Stai leggendo: Allison Mack, l'attrice di Smallville colpevole di traffico sessuale: rischia 40 anni di prigione

Letto: {{progress}}

Allison Mack, l'attrice di Smallville colpevole di traffico sessuale: rischia 40 anni di prigione

Allison Mack, star di Smallville, si è dichiarata colpevole di traffico sessuale, nel caso NXIVM. L'ex Chloe Sullivan rischia fino a 40 anni di carcere, per aver adescato delle donne e averle rese schiave sessuali marchiate a fuoco nella setta D.O.S.

Allison Mack Getty Images

44 condivisioni 0 commenti

Allison Mack, la star di Smallville – nella serie, interpretava Chloe Sullivan - ha deciso di dichiararsi colpevole di traffico sessuale. Tutto ha avuto inizio nel 2018, quando l’attrice è stata accusata di aver reclutato delle donne per conto della setta D.O.S. - ossia "Dominus Obsequious Sororium" – nata all’interno del gruppo NXIVM che, fino a quel momento, era ufficialmente un’organizzazione al femminile per lo sviluppo personale e professionale che aveva lo scopo di incoraggiare le donne a superare i propri ostacoli.

La Mack avrebbe fatto parte della setta insieme all’attrice canadese Nicki Clyne, Cally Henderson in Battlestar Galactica: questa pare abbia sposato la Mack per restare negli USA e aggirare, così, le leggi sull’immigrazione. Entrambe le donne avevano un ruolo centrale e si occupavano di reclutare delle schiave sessuali e marchiarle a fuoco: quest’ultima pare sia stata un’idea della stessa ex attrice di Smallville. Alcuni ex membri hanno dichiarato che gli adepti dovevano venerare Keith Raniere, capo della setta e avere rapporti sessuali con lui, oltre a dover subire umiliazioni in riti pubblici. Le vittime, inoltre, dopo aver condiviso inconsapevolmente delle informazioni personali, venivano ricattate.

Allison Mack con i suoi avvocatiHDGetty Images
Allison Mack con i suoi avvocati

Tra i tanti nomi venuti a galla durante le indagini, anche quello di Kristin Kreuk – Lana Lang in Smallville – che entrò a far parte del gruppo NXIVM nel 2006 per, poi, uscirne nel 2012. L’anno scorso, l’attrice ha negato ogni suo coinvolgimento in questa brutta faccenda e, sul proprio profilo Twitter, ha scritto:

Quando avevo più o meno 23 anni, ho partecipato a un Executive Success Programs/NXIVM "intensivo", ovvero un percorso di auto-aiuto/crescita personale che mi ha insegnato a gestire la mia timidezza; ragione per cui ho continuato con il programma. Me ne sono andata 5 anni fa e ho mantenuto rapporti minimi con coloro che sono rimasti nell'organizzazione. Le accuse che io facessi parte della "cerchia ristretta" e che abbia reclutato delle "schiave sessuali" sono spudoratamente false. Per tutto il tempo in cui sono stata in NXIVM, non ho avuto esperienza di attività illegali o efferate. Sono inorridita e disgustata dalla vicenda di D.O.S.

Il vaso di Pandora venne scoperto nel 2017, in seguito a un’inchiesta condotta dal New York Times. La Mack è stata arrestata il 21 aprile dello scorso anno, ma è stata rilasciata su cauzione di 5milioni di dollari. È stato arrestato anche Raniere: l’uomo si trova in carcere. Dopo aver negato, adesso Allison si è dichiarata colpevole di traffico sessuale e associazione a delinquere, nel caso NXIVM:

Sono arrivata alla conclusione che mi devo assumere la responsabilità della mia condotta ed è per questo che oggi mi dichiaro colpevole.

Queste sono state le parole di Allison Mack, come riportato dal New York Times. L’attrice si è dichiarata colpevole di aver reclutato delle donne, dicendo loro che avrebbero fatto parte di un gruppo tutto al femminile.

Sono molto dispiaciuta per la mia famiglia e per le brave persone che ho ferito.

Il processo avrà inizio nelle prossime settimane e la sua sentenza dovrebbe avvenire a settembre. La donna rischia fino a 40 anni di carcere.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.