Stai leggendo: Michelle Pfeiffer lancia una linea di fragranze green: 'Non ho usato profumi per 10 anni, adesso li produco'

Letto: {{progress}}

Michelle Pfeiffer lancia una linea di fragranze green: 'Non ho usato profumi per 10 anni, adesso li produco'

Ha rinunciato ai profumi perché restia ai loro ingredienti, fino a quando non ha deciso di produrne una linea tutta sua: Michelle Pfeiffer lancia Henry Rose, fragranze ecosostenibili unisex ispirate agli odori della sua vita.

Michelle Pfeiffer Getty Images

2 condivisioni 0 commenti

Michelle Pfeiffer è tornata a fare cinema nel 2017 dopo svariati anni di lontananza dalle scene. L'abbiamo ritrovata in Assassinio sull'Orient Express, Madre!, Where Is Kyra? e Ant-Man and the Wasp, e molto presto la rivedremo nei panni della Regina Ingrith in Maleficent 2 e in quelli di Jane Van Dyne in Avengers: Endgame.

L'ex Catwoman del grande schermo ha dimostrato di essere estremamente duttile nel corso della sua pluridecennale carriera e, soprattutto, sempre pronta alle nuove sfide. L'ultima, probabilmente la più personale e ambiziosa, è quella che la vede coinvolta nel lancio di una linea di profumi chiamata Henry Rose.

All'età di 60 anni, Michelle Pfeiffer ha messo a punto una linea di fragranze unisex completamente ecosostenibili. Come lei stessa ha raccontato a Refinery 29, "non si è mai fidata" degli ingredienti dei profumi in commercio. Perché, quindi, non crearne di propri?

Era il 2004, mi sono imbattuta nel database Skin Deep e ho iniziato a cercare gli ingredienti di tutti i prodotti che usavamo io e i miei figli. Ho scoperto che molti ingredienti erano considerati ad alto rischio.

Decise, così, di proporre a diverse aziende di produrre un profumo che portasse il suo nome, una fragranza con ingredienti completamente sicuri per chi li usa e per l'ambiente:

Ho pensato che potevo provare a svilupparne uno mio con un'azienda cosmetica, ma nessuno era interessato alla trasparenza degli ingredienti. Non mi sentivo a mio agio a mettere il mio nome o la mia faccia su qualcosa in cui non credevo. Quindi mi scoraggiai e lasciai perdere.

Da allora, le cose sono molto cambiate: i consumatori sono sempre più attenti all'INCI dei prodotti cosmetici che utilizzano, dalla skincare ai profumi, per cui Michelle ha deciso di riprovarci. Ha proposto alla International Flavors & Fragrances di creare i primi profumi certificati EWG con una lista di ingredienti completamente trasparente e con flaconi in vetro riciclato e riciclabile.

Pur essendo stata coinvolta attivamente in ogni fase della produzione, la Pfeiffer ha preferito prendere le distanze dalla sua attività imprenditoriale e non sfruttare eccessivamente la sua immagine per pubblicizzarli:

Ho preso a cuore il consiglio di molta gente diventata sospettosa nei confronti dei prodotti cosmetici firmati dalle celebrità. Sentivo che il marchio dovesse essere indipendente da me e credibile in modo autonomo.

C'è molto di Michelle Pfeiffer in questi profumi, nonostante il suo nome non compaia sul packaging. Ha scelto di chiamare la sua linea di fragranze con il secondo nome dei suoi figli, Henry e Rose, e di ispirarsi agli odori della sua infanzia:

Jake's House, per esempio, si ispira all'odore che respiravo nel bagno dei miei nonni perché mio nonno si chiama Jake. Torn si ispira al profumo di mio padre, un altro ancora alle estati vissute a San Francisco.

Michelle Pfeiffer si unisce alla già vastissima schiera di star che hanno deciso di approcciarsi al mondo della cosmetica. Il suo progetto, però, ha sicuramente una marcia in più.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO