Stai leggendo: Game of Thrones: che fine hanno fatto gli interpreti dei personaggi eliminati

Letto: {{progress}}

Game of Thrones: che fine hanno fatto gli interpreti dei personaggi eliminati

Ned Stark, Jeoffrey, Olenna e molti altri sono i nomi dei personaggi che ci hanno lasciato nel corso delle stagioni passate di Game of Thrones: ecco come è proseguita la carriera degli attori che li hanno resi famosi.

Jason Momoa HBO

0 condivisioni 0 commenti

Nel corso delle sette stagioni andate in onda finora, la serie Game of Thrones ci ha fatto vivere una sequela lunghissima di morti illustri, accolte con gran dolore o grande gioia da parte degli spettatori, a seconda dei casi.

Tanti personaggi ci hanno lasciato in modo spesso inaspettato e traumatico: che fossero protagonisti o comprimari, la serie ha impresso i loro volti nella nostra memoria, tanto che gli attori che li hanno interpretati vengono ancora riconosciuti per quei ruoli, nonostante siano passati anche diversi anni dalla loro uscita di scena. Che fine hanno fatto dunque gli interpreti dei personaggi eliminati? Da Sean Bean ad Aiden Gillen, ecco dove si trovano gli attori che hanno lavorato a Game of Thrones.

Sean Bean (Eddard Stark)

Sean BeanHDGetty Images
Sean Bean

Anche se Ned Stark ci ha lasciato nella prima serie, ormai nove anni fa, il suo ricordo rimane indelebile. L’attore de Il signore degli anelli da quel momento è apparso in una serie progetti come Legends, Broken, The Frankenstein Chronicles, The Oath e anche la serie TV I Medici.

Charles Dance (Tywin Lannister)

Charles DanceHDGetty Images
Charles Dance

L’ignominiosa morte di Tywin Lannister è tra le più memorabili, ma l’attore inglese Charles Dance da quel momento si è dato parecchio da fare. Oltre a recitare al fianco della collega di Game of Thrones Emilia Clarke, nella commedia romantica Me Before You (2016), ha lavorato con Benedict Cumberbatch e Keira Knightley in The Imitatiton Game, nella miniserie Dieci piccoli indiani e molto altro, inclusi diversi progetti in uscita entro il 2020 tra cui Kingsman: The Great Game.

Michelle Fairley (Catelyn Stark)

Michelle FairleyHDGetty Images
Michelle Fairley

Abbiamo detto addio a Catelyn Stark nell’episodio più cruento e traumatico della serie, in occasione delle famose nozze rosse. Dopo l’esperienza sul set della serie, l’attrice ha lavorato nello show Resurrection, è apparsa in 24: Live Another Day, The Lizzie Borden Chronicles e Fortitude.

Aiden Gillen (Petyr “Ditocorto” Baelish)

L'attore Aiden GillenHDGetty Images
Aiden Gillen

Come dimenticare la soddisfazione della disfatta di Ditocorto per mano delle sorelle Stark? È un ricordo ancora fresco, ma nel frattempo Aidan Gillen ha lavorato sodo, comparendo in una serie di produzioni anche di spicco come Maze Runner: The Death Cure e Bohemian Rhapsody.

Jack Gleeson (Joffrey Baratheon)

Jack GleesonHDGetty Images
Jack Gleeson

Provare soddisfazione per la morte di un personaggio è un comportamento noto ai fan di Game of Thrones, che quando vedevano annaspare Jeoffrey hanno dimostrato grande euforia. Purtroppo, complice - pare - anche l’odio suscitato dal personaggio su scala mondiale, l’attore ha deciso di interrompere la sua promettente carriera dopo aver chiuso con Game of Thrones.

Richard Madden (Robb Stark)

Richard MaddenHDGetty Images
Richard Madden

Altra vittima delle Nozze Rosse, l’attore divenuto famoso nei panni del Re del Nord s’è accaparrato una serie di ruoli di spicco: lo abbiamo visto nell’acclamata serie Bodyguard, ha recitato di nuovo con alcuni colleghi di Westeros ne I Medici, è stato il principe azzurro di Cenerentola e l’amante di Lady Chatterley. Presto lo vedremo nei panni del manager e amante di Elton John, John Reid in Rocketman.

