Stai leggendo: Il giovane Picasso: la grande arte al cinema dal 6 all'8 maggio

Letto: {{progress}}

Il giovane Picasso: la grande arte al cinema dal 6 all'8 maggio

Il giovane Picasso, distribuito da Nexo Digital al cinema il 6, 7, 8 maggio, è un racconto solido e affascinante degli anni di formazione del più grande pittore del mondo, Pablo Picasso.

La ripresa del quadro di Pablo Picasso, il bacio Nexo Digital

1 condivisione 0 commenti

Pablo Picasso (1881-1973), il genio che ha rivoluzionato il mondo dell’arte e il pittore tra i più conosciuti al mondo, arriva al cinema nelle giornate del 6, 7, 8 maggio con il documentario Il giovane Picasso, diretto da Phil Grabsky. Addentrarsi nella mente e nelle opere di un talento unico quanto prolifico del ‘900 è una impresa ardua: il regista sceglie di esplorare gli anni giovanili e il rapporto intenso e fertile con i luoghi in cui l’artista ha vissuto. 

Il sud della Spagna, che con i colori infuocati, i riti millenari come la corrida e i ricordi indelebili dell’infanzia nella sua città natale, Màlaga, hanno segnato la sua fervida immaginazione; Barcellona, metropoli in fermento dove iniziare a respirare la vera arte e vivere con intensità. Infine Parigi, dove avviene la sua consacrazione, tra massima libertà d’espressione e la passione fulminante per le donne, muse ispiratrici di ritratti intensi e stagioni senza fine.

Tra anni formativi e sperimentazioni, Il giovane Picasso si focalizza in modo particolare sul periodo Blu e quello Rosa, ben descritti dalle perfette sequenze in cui le opere pittoriche si alternano con le puntuali spiegazioni di addetti ai lavori e la partecipazione straordinaria del nipote di Picasso, Olivier Widmaier Picasso, che offre alle orecchie degli spettatori alcuni ricordi inediti.

Con la sua malinconica e incredibile espressività dei colori freddi, dal cobalto al violaceo, il periodo Blu è forse quello più amato e apprezzato dal mondo dell’arte, dove l’artista dissemina tra simboli e linee i pensieri e parte della sua vita.  

Il giovane Picasso: il regista del docufilm ritratto con il grande artista Pablo Picasso HDNexo Digital

Dal 1905, le tinte si fanno meno lugubri lasciando il passo non tanto a colori più caldi, dall’ocra all’arancio, che formano le nuance del periodo Rosa, i cui soggetti preferiti sono i personaggi del circo, un mondo magico e fiabesco tra arlecchini variopinti e abili giocolieri. Il punto d’arrivo del documentario è la sperimentazione continua e oramai matura che culmina nello scandaloso e immaginifico Les Demoiselles d’Avignon, dipinta nel 1907, quando Picasso aveva 25 anni. 

Il dietro le quinte del docufilm Il giovane Picasso HDNexo Digital

L’ispirazione non è solo un bordello di una via parigina ma ha la forma visionaria ed arcaica delle sculture africane e la sensualità che si respira tra le opere di Paul Gauguin. Un’opera che traccia un solco tra arte moderna e contemporanea e che, ad oggi, continua ad ammaliare artisti e visitatori di tutto il mondo. Il giovane Picasso, distribuito da Nexo Digital, arriva nelle migliori sale cinematografiche e per soli tre giorni, dal 6 all’8 maggio.

Voto7/10

Gli anni giovanili di Pablo Picasso, tra sperimentazioni e libertà d'espressione, invadono lo schermo confermando il genio e l'arte senza tempo del miglior pittore del mondo.

Silvia Levanti

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO