Stai leggendo: Doug Pitt prende in giro il fratello Brad in una parodia di Se7en, per beneficenza

Letto: {{progress}}

Doug Pitt prende in giro il fratello Brad in una parodia di Se7en, per beneficenza

Doug Pitt, fratello minore di Brad, riporta in vita - più o meno- il detective Mills interpretato dal divo nel thriller Se7en per una pubblicità/parodia a scopo di beneficenza.

Due foto di Bbrad Pitt e del fratello Doug Pitt Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Il fratello di Brad Pitt, Doug, ha ricreato una delle scene più famose del thriller Se7en per una pubblicità di birra, a scopo di beneficenza.

Douglas Pitt, che ha solo tre anni in meno del più famoso fratello, è un imprenditore e filantropo, che ha voluto mettere alla prova le sue doti attoriali in una parodia piuttosto ben riuscita del film con Brad Pitt e Morgan Freeman del 1995. Doug, infatti, è anche un Goodwill Ambassador di UNICEF per la repubblica di Tanzania, e ha voluto prestare il suo volto, nonché il cognome famoso, per una pubblicità della Mother’s Brewing, un birrificio della città di Springfield, in Missouri, in cui è cresciuto insieme a Brad.

La clip ricrea la fine del film, in cui l’assassino portava a compimento il suo progetto criminale di punizione dei sette peccati capitali: dopo aver ucciso cinque persone che si erano macchiate di avarizia, superbia, gola, accidia, e lussuria, il killer aveva dato sfogo alla propria invidia (il sesto peccato) decapitando la moglie del detective Mills interpretato da Pitt e spingendo questi a cadere preda di un raptus d’ira (settimo peccato), che così uccide l’assassino stesso.

La parodia, che si intitola 6ix (perché 6 è il numero di birre in una confezione) ci mostra Doug che mantiene la propria identità ma agisce come il detective Mills, mentre scopre il contenuto di una scatola misteriosa insieme al partner, alla presenza anche dell’ “assassino”: stavolta, invece della testa della moglie, nella scatola c’è della birra, che il colpevole ha rubato a Mills in preda all’invidia. Alla fine del video, il birrificio lascia un messaggio, dicendo che l’ispirazione per questa birra è nata “dall’altro fratello famoso di Springfield, Doug Pitt, leader della comunità, brava persona a tutto tondo e fondatore di Care to Learn”. Il riferimento è all'ente creato da Doug Pitt, che promuove l'istruzione nelle zone e comunità più disagiate.

Il messaggio si conclude con la frase: “La gente come lui ci ricorda che fare un po’ di bene può significare moltissimo”. Parte dei proventi della vendita di questa birra, infatti, andranno in beneficenza.

Vi piace la trovata di questa parodia?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE