Stai leggendo: Kit Harington teme che Game of Thrones venga considerato sessista

Letto: {{progress}}

Kit Harington teme che Game of Thrones venga considerato sessista

Intervistato qualche giorno fa, Kit Harington ha affermato di temere che Game of Thrones possa essere considerata una serie sessista. L'attore interprete di Jon Snow avrebbe spiegato che non c'è nulla di più sbagliato. Tutto si è evoluto come pianificato.

2 condivisioni 0 commenti

Intervistato da Entertainment Weekly, Kit Harington – Jon Snow in Game of Thrones – è tornato a parlare delle accuse di sessismo nei confronti del fantasy drama della HBO, andato in onda dal 2011 al 2019 per 8 stagioni.

Attenzione! Possibili spoiler!

In particolare, l’attore 32enne si è riferito agli ultimi due episodi della serie, che hanno visto la sconfitta di Daenerys Targaryen (Emilia Clarke), fino a quel momento non considerata una minaccia ma, anzi, la giusta Regina per il Trono di Spade.

Attenzione! Possibili spoiler!

Una delle mie preoccupazioni è che abbiamo Cersei e Dany, due donne importanti, che cadono. La giustificazione è: solo perché sono donne, perché dovrebbero essere buone? Sono i personaggi più interessanti dello show ed è che quello che Il Trono di Spade ha sempre fatto. Non puoi semplicemente dire che le donne forti finiranno con le brave persone. Dany non è una brava persona. Aprirà una discussione, ma non c’è nulla in questo show che non sia veritiero nei confronti dei personaggi. E quando avete mai visto una donna interpretare un dittatore?

Emilia Clarke e Kit HaringtonHDHBO
Daenerys Targaryen e Jon Snow

Quando Emilia lesse la sceneggiatura dell’ultimo episodio, dovette prendersi un po’ di tempo per digerire ciò che aveva letto. Dopo aver scoperto che Jon Snow è il legittimo erede al Trono di Spade, dopo aver combattuto il Re della Notte e aver perso il suo amico di sempre Ser Jorah Mormont (Iain Glen), Daenerys ha dovuto anche affrontare la morte di Missandei (Nathalie Emmanuel) e il tradimento di Varys (Conleth Hill). Dopo aver perso metà del suo esercito, due draghi e quasi tutti quelli a cui teneva, la parte Targaryen di Daenerys ha preso il sopravvento e la Madre dei Draghi ha attaccato Approdo del Re, senza risparmiare innocenti, donne e bambini.

Emilia ClarkeHDHBO
Daenerys Targaryen in Game of Thrones

Attenzione! Possibili spoiler!

Se avete seguito la storia fino in fondo, lei aveva fatto delle cose terribili: aveva crocifisso delle persone, le aveva bruciate vive. È stato un processo, quindi direi al pubblico: ‘State negando l’evidenza su questa donna. Sapevate già che c’era qualcosa di sbagliato.’

Ha affermato Harington. Alcuni critici insistono che Daenerys non poteva avere una malvagità simile dentro e che la svolta è un esempio di personaggi femminili che vengono maltrattati; altri dicono, invece, che le tendenze sociopatiche instabili del personaggio fossero già state delineate, ma che la stagione finale si è mossa troppo velocemente.

Voi che ne pensate di questa trasformazione di uno dei personaggi più amati di Game of Thrones?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE