Stai leggendo: Game of Thrones, John Bradley: ‘Difendevamo i segreti dei copioni a costo della vita’

Letto: {{progress}}

Game of Thrones, John Bradley: ‘Difendevamo i segreti dei copioni a costo della vita’

Così come il suo alter ego in Game of Throne, Sam Tarly, John Bradley ha sempre custodito gelosamente i segreti più importanti della serie.

John Bradley Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

John Bradley, l’attore che interpreta Sam Tarly in Game of Thrones, ha commentato con ironia il livello di segretezza che a ogni stagione della serie ha contraddistinto la produzione.

In un’intervista con Entertainment Weekly il 30enne ha raccontato anche quanto sia stato difficile lasciarsi alle spalle dieci anni di lavoro sul set della serie HBO: “È stato l’inizio del processo di addio. L’unico momento in cui eravamo davvero felici era quel breve periodo tra la messa in onda dello show e l’arrivo dei copioni per la stagione successiva, quella piccola striscia di tempo in cui noi sapevamo esattamente quello che sapeva il pubblico. Quindi quando i fan ci chiedevano ‘Cosa succederà?’, potevamo dire: ‘Non lo sappiamo, non abbiamo ancora letto nulla’”.

Le cose si facevano difficili ogni volta in cui gli attori ricevevano le sceneggiature degli episodi successivi: “Appena cominciavo a leggere quel copione entravo in possesso di una conoscenza che così tante persone al mondo bramavano”.

Gli fai la guardia con la tua stessa vita.

L’attore spiega: “Sentiamo una responsabilità nel tenere quei segreti. Ma credo che il pubblico ne rimarrà deliziato. Non c’è mai stato uno show che desse alla gente esattamente quello che volevano”.

Il personaggio di Bradley, il leale Sam Tarly, è in effetti quello che nella settima stagione ha fatto una scoperta fondamentale su uno dei protagonisti, Jon Snow. “Sam sente la responsabilità di quella informazione. Si tratta di un enorme spoiler per il personaggio di Jon Snow”.

Ma quando la gente ci chiede spoiler, in realtà non li vogliono sentire.

John Bradley prosegue: “Ciò che vogliono davvero è vederli. Allo stesso modo, Sam a che se Jon deve saperlo, preferirebbe sentirlo da Sam piuttosto che qualsiasi altra persona perché sa che Sam glielo comunicherebbe con tatto”.

Per scoprire come Jon reagirà alla straordinaria rivelazione del suo amico, dovremo aspettare il 15 aprile.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.