Jason Momoa (Khal Drogo)

L'attore Jason MomoaHDGetty Images
Jason Momoa

Tra i morti illustri di Game of Thrones il bel Jason Momoa è quello che forse al momento sta godendo di maggior successo. Dopo aver lasciato la sua Khaleesi, Khal Drogo ha faticato a trovare il ruolo giusto, per poi approdare in serie come Frontiera o The Red Road e soprattutto conquistare il grande schermo nei panni di Aquaman.

Rose Leslie (Ygritte)

L'attrice Rose Leslie HDGetty Images
Rose Leslie

Per Rose Leslie il set del Trono di spade è stato sia il trampolino verso la fama che il magico luogo in cui ha incontrato l’amore della vita, Kit Harington. I due si sono sposati a giugno del 2018, e ora l’attrice è nel cast di The Good Fight, spin-off di The Good Wife.

Pedro Pascal (Oberyn Martell)

Gli attori Pedro Pascal e Indira VarmaHDGetty Images
Pedro Pascal e Indira Varma

Difficile riprendersi da quel duello tra Oberyn e la Montagna, con la rimonta sorprendente di quest’ultimo e quel gesto efferato con cui ha messo fine alla vita dell’avversario. Per fortuna, anche Pascal ha trovato molto da fare dopo la fine del suo personaggio: oltre ad aver recitato nell’acclamata serie Narcos di Netflix, ha lavorato in Kingsman: The Golden Circle e nell’ultimo film di Barry Jenkins, Se la strada potesse parlare.

Jonathan Pryce (Alto Passero)

Jonathan PryceHDGetty Images
Jonathan Pryce

Uno dei personaggi più subdoli della serie è stato di certo l’Alto Passero interpretato dall'inglese Jonathan Pryce. Dopo che il mellifluo sacerdote ha incontrato la sua fine tra le fiamme dell’Altofuoco, l’attore ha lavorato in film come The Wife – Vivere nell'ombra, Dickens - L'uomo che inventò il Natale e L'uomo che uccise Don Chisciotte, nonché nella bellissima serie TV Taboo con Tom Hardy.

Iwan Rheon (Ramsay Bolton)

Iwan RheonHDGetty Images
Iwan Rheon

Il poster boy della campagna contro il maltrattamento di animali, di cui ci siamo liberati con gran soddisfazione dopo la Battaglia dei bastardi, è rimasto molto attivo in teatro ed è apparso in serie come Vicious, Riviera e Inhumans.

Natalie Dormer (Margaery Tyrell)

Natalie DormerHDGetty Images
Natalie Dormer

Brutta fine quella di Margaery, un personaggio non proprio amato ma nemmeno davvero detestato. Dopo essere rimasta uccisa nell’esplosione del Tempio di Baylor, la Dormer ha portato con successo in scena una nuova versione di Venere in pelliccia, ha incantato il pubblico nella miniserie Picnic a Hanging Rock e apparirà nello spin-off di Penny Dreadful.

Finn Jones (Loras Tyrell)

Finn JonesHDGetty Images
Finn Jones

Lo sfortunato fratello di Margaery ha incontrato la sua fine abbastanza presto nella serie, ma per l’attore Finn Jones si è aperto subito un altro portone grazie all’ingaggio come Danny Rand in Iron Fist e nelle altre serie Marvel di Netflix che purtroppo sono state cancellate… Almeno per ora.

Mark Addy (Robert Baratheon)

Mark AddyHDGetty Images
Mark Addy

Altra vittima della prima stagione, il re le cui decisioni hanno messo in moto tutta la complicata serie di vicende in quel di Westeros era interpretato da Mark Addy, che dal 2011 è rimasto molto attivo. Tra i ruoli in TV ricordiamo The Syndicate, Trollied, Atlantis e New Blood.

