Stai leggendo: Canneseries 2019: la commedia e la parità di genere trionfano nella seconda edizione

Letto: {{progress}}

Canneseries 2019: la commedia e la parità di genere trionfano nella seconda edizione

Con l'elenco dei vincitori della sezione dedicata al concorso si è chiusa la seconda edizione di Canneseries, il festival dedicato alle serie TV.

Canneseries, Perfect Life trionfa nella sezione concorso Telefonica

1 condivisione 0 commenti

Le tre donne di Perfect Life trionfano nella seconda edizione del festival della serialità di Canneseries. La serie spagnola conquista il titolo di miglior serie e il premio speciale per il cast assegnato alle tre donne protagoniste Leticia Dolera, anche creatrice dello show, Celie Freijero e Aixa Villagran.

Le donne, la commedia e la parità di genere sono le tre direttrici che hanno accompagnato i premi assegnati dalla giuria presieduta non a caso dal comico inglese Stephen Fry e con una forte presenza femminile tra cui Miriam Leone, Kathrin Winnick e la protagonista di Sex Education Emma Mackey.

Il premio per la miglior interpretazione tra le serie in concorso, vinto nella prima edizione dall'italiano Francesco Montanari per Il Cacciatore, è andato a Reshef Levi che nella serie israeliana Nehama interpreta un padre vedovo, aspirante comico con cinque figli da gestire dopo la morte della moglie. La difficoltà di bilanciare carriera e vita personale con le necessità familiari, sono al centro delle dinamiche di questa commedia che scherza sulle nevrosi maschili. 

Miriam Leone a CanneseriesHDGetty Images
Miriam Leone nella giuria di Canneseries

Dejate Llevar, letteralmente lasciati andare, è il titolo originale di Perfect Life: le tre donne protagoniste sono tutte alla ricerca della perfezione, della vita ideale, di una felicità legata alle convenzioni della società, alla necessità di inseguire il successo, una famiglia, dei figli. La rottura di questi stereotipi e la scoperta di poter semplicemente vivere seguendo il corso degli eventi, porterà alla vera felicità per le tre donne protagoniste. 

Oltre alla commedia, la giuria di Canneseries ha anche premiato la sceneggiatura di The Twleve un thriller belga a sfondo legale che racconta il processo a una rispetta preside di una scuola accusata di un duplice omicidio. Scritto da Bert Ban Dael e Sanne Nuyens, The Twelve ripercorre l'indagine attraverso flashback, indizi e analizza come una giuria possa decidere sulla base di pregiudizi piuttosto che su dei veri e propri indizi. 

Oltre ai diversi premi assegnati, il festival di Canneseries si è chiuso mercoledì 10 aprile con l'anteprima mondiale di Years & Years una saga familiare scritta da Russell T. Davies con Emma Thomposon e Rory Kinnear attesa prossimamente su BBC One, HBO e Canal Plus.

Canneseries 2019: tutti i vincitori della seconda edizione

Miglior Serie
Perfect Life di Leticia Dolera

Miglior Interpretazione
Reshef Levi per Nehama

Miglior serie breve
Over and Out di Adele Vuko e Christiaan Van Vuuren

Premio Speciale per l'interpretazione
Leticia Dolera, Clelia Freijeiro e Aixa Villagran per Perfect Life

Miglior Sceneggiatura
The Twelve - Bert Van Dael e Sanne Nuyens

Miglior Colonna Sonora
Christoph M. Kaiser e Julian Maas per Bahaus - A New Era

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE