Il buco nero: le ispirazioni dal mondo della moda

Un'immagine dalla sfilata Chanel 2017

La foto del buco nero stimola non solo ilarità e meme ma anche creatività, moda e arte: ecco gli spunti fashion-concettuali da associare al fenomeno.

Nelle ultime ore non si parla d’altro che del buco nero, con le foto arrivate direttamente dallo spazio. Come spesso accade, nell’era dei social, l’argomento è diventato virale e sono fioccati meme e ilarità sul web.

Anche la moda (in)consapevolmente è coinvolta nel mondo, affascinante e ancora in gran parte oscuro, delle esplorazioni spaziali.

È dagli anni ’70 che i fashion designer lavorano su ispirazioni lunari e interstellari, con outfit di metallo, carta o plastica e look argentati, che ricordano le immagini androgine e il versante delle esplorazioni degli astronauti.

Stilsti come André Courrèges, Paco Rabanne e Pierre Cardin hanno creato capi di plastica, abiti di maglia e tute da esploratori spaziali. Emilio Pucci, addirittura, contribuì a realizzare progetti di design per la spedizione Apollo 15.

E il buco nero?

Queste teorie non trovano ancora un’attuazione pratica e creativa in passerella. Anche se, concettualmente, la filosofia del buco nero ha ispirato tante idee, di recente, come la mini-bag di Jacquemus, così minuscola da far pensare ad Alice nel paese delle meraviglie e a sfidare le leggi della fisica, del moto, della termodinamica.

ImaxTreeSfilata Jacquemus
Passerella con borsetta Jacquemus

Nel buco nero non c’è luce, non c’è gravità, non c’è umanità, non c’è tempo, proprio come nella borsettina di Jacquemus.

In una dialettica squisitamente filosofica, potremmo dire che il buco nero è presenza e assenza, è colore e buio, è creatività e distruzione. Ecco perché, per assonanza di idee, vengono in mente alcuni look come quello di Cara Delevingne al MET Gala 2017, una sexy androgina (forse anche ispirata al suo personaggio in Valerian e la città dei mille pianeti), pronta a catapultarsi nel buco nero oppure le ultime creazioni psichedeliche di Prabal Gurung, vorticose e creative come un buco nero.

Getty ImagesCara Delevingne in primo piano
Cara Delevingne aliena futurista

Chanel ha allestito una collezione futuristica e spaziale nel 2017 durante una sfilata.

Getty ImagesSfilata Chanel con Kendall Jenner
Chanel e la sfilata futuristica 2017

Attendiamo le prossime idee: il buco nero è un concept interessante e fascinoso!

Leggi anche

      Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.