Gethin Anthony (Renly Baratheon)

Gethin AnthonyGetty Images
Gethin Anthony

Renly Baratheon avrebbe potuto liberare Westeros di qualche personaggio fastidioso, ma purtroppo è stato fatto fuori da un’ombra malefica. Da quel momento, Gethin Anthony ha lavorato in diversi film e show televisivi, ma il ruolo più notevole è quello di Charles Manson in Aquarius: The Summer Of Love e Aquarius.

David Bradley (Walder Frey)

David BradleyHDGetty Images
David Bradley

Il volto di Walder Frey e Gazza è difficile da dimenticare, e l’attore deve fare i conti con questi famosi personaggi un po’ ovunque si veda la sua faccia.: sono state dunque tante le battute scatenate in rete dalla sua collaborazione con Madden nella serie I Medici, ma Bradley ha lavorato anche in altri progetti, come Trollhunters: I racconti di arcadia, Doctor Who, The Strain e Les Miserables.

Oona Chaplin (Talisa Stark)

Oona ChaplinHDGetty Images
Oona Chaplin

La crudeltà della morte di Talisa nelle Nozze Rosse fa raccapricciare chiunque, e nonostante Oona Chaplin abbia lavorato costantemente da quel momento, i più continueranno ad associare il suo volto a quello della moglie di Robb Stark. Tra i progetti cui ha preso parte l’attrice ricordiamo lo speciale di Natale di Black Mirror e Taboo con Tom Hardy, ma il meglio per la Chaplin deve ancora venire: a partire dal 2020, infatti, sarà tra i protagonisti dei quattro seguiti di Avatar!

Dean-Charles Chapman (Tommen Baratheon)

Dean-Charles ChapmanHDGetty Images
Dean-Charles Chapman

Il piccolo Baratheon aveva il volto di Dean-Charles Chapman, che dopo il Trono di spade è apparso nei panni di Castor in Into the Badlands.

Stephen Dillane (Stannis Baratheon)

Stephen Dillane Getty Images
Stephen Dillane

Dopo aver detto addio a Stannis Baratheon, Dillane è apparso nel pluripremmiato film L’ora più buia nei panni del visconte Halifax, in quelli di Graham Sutherland in The Crown e Mr. Godwin in Mary Shelley - Un amore immortale.

Kerry Ingram (Shireen Baratheon)

L'attrice Kerry IngramGetty Images
Kerry Ingram

La giovane Kerry Ingram, la cui ultima scena in Game of Thrones è tra le più difficili da digerire, ha lavorato in Free Rein, nei panni di Becky e in Doctors, nella parte di Hannah Devlin.

Sibel Kekilli (Shae)

Sibel KekilliHDGetty Images
Sibel Kekilli

In Game of Thrones aveva il ruolo di una prostituta che ha tradito l’uomo che l’amava ed è stata punita per questo. Da quel momento l’attrice ha interpretato la parte di Sarah Brandt in Tatort e di Madina Taburova in Bullets.

Harry Lloyd (Viserys Targaryen)

L'attore Harry LloydHDGetty Images
Harry Lloyd

Poco dopo la sua fine dolorosa in Trono di spade, Harry Lloyd è apparso nei biopic The Iron Lady e La teoria del tutto, oltre che nelle serie TV storiche inglesi The Hollow Crown e Wolf Hall, e ancora nei drammi Manhattan e Marcella. Di recente, poi, ha lavorato in Legion e presto lo vedremo nel film Philophobia.

Diana Rigg (Olenna Tyrell)

Diana RiggHDGetty Images
Diana Rigg

Dopo lo scontro con i Lannister, Diana Rigg ha lasciato alle spalle Olenna per recitare nei panni di Veronica in Detectorists e della duchessa di Buccleuch in Victoria.

Pronti per scoprire chi morirà nell’ultima stagione di Game of Thrones? La serie tornerà per i sei episodi finali a partire dal 15 aprile.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE