardizzato, meno legato all’armonia e alla precisione del tratto, meno apollineo ma più proiettato verso una bellezza stilizzata, personale, rimaneggiata, ricodificata, il vero traguardo estetico della modernità liquida.

Leggi anche

      Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

      SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE