Stai leggendo: Far Above the Moon, la mostra dedicata a David Bowie dal 4 al 21 giugno 2019 a Roma

Letto: {{progress}}

Far Above the Moon, la mostra dedicata a David Bowie dal 4 al 21 giugno 2019 a Roma

Dal 4 al 21 giugno, alla Galleria SpazioCima della Capitale, l'esposizione collettiva dedicata al cantautore britannico e ai 50 anni dall'uscita del brano Space Oddity che racconta il rapporto speciale del Duca Bianco con lo spazio.

65 condivisioni 0 commenti

L’indimenticato Duca Bianco omaggiato con una serie di ritratti, immagini iconiche, fumetti dai colori accessi come la sua eclettica personalità. Far Above the Moon è il titolo della mostra dedicata David Bowie, la stella della musica a 50 anni dall’uscita del capolavoro Space Oddity voluta presso la Galleria SpazioCima di Roma (via Ombrone, 9), dal 4 al 21 giugno.

La stella glam rock è vista attraverso gli occhi e le pennellate di un collettivo di artisti contemporanei. Sono trenta le opere e le installazioni, dai diversi formati, centrate sul rapporto spirituale e di seduzione tra il geniale Bowie e lo spazio. Al suo immenso mistero il trasformista pop dedicherà un brano diventato leggenda che venne pubblicato l'11 luglio 1969 come 45 giri, raggiungendo in poco tempo la vetta delle classifiche nel Regno Unito.

David BowieGetty Images

Un racconto in note, ispirato al cult movie di fantascienza di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio, e talmente potente da essere usato come il tema musicale (non ufficiale) della missione dello sbarco sulla Luna dell'Apollo 11 che avvenne 5 giorni dopo l’uscita del singolo. Due fonti d’ispirazione e di impatto per l’artista inglese, come rivelò lui stesso.

Molti film negli anni ‘60 hanno impressionato e modellato le mie performance, e uno dei più importanti è stato 2001: Odissea nello spazio. Fu proprio una rivelazione per me. Da lì la canzone fluì. 

Verso le stelle

Space Oddity è la storia dell’astronauta, Major Tom, mandato nello spazio, a partire dal conto alla rovescia che da il via libera alla partenza. Poco dopo esce dalla capsula e inizia a fluttuare mentre le stelle sembrano diverse, osserva la Terra blu e di fronte all’immensità che ha di fronte si sente sereno.

Anche se sono lontano centomila miglia, mi sento tranquillo e penso che la mia astronave sappia da che parte andare. Dite a mia moglie che la amo tanto, lei lo sa.

Questo è uno dei passaggi della canzone che ha plasmato il rock and roll. Subito dopo il circuito della navicella va in avaria. Tom è condannato a vagare nello spazio. Destinato a non tornare più a casa. Solo con i suoi fantasmi. Spiegando il significato di Space Oddity, Bowie parlerà della profonda solitudine umana:

Riguarda l’alienazione. Il sentirsi soli.

David Bowie ritratto da Massimo PernaUfficio Stampa

Ed è la forza della musica e della poesia che hanno caratterizzato la vita del talentuoso interprete, definito da molti "un alieno caduto sulla Terra", a essere interpretati dalla visione soggettiva di alcuni artisti contemporanei come Massimo Perna che ritrae Bowie come una stella tra le stelle che invita tutti al silenzio. Mentre per Paola Lomuscio è un uomo senza volto nel cosmo, mentre per Cristina Taverna vive dentro tanti pianeti in un sistema. 

David Bowie ritratto da Paola LomuscioHDUfficio Stampa

Tra gli altri artisti che espongono, con le loro opere e stili alla mostra, a ingresso libero e nata da un’idea di Pietro Galluzzi, anche: Gabriella Annik, Nino Attinà, Elvira Carrasco, Cristina Davoli, Daniela Durisotto, Francesco Elelino & Rakele Tombini, Mokodu Fall, Adriana Farina, Marco Giacobbe, Dante Gurrieri, Giusy Lauriola, Barbara Lo Faro, Valentina Lo Faro, Chiara Montenero, Tuono Pettinato, Valerio Prugnola, Eugenio Rattà, Giulia Sargenti, Giovanni Sechi, Asije Shahinas e Antonella Torquati.

Tra le tante iniziative per ricordare il 50° anniversario della canzone, il leggendario produttore e collaboratore di Bowie, Tony Visconti, pubblicherà il prossimo 12 luglio uno speciale cofanetto con nuovi mix del suo successo e altri iconici brani.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO