Stai leggendo: Ashton Kutcher chiamato a testimoniare nel processo per l'omicidio della ex

Letto: {{progress}}

Ashton Kutcher chiamato a testimoniare nel processo per l'omicidio della ex

Ashton Kutcher è stato chiamato a testimoniare nel processo per l'omicidio di una sua ex, avvenuto nel 2001. L'attore, all'epoca, frequentava Ashley Ellerin, che venne uccisa da numerose coltellate inferte dal serial killer Michael Gargiulo.

8 condivisioni 0 commenti

Ashton Kutcher è stato chiamato a testimoniare nel processo per l’omicidio di una sua ex, avvenuto nel 2001. Come si legge su The Blast, il killer si chiama Michael Gargiulo ed è accusato di aver ucciso l’ex fidanzata di Kutcher, Ashley Ellerin e altre due donne.

La Ellerin – studentessa di moda e spogliarellista part-time - venne uccisa con 47 coltellate, durante la notte dei Grammy Awards di quell’anno. Dopo gli omicidi, l’uomo venne soprannominato dai media americani “lo squartatore di Hollywood” e “il killer della porta accanto”.

Nella giornata di ieri, Kutcher è stato ascoltato a Los Angeles, durante il processo che vede Gargiulo imputato per gli omicidi. L’attore ha testimoniato di aver cercato di telefonare alla fidanzata invano, la notte della sua morte e di aver, quindi, deciso di recarsi a casa sua: la ragazza non rispose alla porta e l’attore ricorda di aver notato, dalla finestra, quelle che sembravano inizialmente essere delle semplici “macchie di vino rosso” a terra. La cosa non lo insospettì più di tanto perché, recentemente, c’era stata una festa in casa. La star di That 70’s Show decise, dunque, di andarsene e il corpo della ragazza venne trovato il giorno dopo da un’amica.

Ashton KutcherHDGetty Images
Ashton Kutcher ascoltato durante il processo

Gargiulo iniziò a uccidere quando era ancora adolescente e viveva in Illinois con la sua famiglia: a 17 anni, infatti, pugnalò a morte la vicina di casa, la diciottenne Tricia Pacaccio; per anni, però, questo caso restò irrisolto.

La seconda vittima di Gargiulo fu proprio l’allora compagna di Ashton Kutcher. L’omicidio avvenne il 21 febbraio 2001, quando la Ellerin avrebbe dovuto partecipare al party dei Grammy con Ashton: la ragazza non vi arrivò mai, perché venne uccisa a coltellate nella sua casa in California.

Ancora a piede libero, nel 2005, Michael Gargiulo uccise Maria Bruno – sua vicina di casa - con 17 coltellate a El Monte. Nel 2008, poi, la svolta sul suo caso: a Santa Monica, aggredì la vicina Michelle Murphy, ma lei lottò e riuscì a salvarsi, descrivendo agli investigatori l’uomo che la voleva uccidere. Insieme al DNA e al profilo stilato grazie alla testimonianza della donna, Gargiulo venne associato agli altri crimini e arrestato.

Durante la testimonianza durata circa mezz’ora, Ashton Kutcher ha detto di aver cercato di aprire la porta invano, perché era chiusa: l’attore ha ammesso di essere stato molto preoccupato in passato per le impronte lasciate sulla maniglia della porta quella notte, ma di aver spiegato tutto nei dettagli agli investigatori sin dall’inizio. Durante l’interrogatorio, Kutcher ha detto di non aver mai visto Michael Gargiulo.

Ashton KutcherHDGetty Images
Ashton Kutcher e la piantina della casa dove avvenne l'omicidio

Oggi sposato con l’attrice Mila Kunis e padre di due bambini, Ashton Kutcher è solo uno dei cento testimoni che dovranno testimoniare nel processo.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO