Stai leggendo: Emilia Clarke contro l’uso di photoshop sui social: ‘È tutto finto’

Letto: {{progress}}

Emilia Clarke contro l’uso di photoshop sui social: ‘È tutto finto’

Emilia Clarke si è dichiarata fermamente contraria a ogni forma di ritocco digitale delle foto che alteri l'aspetto delle celebrità: sono distorsioni che generano aspettative irrealizzabili nei più giovani, e dovrebbero essere vietate.

Emilia Clarke Getty Images

6 condivisioni 0 commenti

Emilia Clarke ha rivelato in una recente intervista che non le piace affatto vedere le foto delle celebrità che compaiono su Instagram, quasi sempre frutto di ritocchi e dunque assolutamente finte.

La star di Game of Thrones, infatti, ha detto a Vogue UK che secondo lei questo comportamento crea aspettative irrealistiche nelle persone non famose che vedono quelle immagini.

Emilia Clarke dice che non ci possiamo rendere conto davvero dell’effettivo livello di manipolazione che c’è dietro ogni contenuto pubblicato sui social delle star, visto che ogni post è uno strumento di comunicazione potente nei team di comunicazione dei divi: “Le celebrità assumono professionisti che lavorano con loro sulla dieta, l’allenamento, i capelli e il trucco, usano anche Spanx [un brand di biancheria modellante]... Pensano a tutto”.

Non è reale. È tutto finto.

L’attrice 32enne non è nemmeno un’ammiratrice delle app che permettono alla gente comune di alterare il loro aspetto nelle foto in modo simile a quanto avviene per i divi. “Mi urta che anche le ragazze della porta accanto ritocchino le loro foto. Non va bene. Dov’è l’interazione umana?”

Credo che le app che permettono alle persone di ritoccare se stesse e sembrare più snelle o con la pelle più chiara dovrebbero essere bandite.

La Clarke continua: “Non credo che questa schifezza dovrebbe essere presente sui cellulari dei giovani”.

Non sono d’accordo, non mi piace, non mi fa sentire bene.

Il massimo che l’attrice fa è usare i filtri: “Non lo faccio sul mio Instagram. Sicuro, uso i filtri, è praticamente d’obbligo. Ma in nessun modo intendo ritoccare quelle cose”. La star è così avversa all’idea di photoshop da essersi anche risentita per le modifiche alla sua immagine apparse in alcune campagne promozionali: “Tempo fa c’erano certe locandine che mi hanno fatto dire, ‘Ehi, gente io non ho un seno così grande’. Sono molto contenta del mio aspetto, e non è quello che mostrate su quel poster”. Emilia Clarke ha chiarito che questi problemi non capitano con i suoi progetti presenti.

Credo che possiamo trovare la nostra bellezza interiore guardando dentro di noi, non fuori.

E ha proseguito: “Sul serio. Adesso siamo incasinati perché ci sono tutte quelle modifiche, le ombreggiature, tutte quelle cretinate. Non è il loro vero aspetto. Nessuno ha quell’aspetto!”.

Mi piange il cuore, perché ho sofferto per queste cose da piccola.

La star diventata famosa nel ruolo della Khaleesi ha dunque raccontato la sua esperienza: “Credevo che l’aspetto delle ragazze nelle riviste, in TV, al cinema, fosse vero. E non è vero. Siate a vostro agio con le forme del vostro corpo… Non c’è niente di male nell’essere alta e magra, non c’è niente di sbagliato nell’essere una taglia 46 o qualsiasi altra al di sopra. Assolutamente niente di sbagliato”.

Speriamo che le parole di una donna formidabile come Emilia Clarke possano far breccia nel cuore di tanti, perché questo è un messaggio davvero importante.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE