Stai leggendo: Tartufini cocco e mirtilli: i dolci estivi con frutta di stagione

Letto: {{progress}}

Tartufini cocco e mirtilli: i dolci estivi con frutta di stagione

I tartufini combinano il gusto fresco della frutta di stagione con il sapore deciso della frutta essiccata: scopri la ricetta estiva e leggera con fragole e mirtilli.

Palline di frutta Rodi Roșcata

17 condivisioni 0 commenti Il voto di 4 utenti

Frullatore, frutta di stagione e frutta essiccata: ecco gli ingredienti principali che servono per preparare questi tartufini crudisti con fragole, mirtilli e prugne essiccate. Per preparare i tartufini impiegherai solo una decina di minuti: l'unica accortezza è il riposo in frigorifero. I dolcetti devono stare nel frigorifero per almeno un'ora, in questo modo diventano compatti.

Segnati questa ricetta nel quaderno con le ricette dell'estate: in pochissimo tempo riuscirai a preparare dei dolcetti non solo leggeri ma anche molto gustosi e scenografici. 

Palline di fruttaHDRodi Roșcata

Nell'impasto dei tartufini ho aggiunto dei semi di lino tritati, che assorbono il liquido, quindi danno compattezza. Puoi sostituire i semi di lino con dei semi di chia: hanno lo stesso ruolo.

Per la versione dei tartufini gluten free invece dei fiocchi d'avena aggiungi nell'impasto delle scaglie di cocco oppure dei fiocchi di grano saraceno.

Tartufini crudisti violaHDRodi Roșcata

Tartufini con frutta di stagione: la ricetta

La ricetta dei tartufini non è solo facile ma anche molto versatile in quanto la puoi preparare con qualsiasi tipo di frutta di stagione e anche con qualsiasi altro tipo di frutta essiccata. 

Per dare ai dolcetti un giusto apporto nutrizionale, ho aggiunto delle proteine in polvere, non indispensabili, che puoi sostituire con la stessa quantità di farina di avena o farina di frutta secca (cambieranno i valori nutrizionali dei tartufini). 

Con le dosi indicate nella ricetta ho fatto 8 tartufini, circa 50 kcal per uno, di cui: 5,4 g carboidrati, 2 g grassi e 2,5 g proteine (i valori sono indicativi, dipende dalla marca dei prodotti che usi). 

Informazioni

Ingredienti

  • Frutta fresca congelata 100 grammi
  • Prugne essiccate 25 grammi
  • Farina sgrassata di cocco 25 grammi
  • Semi di lino tritati 5 grammi
  • Noci 10 grammi
  • Fiocchi d'avena piccoli 5 grammi
  • Scaglie di cocco o cocco rapè 10 grammi
  • Proteine in polvere (opzionale) 10 grammi
  • Sciroppo d'acero 0 o miele 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Metti in ammollo le prugne essiccate (puoi usare albicocche, datteri o uvetta). Una volta morbide, togli il nocciolo se ce l'hanno e strizza bene.

  2. Lava le fragole e taglia a pezzi. Congela insieme ai mirtilli (puoi congelare la frutta anche il giorno prima).

  3. Frulla la frutta congelata fino a che ottieni un composto omogeneo. Aggiungi le prugne morbidi e frulla per altri 30 secondi (io ho lasciato dei piccoli pezzetti di prugne però se vuoi un composto omogeneo, senza pezzetti, frulla un po' più a lungo).

  4. Trita le noci e i semi di lino. In una ciotola unisci la frutta frullata con le noci, i semi di lino, le proteine in polvere, i fiocchi d'avena, la farina di cocco e lo sciroppo d'acero o il miele. Amalgama bene il composto con un cucchiaio o con le mani (se serve, aggiungi un altro po' di farina di cocco oppure un altro po' di sciroppo d'acero). Copri la ciotola con pellicola alimentare e metti nel frigorifero per circa 30 minuti.

  5. Dividi l'impasto in 8 parti uguali. Con le mani bagnate forma delle palline e passa nel cocco rapè. Metti i tartufini pronti nel frigorifero per un'altra ora. Puoi anche lasciarli nel congelatore per 30 minuti.

Farina di cocco e cocco rapè: quali sono le differenze

Molto spesso si fa confusione tra questi due prodotti - farina di cocco e cocco rapè o grattugiato - in quanto sulle confezioni appare lo stesso nome, ossia farina di cocco. La farina di cocco ha una quantità di grassi molto inferiore rispetto al cocco rapè, ha una grana piuttosto fina ed è ricca di fibre. Assorbe molto i liquidi, ha un indice glicemico basso, è naturalmente priva di glutine, da sola o insieme ad altre farine va bene per torte, pancake o biscotti.

Il cocco rapè ha le stesse caratteristiche della farina di cocco, la differenza notevole sta nella quantità di grassi: infatti ha un contenuto molto alto di grassi, è più grossolano e va bene soprattutto per la decorazioni dei dolci. 

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE