Stai leggendo: Maisie Williams, la star di Game of Thrones parla della sua salute mentale: ‘Non voglio fingere che vada tutto bene’

Letto: {{progress}}

Maisie Williams, la star di Game of Thrones parla della sua salute mentale: ‘Non voglio fingere che vada tutto bene’

La star di Game of Thrones sta certamente vivendo un momento ottimo nella sua carriera, ma a livello personale ha passato dei momenti difficili, e ne ha parlato in una recente intervista.

2 condivisioni 0 commenti

Maisie Williams si vuole presentare al pubblico in modo sincero, e lo fa anche raccontando dettagli difficili della sua vita personale.

Ospite del podcast Happy Place di Fearne Cotton, la star di Game of Thrones ha rivelato di aver cambiato modo di pensare riguardo alle proprie difficoltà, e ciò le ha recato grandi benefici: “L’anno scorso, nella mia vita personale, ho avuto una serie di rivelazioni per cui mi rendevo conto di non essere molto felice mentre facevo certe cose, e facevo finta che tutto andasse bene. Quindi non era sotto gli occhi del pubblico, ma dopo esserci passata, ora cerco di essere molto più genuina e tutto diventa molto più rilassato”.

Lasci andare tutto e solo allora cominci a divertirti davvero.

Maisie Williams ammette di non ritenersi assolutamente perfetta, ma ora può dire di vivere giornate più serene di prima: “Mi capita ancora di stare a letto alle undici di sera a ripetermi tutte le cose che odio di me stessa. C’è ancora strada da fare, credo”.

Ma almeno smettere di fingere e cominciare a essere la vera me stessa, quello è il primo passo.

E continua: “Non voglio sforzarmi di essere chi la gente crede che io sia al momento”.

Per fortuna, l’attrice 22enne sa di poter contare su un gruppo di persone che la sostengono davvero, e ciò l’aiuta a parlare delle sue difficoltà: “Una cosa che ho imparato è che chiunque è un po’ triste, e ciò mi ha davvero aperto gli occhi”.

Quanto più ne parliamo tanto più ci aiutiamo l’un l’altro, credo sia davvero importante.

La giovane ha proseguito: “C’è stato un periodo in cui ero molto triste e poi ne sono uscita, e ora mi terrorizza l’idea di ricaderci. È qualcosa su cui sto ancora lavorando perché credo sia molto dura. È davvero difficile essere tristi e non venirne completamente sopraffatti”. La ricetta ideale è concentrarsi sulle cose che ci piacciono, aggiunge.

“Negli ultimi mesi ho fatto un paio di cambiamenti importanti. Ed è stato incredibile, una mattina di qualche settimana fa, svegliarmi e pensare: ‘Oddio, tutto quello che farò questa settimana mi emoziona’”, ha raccontato, “È stata una rivelazione per me, perché da tempo facevo tante cose che piacevano a tanta gente, che tanti ritenevano davvero magnifiche, ma dalle quali non traevo realmente soddisfazione”.

È una cosa che devo ricordare per il futuro, cercare di fare cose che mi entusiasmino invece che quelle che gli altri vogliono che faccia.

Una filosofia davvero condivisibile!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE