Stai leggendo: George Clooney: ‘Dopo l’incidente, mia moglie Amal mi ha proibito di salire su una motocicletta’

Letto: {{progress}}

George Clooney: ‘Dopo l’incidente, mia moglie Amal mi ha proibito di salire su una motocicletta’

L'attore era rimasto coinvolto in un incidente in Sardegna a luglio del 2018, durante la produzione della sua nuova serie Catch-22, e dopo quell'evento la moglie gli ha proibito di avvicinarsi alle moto.

George Clooney e la moglie Amal Getty Images

2 condivisioni 0 commenti

George Clooney ha dovuto rinunciare a una sua grande passione, per volontà della moglie, preoccupata per la sua incolumità.

Dopo essere rimasto coinvolto in un incidente in motocicletta durante l’estate del 2018, l’attore ha infatti dovuto dire addio alle scorribande su due ruote, per espresso divieto di Amal Clooney. L’attore e regista 57enne ha infatti raccontato a People, in occasione della promozione della sua ultima serie, Catch-22, che sia lui che il suo amico produttore Grant Heslov non possono più avvicinarsi a una moto.

Non mi è permesso salire su una moto.

Clooney ha proseguito: “Sono finito in un incidente piuttosto brutto. Ho preso un tipo mentre correvo a 110 km/h con la mia moto. Ho volato. E quindi ecco, niente più moto per me. Anche per Grant. Abbiamo combinato un casino e le nostre mogli hanno detto: ‘Non potrete mai più salire su una moto, mai’”.

L’incidente è avvenuto proprio durante la produzione di Catch-22 in Sardegna, a luglio dell’anno scorso. La star aveva appena lasciato il suo hotel quando c’è stato lo scontro con un'automobile. Dopo essere stato soccorso dagli occupanti dell'auto, George Clooney era stato portato all'ospedale Giovanni Paolo II, dove i medici lo hanno tenuto sotto osservazione per alcune ore, sottoponendolo a tutti gli esami del caso. Fortunatamente non è emerso nulla di preoccupante, eccetto un lieve trauma al ginocchio e alcune contusioni. Raggiunto dalla moglie Amal, l'attore era stato poi dimesso e aveva lasciato la struttura a bordo di un Van della produzione.

La serie Catch-22, completamente girata in Italia, racconta la Seconda Guerra Mondiale attraverso missioni suicide e scene di volo spettacolari, il tutto narrato attraverso il black humour che pervade tutta la serie. Le vicende della serie sono incentrate sul giovane aviatore John Yossarian che, a un passo dal congedo, si vede ogni volta aumentare dai suoi stessi superiori il numero di missioni in volo da completare prima di poter tornare a casa.

L’unico modo per Yossarian di porre fine al suo servizio è quello appellarsi al Comma-22, il quale stabilisce che chi è ritenuto mentalmente instabile può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo... Ma nel momento stesso in cui fa tale richiesta dimostra automaticamente di non essere pazzo. Perché solo un pazzo vorrebbe continuare a volare durante una guerra.

Catch-22 arriva in Italia il 21 maggio in esclusiva su Sky.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO