Stai leggendo: George Clooney a Roma per presentare Catch-22: 'La mia è una serie contro il sistema'

Letto: {{progress}}

George Clooney a Roma per presentare Catch-22: 'La mia è una serie contro il sistema'

Presentata a Roma la mini-serie di Sky Atlantic Catch-22 con George Clooney, Christopher Abbott, Kyle Chandler e Giancarlo Giannini. Ecco cosa ha detto il cast su questa nuova serie avvincente.

Il cast di Catch-22 durante la presentazione a Roma Sky - Jule Hering

0 condivisioni 0 commenti

Il pazzo può essere esonerato dalle missioni di guerra. Ma nel momento stesso in cui una persona richieda di essere esonerato in quanto pazzo, dimostra di non esserlo perché solo un pazzo vorrebbe continuare a compiere missioni pericolose.  

Questo l'assurdo Comma-22, motore dell'azione di Catch-22, la mini-serie in sei episodi pronta al debutto in Italia su Sky Atlantic dal 21 maggio e presentata a Roma insieme al cast principale formato da George Clooney e Grant Heslov - entrambi nella tripla veste di attori, registi e produttori -, Kyle Chandler, Christopher Abbott e l'icona italiana Giancarlo Giannini. 

La vicenda di Catch-22 parte tutta dal romanzo di Joseph Heller "ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale in Italia, scritto durante la Guerra in Corea e uscito durante la Guerra in Vietnam", come ha sottolineato George Clooney nel corso della conferenza stampa di presentazione. Continuando, ha detto:

Un romanzo che parla della guerra in modo universale e gli autori hanno trovato il modo perfetto per adattarlo e portarlo al pubblico televisivo. Non solo è una storia sull'assurdità della guerra ma anche sulla difficoltà di combattere il sistema.  

Il romanzo Catch-22 è un classico della letteratura americana antimilitarista, racconta le vicende di un gruppo di giovani aviatori americani che durante la Seconda Guerra Mondiale vengono mandati sul fronte italiano. All'interno della base militare di Pianosa, ricreata in Sardegna dalla produzione, i soldati non solo dovranno affrontare i nemici tedeschi ma anche gli abusi dei vertici militari che costantemente aumentano il numero di missioni necessarie per poter tornare a casa. 

Una scena di Christopher Abbott in Catch-22Sky
Christopher Abbott è il protagonista Yossarian in Catch-22

John Yossarian, chiamato da tutti YoYo, interpretato da Christopher Abbott, è un bombardiere che ha scelto di entrare in aviazione sperando che la guerra finisse prima del suo stesso addestramento e il cui unico obiettivo è trovare il modo per tornare a casa il prima possibile. A ostacolare i suoi piani ci sono i diversi comandanti dell'esercito interpretati da George Clooney, Hugh Laurie e Kyle Chandler. 

"Il Colonnelo Cathcart è un personaggio molto importante nel libro." ha raccontato Chandler. "L'aspetto più difficile che ho incontrato è stato quello di provare a portare un po' di umanità in un personaggio che in realtà non ce l'ha". 

A tenere alta la bandiera italiana nella mini-serie ci ha pensato Giancarlo Giannini che interpreta Marcello, il gestore di una casa per appuntamenti che i militari incontrano nella Roma appena liberata. L'istrionico attore durante la conferenza stampa ha elogiato più volte George Clooney:

George è un grande regista, perchè come i migliori ti dice poco. Prima delle riprese mi ha mandato un cd con le mie battute recitate da lui e io non ho dovuto far altro che replicare. Inoltre ho un lungo monologo e spesso faticavo a ricordarlo tutto, quindi mi ha aiutato con dei meravigliosi cartelli. 

A quel punto Clooney ha ricambiato il favore raccontando come "quando Giancarlo è venuto sul set in Sardegna in visita (le sue scene sono state girate a Roma, ndr.) è stato accolto dallo staff italiano con molto rispetto, come una vera star". La star ha anche raccontato come inizialmente Paramount e Anonymous Content, produttori della serie, volessero ambientare la serie nel Regno Unito per ottenere delle agevolazioni fiscali "ma poi ci siamo fatti delle foto sotto la pioggia e li abbiamo convinti che dovevamo girare in Italia". 

Catch-22 George Clooney tra i protagonistiSky
George Clooney è il tenente Scheisskopf in Catch-22

Girare in Italia è piaciuto molto agli attori. Christopher Abbott ha apprezzato la filosofia rilassata, di un approccio al lavoro più tranquillo, mentre Tessa Ferrer, che interpreta l'infermiera Duckett, ha vissuto

Un'esperienza da sogno, ero in Sardegna con 11 uomini di poco più che vent'anni!

Durante la presentazione George Clooney non ha potuto evitare alcune domande più politiche ma ha negato con decisione ogni aspirazione in questo senso: "Non credo che debba entrare in politica, non ho intenzione di scendere a compromessi rispetto a quello in cui credo; bisogna sempre tenere alta l'attenzione su quello che succede intorno a noi, ma si può fare anche senza entrare in politica" magari occupandosi di tematiche sociali. "Macché, devi diventare Presidente degli Stati Uniti" ha scherzato a quel punto Giannini "così ho qualcuno cui chiedere raccomandazioni!". 

Secondo George Clooney il formato a episodi è l'ideale per raccontare una storia di questo tipo, perché "permette di approfondire al meglio i personaggi, magari proprio prima di ucciderli". 

Non resta che godersi il divertente spettacolo di Catch-22 dal 21 maggio su Sky Atlantic.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO