Stai leggendo: Kristen Stewart: 'Hollywood è una comunità LGBTQ, ma raccontiamo solo storie etero'

Letto: {{progress}}

Kristen Stewart: 'Hollywood è una comunità LGBTQ, ma raccontiamo solo storie etero'

Secondo l'attrice le storie raccontate sul grande e piccolo schermo non rispecchiano la realtà di Hollywood, una comunità creativa quasi completamente LGBTQ, né quella sociale o storica del nostro mondo: non ci sono abbastanza storie gay.

L'attrice Kristen Stewart Getty Images

2 condivisioni 1 commento

Kristen Stewart vuole che a Hollywood le voci della comunità LGBTQ possano esprimersi più liberamente,

In una recente intervista, infatti, l’attrice ha commentato che secondo lei il mondo dello spettacolo americano si sta muovendo nella giusta direzione, ma è ancora lontano dal dare spazio a tutte le storie a tematica LGBTQ che meritano di essere raccontate. Ciò che la star di Charlie’s Angels trova paradossale è il fatto che la stragrande maggioranza di professionisti che lavorano a Hollywood siano membri della comunità LGBTQ, ma le storie cui danno vita sullo schermo sono perlopiù etero.

È strano perché così tante delle persone che creano contenuti sono queer o perlomeno non completamente eterosessuali.

E ha proseguito: “Eppure, penso che un sacco di persone sono cresciute e non sono giovani, quelli che hanno cercato di creare la propria arte in modo che fosse appetibile e commerciale… Per molti la reazione prevalente è quella di rimanere in silenzio”. L’attrice spiega: “Credo che la loro stessa vergogna gli è stata riversata addosso. Quindi solo adesso diciamo: ‘Oh, aspetta, facciamo il nostro lavoro per bene, ma possiamo raccontare le nostre storie? Perché raccontiamo le vostre storie tutto il dannato tempo’. E insomma, siamo diventati proprio bravi a fare questo”.

L'attrice Kristen StewartHDGetty Images
Kristen Stewart

La star 29enne ha chiarito di non voler fare di tutta l’erba un fascio: “Non voglio generalizzare, ma insomma, il nostro mondo è pieno… Cioè siamo tutti un mucchio di persone gay!”. Secondo la Stewart un settore in cui c’è bisogno di raccontare più storie gay è quello delle produzioni d’epoca: “Quelle storie vengono raccontate sempre in modo molto limitato, quando le persone gay sono esistite sempre. È solo che non se ne parla. Abbiamo iniziato proprio da pochissimo a farlo”.

Mi piacerebbe andare a pescare tutti i vostri film preferiti e dire: ‘Dove stanno i personaggi gay?’.

E ha continuato: “E mi chiederei cosa stanno facendo, cosa nascondono, quali sono le cose di cui non si parla in quelle storie. È sgradevole”.

Tra i prossimi progetti di Kristen Stewart c’è il thriller avventuroso Underwater con T.J. Miller, il thriller politico Against All Enemies con Jack O’Connell e il nuovo Charlie’s Angels, con Naomi Scott e Elizabeth Banks.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO