Stai leggendo: Game of Thrones: Maisie Williams desiderava uno scontro finale tra (due) donne

Letto: {{progress}}

Game of Thrones: Maisie Williams desiderava uno scontro finale tra (due) donne

Maisie Williams sperava che la sua Arya tornasse a sfoggiare le sue doti di misteriosa assassina nel finale di Game of Thrones, e inizialmente era rimasta delusa dal copione. Col tempo,però, ha capito e amato la direzione presa dalla narrazione.

Maisie Williams Getty Images

10 condivisioni 0 commenti

Anche Maisie Williams avrebbe voluto qualcosa di diverso per il finale di Game of Thrones, soprattutto per quanto riguarda il suo personaggio (Arya) e quello di Cersei (interpretata da Lena Headey).

Ciò che segue è una serie di spoiler da evitare se non avete visto l’ultima puntata di Game of Thrones.

L’attrice 22enne sperava infatti che Arya potesse mostrare di nuovo le sue doti di assassina nei confronti della gelida regina di Approdo del Re: “Avrei voluto solamente condividere il set con Lena di nuovo, è divertente”.

E volevo che Arya uccidesse Cersei, anche se avesse dovuto significare la morte di Arya stessa.

E ha continuato: “Anche al punto in cui Cersei è con Jaime, ho pensato [mentre leggevo il copione], ‘Ora lui si toglie la faccia [e rivela di essere Arya]’, e muoiono entrambe. Pensavo che quella fosse la direzione che aveva preso Arya”.

View this post on Instagram

I know death. #GameofThrones

A post shared by gameofthrones (@gameofthrones) on

Col tempo però l’attrice ha accettato l’evoluzione del suo personaggio: “Il Mastino le dice: ‘Vuoi diventare come me? Vuoi vivere la tua vita come io vivo la mia?’. Nella mia mente la risposta era ‘Sì’. Ma credo che aver giaciuto con Gendry, aver visto Jon di nuovo, aver capito che non sta più lottando solo per se stessa, ma anche per la sua famiglia… Ha fatto emergere tutte quelle emozioni umane che non aveva provato per tanto tempo”.

E prosegue: “Quando il Mastino le chiede se ha un’altra opzione, all’improvviso ci sono molte più cose nella vita di Arya per cui vivere, cose che può fare. È stato uno shock per me perché non pensavo che il suo arco narrativo si evolvesse così. Poi ho capito che c’erano altre cose che potevo interpretare, come riportare Arya a essere una sedicenne di nuovo”:

Non è un finale alla Game of Thrones per Arya, è un lieto fine. Mi ha permesso d'interpretare Arya in un modo che pensavo non avrei più visto.

View this post on Instagram

I’m defending our family. #GameofThrones

A post shared by gameofthrones (@gameofthrones) on

Anche voi avreste voluto che Arya uccidesse Cersei?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE