Stai leggendo: La crisi di Henry Winkler dopo Happy Days: 'Non trovavo lavoro: per tutti ero solo Fonzie'

Letto: {{progress}}

La crisi di Henry Winkler dopo Happy Days: 'Non trovavo lavoro: per tutti ero solo Fonzie'

Ha interpretato Fonzie in Happy Days fino al 1984, diventando famoso in tutto il mondo. Dopo la fine della serie, però, Henry Winkler ha faticato ad affermarsi nel mondo del cinema e della TV. Il suo segreto? Mai mollare.

Henry Winkler Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Nominare Henry Winkler senza pensare a Fonzie, lo sciupafemmine dal cuore d'oro con chiodo in pelle e ciuffo di Happy Days, è impossibile. L'attore ha raggiunto la fama internazionale proprio con quel ruolo, che gli ha davvero cambiato la vita: durante le riprese riceveva più di 50mila lettere alla settimana da parte dei suoi fan e non poteva evitare di essere riconosciuto, mandando in visibilio la folla ad ogni apparizione pubblica.

Eppure, quando nel 1984 Happy Days chiuse i battenti dopo 11 stagioni, l'attore si ritrovò senza lavoro e rimediare nuovi ingaggi per lui sembrava impossibile. Winkler ne ha parlato nel corso di un'intervista concessa a People:

Tutti dicevano: 'Lo amiamo, è così divertente. Ma lui è Fonzie'. Non mi assumevano, e questo è durato a lungo.

Stacey Winkler, moglie dell'attore di Happy Days da 40 anni, ha svelato:

Se non lavora Henry è molto infelice. Il lavoro lo fa sentire vivo, è importante per la sua esistenza.

Essere associato a Fonzie, che era ormai diventato un suo prolungamento, un vero e proprio alter ego, ha fatto sì che Winkler faticasse come un esordiente (se non di più) per ottenere una parte al cinema o in TV:

Entravo ai casting incontrando ragazzini che mi dicevano: 'Tu sei Henry Winkler, che ci fai qui?'. E io dicevo loro: 'Cerco lavoro, e voi?'.

Fortunatamente, Henry Winkler non ha mai mollato la presa. Con il passare degli anni ha ottenuto ruoli acclamati dalla critica nei film Scream (1996) e Waterboy (1998), e nel 2018 è arrivata la grande occasione: il ruolo di Gene Cosineau in Barry, serie HBO alla seconda stagione che ha rilanciato la sua carriera  L'attore, oggi 73enne, si è dedicato anche alla creazione di una collana di libri per bambini con dislessia, patologia di cui soffre dall'adolescenza.

Ad aiutarlo nei momenti più duri, una grande determinazione e la consapevolezza di dover sempre ripartire da zero:

Ho capito che quando non sai cosa fare, non devi fare nulla. Devi solo resistere come se fossi in una tempesta fortissima. Siamo sempre sulla linea di partenza, sempre all'inizio della carriera. Se hai volontà e sei tenace, vieni ripagato.

Henry Winkler sul red carpetHDGetty Images
Henry Winkler oggi

Questo è un consiglio importantissimo per le nuove generazioni. Il tempo passa ma Henry Winkler continua a essere vicino ai giovani, proprio come quando sfoggiava spavaldo la giacca in pelle di Fonzie.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.