Stai leggendo: The Cranberries, ultimo capitolo: ‘Dolores è un’amica che ci manca ogni giorno’

Letto: {{progress}}

The Cranberries, ultimo capitolo: ‘Dolores è un’amica che ci manca ogni giorno’

In The End è l’ottavo, e ultimo, album nella carriera degli irlandesi The Cranberries, rimasti orfani della carismatica Dolores O’Riordan. Alla vigilia della pubblicazione del disco abbiamo incontrato la band.

Ultimo album per i The Cranberries ricordando Dolores O’Riordan GettyImages

52 condivisioni 0 commenti

È un incontro dal retrogusto molto amaro quello che, in questo aprile 2019, abbiamo avuto l’onore di vivere coi The Cranberries. L’assenza-presenza di Dolores O’Riordan - scomparsa improvvisamente nel gennaio 2018 è, infatti, qualcosa con cui fare i conti a ogni minuti. Noel Hogan, Mike Hogan e Fergal Lawler sono a Milano per presentare In The End, ottavo e ultimo album della band nato tra il 2017 e il 2018.

“Queste undici tracce finali arrivano da un gruppo poco più numeroso di canzoni. – ci racconta il gruppo in merito alla lavorazione della tracklist – Solo poche altre sono rimaste fuori, perché o avevano testi lacunosi o erano idee di melodia non utilizzabili. Nemmeno Dolores pensava che ci sarebbe stato modo di lavorarci per l’album. Quando abbiamo preso in mano il materiale registrato da Dolores neanche noi avevamo un’idea chiara di quanto lei ci avesse lasciato, quindi siamo stati fortunati ad avere in mano undici tracce per un disco intero.”

Anticipato dal singolo All Over Now, questo capitolo finale dei The Cranberries porta con sé dolore e consapevolezza sia in chi lo ascolta sia negli stessi Noel, Mike e Fergal. ”Ovviamente c’è entusiasmo per l’uscita di un nuovo lavoro che è iniziato due anni fa, da allora è successo di tutto. Noi stessi dobbiamo inscatolare tanti aspetti diversi perché, oltre alla felicità per l’uscita del disco che contiene canzoni con cui condividiamo due anni di vita, dall’altra parte c’è anche tanta tristezza.”

In The End, tra l’altro, non avrebbe visto la luce se la famiglia O’Riordan non avesse dato il proprio consenso affinché il materiale già registrato potesse essere lavorato e preparato per un album. E le parole che la band riserva alla madre della cantautrice sono cariche di rispettosa gratitudine: "Abbiamo parlato con la madre e i fratelli di Dolores in merito alla possibilità di chiudere il disco. E ci sono stati di grande supporto. Prima di entrare in studio abbiamo chiesto loro se fossero d’accordo e loro stessi erano ben consci dell’importanza che questo lavoro aveva per la figlia.”

La tristezza ci accompagna da oltre un anno, la perdita di Dolores va oltre il lavoro: ci manca un’amica e ci spiace che non possa ascoltare il lavoro finito.

“Abbiamo fatto ascoltare il CD concluso alla madre, e all’inizio era titubante, pensava che i brani offrissero troppo carichi emotivamente; mentre i fratelli ne sono stati subito felici. I testi di queste canzoni sono molto forti; parlano dei tre anni pieni stress e dolori che Dolores ha vissuto e molti vi si ritroveranno come se fossero stati scritti proprio per loro”, hanno continuato i musicisti.

In The End non avrà alcun tipo di esistenza dal vivo, di questo The Cranberries sono sicuri: “Ci piacerebbe portare questi pezzi in un tour ma ovviamente è impensabile, è impossibile, ed è un peccato perché a ogni album segue idealmente un tour. Ma in questo caso non ci sarà nessun tour, resterà solo l’album. Dopo la scomparsa di Dolores abbiamo capito subito che la prima volta che abbiamo suonato queste canzoni insieme sarebbe stata anche l’ultima. È triste da dire ma è così.”

In The End è la fine della band. Noi ora cerchiamo di concentrarci sulle cose belle dei nostri trent’anni insieme: questo disco è il nostro ultimo omaggio a Dolores.

Continuando a scavare nel passato, la band ci racconta: “Nel nostro cuore avremo sempre i nostri inizi, dalla prima produzione fino all’uscita del secondo album. Eravamo solo noi quattro e qualche amico e cercavano di farci conoscere in tutto il mondo. Poi è arrivato il grande successo con la sua macchina infernale. Ma davvero, i ricordi più divertenti sono quelli dell’inizio, in uno studio piccolissimo e con degli strumenti improponibili più delle grandi cose che sono arrivate dopo.

E dobbiamo dire che questo disco ci ricorda molti i nostri esordi, i primi due dischi. La voce di Dolores è molto più dolce e morbida in queste canzoni rispetto a certi nostri album recenti. È stato quasi un ritorno agli albori, con meno rock e una voce più rilassata da primi Anni Novanta.

La canzone di questo album che Dolores amerebbe di più? Beh, a lei piaceva molto All Over Now, une delle prime tracce di questo disco.

E ora che futuro aspetta i tre musicisti? ”Non ci abbiamo ancora pensato. Questo è stato un periodo molto intesto anche emotivamente, quindi in estate vogliamo prenderci una pausa; poi vedremo come continuare nella musica. Quando siamo entrati in studio eravamo inconsapevoli di tutto ma a posteriori la musica è stata una terapia: abbiamo riversato tutte le nostre emozioni in questo disco.”

View this post on Instagram

Some photos from today’s press in Milano.

A post shared by The Cranberries (@thecranberries) on

Di seguito la tracklist di In The End, fuori per BMG il 26 aprile 2019:

  1. All Over Now
  2. Lost
  3. Wake Me When It’s Over
  4. A Place I Know
  5. Catch Me If You Can
  6. Got It
  7. Illusion
  8. Crazy Heart
  9. Summer Song
  10. The Pressure
  11. In The End

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO