Stai leggendo: Lady Diana avrebbe potuto salvarsi da quel tragico incidente: le ultime ipotesi dei patologi forensi

Letto: {{progress}}

Lady Diana avrebbe potuto salvarsi da quel tragico incidente: le ultime ipotesi dei patologi forensi

L'incidente d'auto che ha ucciso Lady Diana nel 1997 avrebbe potuto avere un epilogo diverso. Secondo uno dei più grandi patologi forensi del Regno Unito, la ferita riportata dalla Principessa le è stata letale solo a causa di sfortunate coincidenze.

Lady Diana Getty Images

3 condivisioni 0 commenti

Lady Diana è scomparsa prematuramente all'età di soli 36 anni nel 1997, vittima di un incidente automobilistico a Parigi ormai passato alla storia. La madre dei Principi Harry e William ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di chi l'amava, a partire proprio dai suoi figli - all'epoca dei fatti poco più che bambini - al popolo britannico, e non solo. La Principessa Diana era benvoluta in tutto il mondo: un esempio di bontà, nobiltà d'animo e fascino difficile da eguagliare.

A distanza di oltre 20 anni da quel tragico incidente - su cui tante speculazioni sono state avanzate - emergono nuove indiscrezioni sconvolgenti. Il patologo forense Richard Shepherd, che ha indagato sulla morte della Principessa del Galles, sostiene in un nuovo libro che Diana avrebbe potuto salvarsi.

Ecco cosa scrive Shepherd, come riportato dal DailyMail:

Il tipo di ferita che ha riportato è così raro che in tutta la mia carriera ne ho vista forse solo un'altra così. La morte di Diana è il classico esempio di quando noi medici diciamo: 'Se solo'. Se solo fosse sbattuta contro il sedile anteriore con un'angolazione diversa. Se solo fossero andati più lentamente.

La ferita riportata da Lady Diana era di piccola entità secondo il patologo forense, ma purtroppo in una posizione critica:

Una ferita piccolissima. Le ha causato la morte solo perché era nel posto sbagliato, nascosta in una delle vene polmonari.

Lady Diana tra la genteHDGetty Images
Lady Diana era la Principessa del popolo

Quando venne soccorsa la Principessa Diana sembrò in condizioni stabili ai paramedici perché, nonostante le ferite, era in grado di comunicare, ma perse gradualmente conoscenza in ambulanza. Giunta in ospedale, andò in arresto cardiaco e venne subito operata nel tentativo di rianimarla, purtroppo senza successo.

La morte della Principessa sarebbe quindi il frutto di una serie di sfortunate, tragiche coincidenze. Una cosa, però, avrebbe potuto sicuramente salvarla:

Se solo avesse indossato la cintura di sicurezza. Probabilmente sarebbe apparsa in pubblico due giorni dopo, con un occhio nero e col fiato corto per qualche costola fratturata, magari con un braccio rotto.

Il prossimo 31 agosto saranno passati 22 anni dalla morte di Lady Diana.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.