Stai leggendo: Michelle Pfeiffer al Parlamento USA per sostenere una legge sulla trasparenza dell’industria cosmetica

Letto: {{progress}}

Michelle Pfeiffer al Parlamento USA per sostenere una legge sulla trasparenza dell’industria cosmetica

La star di Maleficent 2 si è recata al Campidoglio a Washington per sostenere una legge che promuove la trasparenza nell'industria cosmetica: "Dobbiamo sapere cosa mettiamo sulla nostra pelle e su quella dei nostri figli":

4 condivisioni 0 commenti

Michelle Pfeiffer si è recata al Campidoglio USA per sostenere una legge che promuove la trasparenza nell’industria cosmetica, che al momento può permettersi di omettere informazioni importanti sulla composizione dei prodotti venduti.

La star di Ant-Man and the Wasp, infatti, è un membro del CdA dell’organizzazione ambientalista EWG (Environmental Working Group), e insieme al presidente Ken Cook ha mostrato il proprio sostegno al Personal Care Product Safety Act, un progetto di legge proposto dalle senatrici Dianne Feinstein (democratica, della California) e Susan Collins (repubblicana, del Maine).

Questa normativa, se approvata, istituirebbe l’obbligo per le compagnie cosmetiche americane, di registrarsi presso la FDA, ovvero Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Al momento le industrie cosmetiche non devono infatti “registrare dichiarazioni sugli ingredienti cosmetici, adottare pratiche di lavorazione buone, offrire accesso alle registrazioni sulla sicurezza o denunciare eventi seriamente negativi quando si verificano”.

La Pfeiffer ha dunque detto: “Ringrazio le senatrici Feinstein e Collins e altri leader del Congresso per essersi assunti il compito così importante e da tempo necessario di ripulire l’industria cosmetica”.

Alle compagnie non dovrebbe essere permesso usare ingredienti potenzialmente nocivi nei prodotti che la gente usa e applica sulla propria pelle ogni giorno.

La star ha proseguito: “In quanto genitore sono particolarmente preoccupata per i prodotti destinati a bebè e bambini. I genitori e i futuri genitori hanno il diritto di sapere che i saponi, le lozioni e gli altri prodotto che mettono sulla pelle dei loro figli sono privi di sostanze chimiche tossiche”.

L’attrice ha da poco rilasciato la sua linea di profumi, Henry Rose: una collezione di fragranze che è completamente trasparente nel comunicare gli ingredienti utilizzati.

Cosa pensate dell’impegno politico di Michelle Pfeiffer per questa importante causa?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO